Ziti spezzati alla genovese

Ingredienti

 

320 g di pasta, tipo ziti
800 g di scamone di manzo
1 kg cipolle bianche
2,5 dl di vino bianco secco
2 carote salvia + rosmarino 50  g di lardo
1/2 costa di sedano
1 cucchiaio di concentrato di pomodoro
brodo
30 g di burro
olio extravergine di oliva
sale e pepe

 

Spella le carote e tagliale a pezzetti; priva la costa di sedano dei filamenti, lavala e tagliala a rondelle. Frulla gli ortaggi con il lardo a pezzetti, 2-3 foglie di salvia e gli aghi di 1 ciuffo di rosmarino. A piacere, puoi anche tritare tutto al coltello. Spella le cipolle e riducile a metà e quindi a fettine sottili.

Scalda in una casseruola il burro con un filo d'olio. Unisci la carne e rosolala su tutti i lati. Aggiungi le cipolle, il mix preparato e il concentrato di pomodoro diluito in un mestolo di brodo caldo. Chiudi e cuoci a fuoco basso per circa 2 ore. Gira spesso la carne e irrora di tanto in tanto con poco brodo caldo.

 

Scoperchia, regola di sale e pepe e alza la fiamma, in modo da rosolare la carne e far restringere il fondo di cottura. Bagna con il vino, poco per volta, e fallo evaporare. Abbassa la fiamma e prosegui la cottura per 30-40 minuti unendo poco brodo caldo, se necessario. Cuoci gli ziti, spezzati con le mani in 4-5 pezzi, al dente in acqua bollente salata

Togli la carne dalla casseruola e affettala. Sgocciola gli ziti e mettili nella casseruola con il sugo. Mescola, fai insaporire per 1 minuto, e servi con le fette di carne.

Foto

Un piatto tipico della cucina napoletana. Un po' lungo da preparare ma ne vale la pena

Gli ziti sono un tipo di pasta di grano duro, di forma forma allungata, tubulare, cava e con superficie liscia, con una sezione dal diametro maggiore rispetto ai bucatini. Sono un tipo di pasta lunga utilizzato soprattutto nell'Italia del Sud, in particolar modo in Campania e in Puglia, dove la parola ziti significa anche "fidanzati". Questo condimento alla genovese, a base di scamone di manzo, è un po' lungo da preparare ma il tuo palato e quello dei tuoi ospiti saranno ripagati in gusto e sapore. Potrai ottenere un primo piatto originale che mescola due diverse tradizioni in un'unica pietanza.

Riproduzione riservata