Sbagliare è umano, dicono. Ma perseverare è diabolico. E indipendentemente da quello in cui scegliamo di credere, sarebbe davvero il caso di smetterla di commettere gli stessi errori, quanto meno per il nostro benessere. E invece finiamo sempre per perpetuarli, quegli sbagli, e ci ritroviamo attratte da un uomo impegnato.

Relazione a tre? No grazie

A volte ci fermiamo prima di fare quel passo più lungo della gamba e invischiarci in relazioni tossiche e malsane che non conoscono vincitori né vinti, ma solo sconfitti. E stanche di andare in giro a raccogliere i pezzi del nostro cuore in frantumi facciamo l’unica scelta sensata del caso, quella di gettare la spugna in partenza.

Ma ormai il dado è tratto, o la frittata è girata, ma il senso non cambia perché ormai quella semplice attrazione si è trasformata in sentimenti che nutriamo nei confronti di chi non possiamo avere. Ma perché finiamo sempre attratte da un uomo impegnato?

Quali sono le ragioni per cui ci si ritrova a essere attratte da un uomo non disponibile?

Tutte siamo state attratte da un uomo impegnato

Provando a rispondere al quesito più ostico di sempre, un’auto analisi è necessaria. Quante di noi si sono sentite, almeno una volta nella vita, attratte da un uomo impegnato? 

Sposato, convivente o fidanzato, c’è forse differenza? Per noi no senz’altro perché l’unico dettaglio che ci impediva di tuffarci in quella relazione è che lui ne aveva già avviata un’altra. Non con noi, s’intende.

Diciamo pure che è capitato a tutte, o comunque alla maggior parte di noi. E questo non fa che confermare che c’è qualcosa di estremamente sbagliato che ci conduce verso la scelta folle di aprire il nostro cuore a qualcuno che è impegnato.

C’è chi riesce a fermarsi in tempo e chi invece proprio non vuole sentire ragioni nello smettere di ascoltare quello che il cuore invita a fare, ovvero a seguire l’amore. Peccato che tutte conosciamo già l’epilogo di una relazione a tre.

Perché siamo attratte da un uomo impegnato

Non vogliamo fare di tutta l’erba un fascio, ovviamente, anche perché le situazioni e i sentimenti da queste scaturite variano sicuramente da persona a persona. Quello che però non possiamo ignorare è il fatto che sono tante (forse troppe?), le donne che hanno provato questa attrazione fatale nei confronti di uomini sposati o già impegnati.

Allora abbiamo fatto qualche ricerca per capire come tra tanti uomini, spesso e volentieri finiamo col posare lo sguardo su qualcuno che ha già promesso il cuore a qualcun altro. Si tratta di competizione femminile? Di una qualche forma di gelosia o invidia che non possiamo reprimere? O di colpi di fulmine che, guarda caso, ci portano tra le braccia dei mariti degli altri? Proviamo a rispondervi.

Tutta colpa della competizione femminile, e non solo

Quando parliamo di solidarietà femminile, siamo sempre in prima linea a difendere quelle che consideriamo le nostre sorelle. Ma ammettiamolo, quante volte ci siamo ritrovate a lanciare una sfida a un’altra donna?

Certo esistono le competizioni sane e quello lo sappiamo, non fanno mai male. Ma mettersi a competere con qualcuno che di partenza ha già vinto, non solo non è rispettoso, ma rischia di trasformarsi in un vero e proprio massacro di cuori.

Eppure giustificare il fatto che siamo attratte da un uomo impegnato solo per mera competizione sarebbe troppo riduttivo. E allora cos’altro?

Qualcuno ipotizza che questa attrazione fatale sia collegata direttamente al nostro istinto, quello che per natura ci appartiene. Per spiegare questa teoria possiamo guardare al mondo animale. Esistono infatti alcuni esemplari femmine che scelgono il loro “partner” solo dopo averlo avvistato in compagnia con altre femmine.

Ma anche in questo caso, se consideriamo che siamo esseri umani pensanti, la giustificazione tende a vacillare.

Quali sono le ragioni per cui ci si ritrova a essere attratte da un uomo non disponibile?

Il partner ideale esiste, ma è già impegnato

Veniamo ora alla motivazione che, tra tutte, ci sembra forse quella più adeguata a spiegare tutte quelle situazioni che abbiamo vissuto in prima persona e che forse spiega una volta e per tutte, il perché ci sentiamo attratte da un uomo impegnato.

Se analizziamo i contesti in cui questo è successo, possiamo trovare la conferma del fatto che questo accade soprattutto quando cresciamo e iniziamo a diventare diffidenti nei confronti degli uomini, e anche piuttosto esigenti. Ed esserlo è sacrosanto, intendiamoci.

Così con i nostri radar sempre attivi, delineano il profilo del partner ideale che assume i lineamenti di uomo maturo, responsabile e che ha voglia di impegnarsi. Del resto chi ha più voglia di perdersi dietro i tormenti interiori degli eterni Peter Pan?

E chi meglio di un uomo già sposato o fidanzato, meglio ancora se fedele e tutto d’un pezzo può rappresentare alla perfezione tutto quello che desideriamo? Ecco che siamo attratte da un uomo impegnato, quello che ha tutte le carte in regola per garantirci una relazione stabile, duratura e serena, così come l’avevamo sempre immaginata.

Peccato che, pure avendolo trovato, dobbiamo fare i conti con quel piccolo particolare destinato a infrangere ogni sogno d’amore: lui è già impegnato, e non lo è con noi.

Come capire se un uomo sposato ha perso la testa per te

Ci sono alcuni segnali che ti fanno capire se un uomo sposato ricambia il tuo interesse e ha perso la testa per te. Come ogni altro uomo innamorato, anche uno sposato, se si è preso una cotta, passerà molto tempo a guardarti, cercherà la tua compagnia e, quando è con te, non parla mai della moglie, quasi come se non esistesse. Potrebbe proporti uscite serali, ma mai nel fine settimana, quando deve stare insieme alla sua compagna. E soprattutto, in tua compagnia cerca di nascondere o giocherella con la fede, segno che è in grande imbarazzo per quell’anello al dito.

Come comportarsi con un uomo impegnato

Una relazione con un uomo impegnato, per tutti i motivi visti, è assolutamente da evitare. Ma se proprio non riesci e ci sei cascata dentro in pieno, allora devi imparare a gestire la situazione. Ci saranno molti compromessi da accettare: scordati i weekend romantici fuori porta, perché lui dovrà stare con la sua compagna. E scordati anche di passeggiare mano nella mano. La vostra relazione sarà all’insegna del nascondersi e del segreto. Sappi poi che è inutile fargli pressioni: è altamente improbabile che non lascerà mai la moglie o la fidanzata per te.

La tecnica no contact con un uomo sposato

La tecnica del no contact, come suggerisce il termine, si basa sul non avere contatti (né fisici né telefonici) per un certo periodo di tempo. Con un uomo sposato questa tecnica funziona per capire se gli piaci davvero o se per lui rappresenti solo un momento di trasgressione. Se, nel periodo in cui non ti farai né vedere né sentire, lui ti cercherà, allora è probabile che tu gli piaccia davvero. Inoltre, può essere un buon modo per chiudere la relazione senza dover dare troppe giustificazioni: ‘sparendo’ lui potrebbe capire che ti sei stancata di fare l’amante e che quindi hai voluto mettere un punto a questa relazione tossica.

La sindrome di Fortunata

La ‘sindrome di Fortunata’ è un’espressione utilizzata per descrivere la propensione di una persona a intrattenere relazioni con uomini impegnati. Non si tratta di un disturbo o di una malattia, ma di una condizione, alquanto anomala, che colpisce alcune donne. Queste ultime, infatti, provano una forte attrazione, quasi inspiegabile, per gli uomini che sono già impegnati, pur essendo consapevoli che quell’amore non potrà mai essere vissuto come vorrebbero. A soffrire di questa condizione sono molto spesso le donne che fanno fatica a valorizzarsi e a volersi bene, faticando a riconoscere i propri sentimenti e le proprie qualità.