Viaggiare con i mezzi

Quando ci si deve spostare per la città è meglio prendere i mezzi pubblici che quelli privati, tipo la macchina. Sappiamo che, spesso e volentieri, ti capita di maledirli (soprattutto in Italia) ma sul piatto della bilancia i pro superano di molto i contro.

7 buoni motivi per prendere i mezzi invece che la macchina

In molte città italiane non sono troppo affidabili, è vero, ma scegliere di viaggiare con i mezzi pubblici è comunque preferibile. Ecco perché

Quante volte te la sei presa con i mezzi pubblici, per ritardi, scioperi e guasti vari?

La vita del pendolare, si sa, è tutt'altro che semplice e molte città italiane sono ancora lontane dagli standard di efficienza e qualità del servizio che sono la regola in altri Paesi.

Eppure, i mezzi pubblici ci facilitano la vita e sono una delle componenti più importanti nell'innalzare l'indice di vivibilità di una metropoli: ci sono almeno 7 buoni motivi, allora, per preferirli all'automobile. Scopri nella gallery quali sono.

Ti muovi più velocemente

Lascia da un attimo da parte i piccoli-grandi ritardi tipici dei mezzi pubblici e pensa a quanto tempo ci metti, in media, a raggiungere il posto di lavoro, la scuola dei tuoi figli, la palestra ecc con l'automobile. Ti renderai conto da sola che la seconda opzione è la più lenta, soprattutto per via del traffico in cui rischi inevitabilmente di rimanere imbottigliata. Un problema che, con metropolitane e le corsie riservate per i tram, non si pone.

Non hai problemi con il parcheggio

Quando ci si muove in macchina si deve risolvere un altro spinoso problema: il parcheggio. Inutile ricordarti tutte le volte che hai girato come una pazza nella speranza di trovare un piccolo spazio, finendo magari per trovarlo lontano dalla tua meta (che poi devi immancabilmente raggiungere a piedi). Ovviamente questo problema non si pone con i mezzi pubblici (e non è poco).

Risparmi non solo tempo, ma anche denaro

Biglietti e gli abbonamenti sono aumentati, però alla fine costano meno della benzina, che tra tragitti obbligati, traffico e la ricerca del parcheggio si consuma alla velocità della luce e il portafoglio finisce per risentirne. E pensate anche che dovete trovare il tempo per andare, ogni volta, a fare il pieno.

Il carico di stress diminuisce

Vuoi mettere poi uscire di casa ed essere tranquilla, leggera, senza alcun stress. Uno stress che invece è inevitabile ogni volta che ci si mette al volante, dove bisogna stare sempre all'erta, perché può capitare di tutto di più. Magari tu sei una di quelle donne che amano guidare, ma non puoi negare di esserti messa anche tu le mani nei capelli dalla disperazione qualche volta. Decisamente meglio salire su un mezzo pubblico e lasciare agli altri l'onere della guida.

Non hai l'ansia delle chiavi

Quante volte sei entrata nel panico perché non riuscivi a trovare le chiavi della macchina, che eri convinta di avere messo in borsa? È un classico. Di solito si trovano, ma può anche capitare di lasciarle da qualche parte per sbaglio e di ritrovarsi in enormi difficoltà. Se giri con i mezzi puoi, al massimo, lasciare a casa l'abbonamento, ma puoi facilmente rimediare con un biglietto, che puoi comodamente acquistare ad ogni fermata.

Puoi sfruttare il tempo del viaggio

Se guidi non hai, per forza di cose, modo di fare altro. Se invece sali su un mezzo pubblico hai tutto il tempo per ascoltare un po' di musica, leggere un libro e persino fare la maglia. Chi invece vuole portarsi avanti con il lavoro può farlo, anche grazie a tablet e laptop che si possono tenere tranquillamente in borsa. Non trascuriamo poi il lato sociale: sui mezzi hai il contatto diretto con le persone e può saltare fuori anche una piacevole chiacchierata.

Inquinano di meno

Viaggiare con i mezzi pubblici significa anche rispettare l'ambiente, perché lasciando a casa la propria auto si evita di contribuire all'inquinamento cittadino. Non a caso sono diverse le amministrazioni comunali che invitano a spostarsi con bus, tram e metropolitane, soprattutto in alcuni periodi dell'anno. In effetti, se lo facessero tutti, si respirerebbe un'aria decisamente migliore.

Riproduzione riservata