La paura di volare

In tante hanno paura di volare. Certo, all'apparenza non sembrerebbe dato l'alto numero di persone che, ogni giorno, affollano gli aeroporti di tutto il mondo. Il fatto è che se si vogliono raggiungere certe destinazioni è inevitabile prendere l'aereo: pensa, ad esempio, a quando hai un appuntamento di lavoro in città come Londra o Parigi, ma anche a tutte le volte che, più semplicemente, ti vuoi concedere una vacanza in località non raggiungibili con treni e automobili. Le opzioni sono due: o si rinuncia al viaggio o ci si sforza a salire sull'aereo, magari senza essere psicologicamente pronte e quindi con livelli di stress piuttosto alti. Però il modo di combattere questa paura c'è e ve lo sveliamo.

Paura di volare: come combatterla e superarla

Salire sull'aereo e godersi il viaggio senza ansia? Si può, lavorando sulle proprie paure

Dichiarare guerra alla propria paura

La paura di volare è, prima di tutto, un blocco psicologico e quindi è dalla tua mente che bisogna partire. Devi essere tu la prima a crederci, a volere fortemente cambiare vita e riuscire a prendere finalmente un aereo senza farti venire attacchi di panico. In pratica devi convincerti di una cosa: la tua paura è il tuo peggior nemico, quindi devi dichiararle guerra e combatterla con determinazione, fino a vincerla. Puoi prendere questa esperienza come un ottimo esercizio di training autogeno: imparare a gestire quelle paure che, seppur ataviche, sono pur sempre legate alla parte più emozionale del nostro inconscio e come tali dominabili con l'esercizio del raziocinio.

Evitare di leggere articoli o vedere film dal tono catastrofico

Affinché la tua battaglia contro la paura di volare ti veda vincitrice devi, prima di tutto, allontanare ogni pensiero negativo. Per farlo devi evitare stimoli che non vadano nella giusta destinazione. Qualche esempio: articoli che parlano di disastri aerei o anche semplicemente di guasti, ma soprattutto film e serie tv in cui la catastrofe regna sovrana soprattutto ad alta quota.

Parlare con chi ti può tranquillizzare

Gli aerei sono dei mezzi di trasporto piuttosto sicuri e, statistiche alla mano, possiamo dire che lo sono persino più delle automobili. Parti da questo presupposto per renderti conto che, una volta salita, non ti potrà succedere nulla. Se non riesci a convincerti, parla con delle persone che viaggiano spesso e che ti possano raccontare la loro esperienza: vedrai che ti potranno essere di grande aiuto.

Viaggia con persone di fiducia

Se affrontare il viaggio in aereo ti spaventa, soprattutto le prime volte, ti consigliamo di non farlo da sola. Scegli quindi la compagnia di una o più persone di fiducia, quelle per intenderci saranno pronte a sostenerti al primo attacco emotivo (quindi andiamo dai genitori al marito-fidanzato, fino alla migliore amica). Meglio ancora se si tratta di qualcuno che ama volare: chissà, magari potrebbe trasmetterti il suo entusiasmo.

Pensa alla meraviglia del mondo visto dall'alto

Ci sono persone che adorano volare, che una volta salite si rilassano e riescono persino a dormire. Altre invece vanno pazze per il momento del decollo, tanto che si garantiscono un posto vicino al finestrino per poter riprendere tutto con lo smartphone (naturalmente con la “modalità aereo” impostata). A proposito del finestrino: bisogna dire che la vista da lassù è meravigliosa, soprattutto quando ci si ritrova immersi nelle nuvole. Pensa a tutto questo e vedrai che anche tu ne verrai affascinata.

Segui un corso per superare la tua paura

Se hai provato tutti i consigli che ti abbiamo dato, ma non hai visto risultati e ti sei resa conto di essere un caso disperato, ti rimane un'ultima carta da giocare: rivolgerti a degli specialisti. Devi infatti sapere che da diversi anni vengono organizzati (spesso dalle stesse compagnie aeree) non solo seminari, ma dei veri e propri corsi per chi si trova nella tua stessa situazione. C'è chi li ha provati e dice che funzionano, quindi se proprio (nonostante la buona volontà e le precauzioni) non ce la fai a stare calma facci un pensierino. La possibilità di viaggiare è un'occasione da non sprecare per nessun motivo!

Riproduzione riservata