5 cose pratiche da fare per creare la tua routine

La nostra mentor Silvia Lanfranchi ci rivela 5 cose da mettere subito in pratica per organizzare la nostra routine quotidiana

Molto probabilmente hai già sentito parlare di routine, e ogni volta che senti questa parola ti viene l’orticaria, perché la associ a un qualcosa di molto rigido, pieno di regole e calendari con un sacco di codici colore. Ti rassicuro fin da subito: non deve essere per forza così! Può esserlo se tu funzioni in questo modo, ma le routine non sono altro che una serie di attività che tu decidi per te stessa, in modo da dedicare il tuo tempo e le tue energie a quello che è importante davvero.

Nella lezione di oggi parliamo di tre modi in cui le routine possono darti beneficio, e di 3 routine quotidiane che puoi iniziare a implementare immediatamente e che ti daranno un grande beneficio.

Partiamo dalla definizione: che cos’è una routine? E in cosa si differenzia da una programmazione?

Come ottimizzare il tempo per le pulizie di casa

VEDI ANCHE

Come ottimizzare il tempo per le pulizie di casa

Una routine è una sequenza di azioni che si susseguono una dopo l'altra. È una cosa fluida: nessuna di queste azioni ha un orario preciso di inizio o di fine. Tanto per farti un esempio, nella mia routine settimanale faccio un check con gli altri familiari per capire gli impegni settimanali di ognuno di noi, ma questo non è che avviene sempre alle 15:45 della domenica.

Quando parlo di programmazione, invece, mi riferisco a eventi o attività che hanno un'ora precisa: è una cosa molto più rigida, e dipende da orari precisi, come ad esempio appuntamenti, riunioni o lezioni.  

Faccio un’altra premessa necessaria: programmazioni e routine sono strumenti, non costrizioni. Li creiamo per aiutarci a riprendere possesso e padronanza del nostro tempo e della nostra energia, così da portare a termine delle attività in un modo sano, cioè senza sacrificare la nostra salute mentale o le relazioni importanti della nostra vita.

Una routine non deve stressarti: se ti stressa vuol dire che non hai ancora trovato quella che funziona bene per te.

Una routine non è fatta per costringerti in una scatola, ma per darti modo di mettere il tuo tempo e le tue energie nelle attività che sono davvero allineate con la visione che hai per la tua vita.

Le routine, quando sono usate come uno strumento, non ci soffocano, ma ci danno spazio per fare di più delle cose che ci danno piacere.

Se ci pensi, una persona che si sveglia e ha già un piano definito per la giornata, può partire al volo, mentre una persona che si alza e non ha idea di quello che deve fare quel giorno perde un sacco di tempo cercando di capire da dove deve iniziare: se spendi un sacco di tempo nel cercare di capire cosa fare, avrai meno tempo per focalizzarti sulle attività stesse, che in questo modo non saranno fatte con la stessa intenzionalità.

Time management: impara a gestire il tuo tempo in modo efficace

VEDI ANCHE

Time management: impara a gestire il tuo tempo in modo efficace

Veniamo adesso a tre ragioni per cui avere delle routine ti fa bene.

1 - Hai più tempo per fare le cose che ti piace fare

Le routine ci aiutano ad operare in modo più efficiente. Siamo umani, non siamo robot, e per questo motivo non siamo naturalmente efficienti: dobbiamo usare degli strumenti,come le routine, perché diventare più efficienti. In questo momento non sto parlando di efficienza nel senso di “smarcare più cose possibili nella nostra to-do list giornaliera”, ma di essere più efficienti per riuscire a dedicare tempo ed energie preziose in quello che deve essere davvero fatto.

Quando riesci a creare delle routine che funzionano, non perdi tempo cercando di capire cosa deve essere fatto ogni giorno: quando passi più tempo facendo, anziché cercare di capire cosa devi fare, avrai più tempo libero per le cose che ti piacciono e che ti danno gioia, come ad esempio passare più tempo con la tua famiglia, dipingere, uscire a camminare, o qualsiasi cosa che ti dia piacere.

2 - Progredisci più velocemente verso i tuoi obiettivi

Quando lavori più efficacemente, ti dedicherai alle attività che ti avvicinano davvero ai tuoi obiettivi, anziché perdere tempo dietro attività che potrebbero essere delegate, automatizzate o raggruppate.

Quando lavori in flussi focalizzati, grazie alle routine, sei meno a rischio di esaurimento o di sopraffazione. Il risultato? L’intero processo di lavorare per raggiungere i tuoi obiettivi diventerà piacevole.

Sarà capitato anche a te di mettercela tutta per raggiungere un obiettivo, per poi arrivarci completamente sfinita e incapaci di gustare davvero quello che hai raggiunto: non è una sensazione piacevole. Quando impari a usare le routine, riesci a raggiungere i tuoi obiettivi più velocemente, e il processo è piacevole.

SOS burnout! Prendi consapevolezza del tuo carico mentale e impara a gestirlo

VEDI ANCHE

SOS burnout! Prendi consapevolezza del tuo carico mentale e impara a gestirlo

3 - Le routine fanno bene alla salute

E non lo dico solo io! Esistono uno studio scientifico che dice che le routine sono un modo per migliorare la salute e il benessere, attraverso la struttura e l’organizzazione. Gli studiosi hanno scoperto che le persone che non hanno delle routine nelle loro giornate, sono più soggette allo stress, al dormire male, al mangiare male, ad avere delle condizioni fisiche non ideali, e a non usare efficacemente il proprio tempo: decisamente non è quello che vogliamo!

Implementando delle routine ci prendiamo la responsabilità del nostro tempo e della nostra energia, anziché lasciare che siano le giornate e le settimane a scivolarci addosso. Quando stabiliamo e rispettiamo delle routine, miglioriamo il nostro sonno, miglioriamo i nostri livelli di stress, le nostre abitudini alimentari e la nostra gestione del tempo, e imparare a gestire bene il tempo porta a dire addio a sensazioni come la sopraffazione o il sentirci sfinite e insoddisfatte.

Ora che sai perché è importante avere delle routine, voglio condividere con te alcune routine che ti consiglio di implementare il prima possibile.

Come ridurre lo stress: il decalogo per vivere più serene

VEDI ANCHE

Come ridurre lo stress: il decalogo per vivere più serene

Morning routine

Di questa routine sicuramente hai già sentito parlare, e dal nome si spiega da sola. Questa routine è importante perché è quella che dà il tono alla tua giornata, e ti posiziona in modo proattivo anziché reattivo nei confronti di tutto quello che accadrà durante la giornata.

Dedicare del tempo ogni mattina a fare le cose che ti danno energia e ti riempiono, ti aiuta a crescere e a maturare mentalmente, in modo da mostrarti nel miglior modo possibile per te stessa e per le persone nella tua vita

La routine della sera

Se la morning routine è pensata per darti energia e benzina per affrontare la giornata, la routine della sera è creata per rallentare e per prepararti a una notte di sonno riposante. Avere una buona routine della sera, fra l'altro è il primo step per una buona routine del mattino perché se non fai un sonno ristoratore, sicuro come l'oro che non vorrei svegliarti e fare la tua morning routine il mattino dopo!

La routine della sera tende a spaventare le persone, ma non è proprio il caso: si tratta semplicemente di abitudini che ti portano al momento di andare a letto, niente di più. Le routine non devono essere delle robe lunghe e difficili!

Una routine della sera molto semplice potrebbe essere: spegnere il telefono alle 09:30, passare del tempo significativo con chi vive con te, prenderti cura della pelle del viso struccandoti e mettendoti la crema e andare a letto. Tutto qui.

Certe sere ci puoi aggiungere una doccia, altre sere leggere un libro quando sei già letto, altre volte guardare un po’ di tv. Se una sera le cose vanno diversamente, non è la fine: più la routine è semplice, più è facile che tu la rispetti, e ricorda che le routine sono strumenti e non costrizioni.

Lo yoga della buonanotte

VEDI ANCHE

Lo yoga della buonanotte

La routine della pausa pranzo, o di metà giornata

Avere una routine anche per la pausa pranzo è una buona opportunità per fare un check a metà giornata: è come se fosse un reset, un modo per “rinfrescarti” la mente.

Una cosa che puoi fare, ad esempio, è lasciare il telefono sulla scrivania vicino al computer, e uscire a fare due passi, prendere una boccata d'aria sul terrazzo, e magari mangiare senza guardare il telefono.

Come vedi questa routine è molto molto semplice, ma è comunque efficace per farti ripartire con il pomeriggio rilassata e ricaricata.

Come creare le tue routine

Vediamo adesso come puoi creare, ad esempio, la tua morning routine.

1 – Quanto tempo

La prima cosa da fare è capire quanto tempo vuoi dedicare alla tua morning routine.

Una morning routine, intesa come l’insieme di abitudini che vanno da quando ti svegli a quando inizi a lavorare, può durare quanto vuoi e puoi farla durare.

Nella morning routine possono starci: la colazione, meditare, allenarsi, fare journaling, leggere, ascoltare podcast, studiare, portare fuori il cane…

L’importante è capire che creare una morning routine è un investimento che fai su te stessa, non l’ennesima cosa da fare e che si va a sommare alle millemila altre incombenze giornaliere. Dev’essere una gioia, e se la vivi positivamente è un investimento che ti tornerà indietro sotto forma di avere una giornata più positiva e produttiva.

Se non sai da dove iniziare, inizia prendendoti 5 minuti per te: tutti abbiamo 5 minuti in una giornata da investire in noi stessi! Non appena vedrai quanto va meglio la tua giornata anche solo con quei 5 minuti, e ti assicuro che vedrai dei benefici anche con così poco tempo, sarà più facile aggiungerne 10, poi 15 e via così.

2 – Prepara il tuo piano d’azione

Adesso è il momento di decidere come vuoi spendere il tempo che hai definito nel primo step. Se non decidi cosa fare con un piano rischi che a) ti svegli e vaghi per casa per quei 5-30 minuti cercando di decidere come impiegare il tuo tempo b) tornare a letto perché non sai cosa stai facendo.

Durante la mia morning routine io faccio colazione seduta con calma, studio, mi alleno e faccio journaling: queste sono le cose che mi fanno stare bene e mi danno la giusta carica.

Il tuo scopo è quello di trovare le attività che ti motivano e inserirle nella tua morning routine. Magari ti piacerebbe correre 15 minuti, o fare 20 minuti di yoga, o passeggiare col cane 10 minuti, o farti una maschera sul viso mentre ti metti lo smalto. Non è importante cosa fai, l’importante è deciderlo in anticipo.

3 – Vai a letto a un orario decente

Sì, la morning routine inizia la sera prima: se non dormi abbastanza, non ti vorrai alzare da letto. Ognuna di noi funziona diversamente e ha bisogno di ore di sonno diverse, ma assicurati di aver dormito abbastanza prima di imbarcarti nella tua morning routine.

4 – Sii responsabile

Se schiacci lo snooze sulla sveglia 4 volte, è una tua scelta. Ma non ti aspettare di scoprire i benefici di una morning routine se riesci a farla un giorno sì e 6 no. Prenditi l’impegno ogni giorno, se vuoi vedere dei benefici reali: il successo di una routine e i benefici che ti può portare non dipendono dalla routine in sé, dipendono da te. Mantenere le promesse che fai a te stessa dipende da te e, super spoiler, è il primo passo anche per migliorare la tua autostima!

5 – Crea il tuo menu

Se ami variare e non ami fare sempre le stesse identiche cose, potresti preparati una specie di menu per le cose da inserire nella routine del mattino, o in quella della sera.

Il menu comprenderà una lista di attività che ami fare, che sai che ti danno energia, da cui pescare per la routine del mattino, o che ti aiutano a rilassarti, da cui pescare per la routine della sera.

Un primo esercizio che puoi fare è quello di prendere un foglio e dividerlo in due in verticale: da un lato scrivi tutte le cose che ti danno energia e che ti piacerebbe fare al mattino prima di iniziare a lavorare, dall’altro lato scrivi invece tutte le cose che ti fanno rilassare e ti predispongono a una buona notte di sonno. Questo sarà il tuo menu da cui pescare nella creazione delle tue routine: saranno sempre le stesse cose, se preferisci la ripetizione, oppure potrebbero esserci due o tre cose fisse, a cui aggiungerne altre una o due, a seconda di quello che ti va di fare quel giorno.

Ricorda: le routine non sono scolpite nella pietra! Possono cambiare in base al momento dell’anno in cui ti trovi, alla tua situazione familiare o lavorativa, possono essere lunghe due ore, oppure durare 20 minuti. L’importante è che siano tue, che sia un momento di arricchimento per te, che ti diano gioia e serenità.

Silvia Lanfranchi
Silvia Lanfranchi
The Quiet Coach

Silvia Lanfranchi, “The quiet coach”, si occupa di mindset coaching per le piccole imprenditrici. Aiuta le donne a ritrovare la leggerezza mentale per raggiungere i propri obiettivi, nel lavoro e nella vita personale.

Un passato da architetto e da social media manager e un evidente presente da multipotenziale. Impazzisce per tutto quello che è oro rosa.

Riproduzione riservata