La nostra mentor Francesca Marziali ci spiega quali sono le differenze tra i due tipi di allenamenti

Oggi trattiamo uno, anzi due argomenti molto importanti e spesso in guerra fra loro.
Meglio allenarsi facendo cardio o pesi?


Come vi dico sempre, tutto sta sempre nell’obiettivo che avete:
Se vi interessa sfogarvi, allenare il vostro cuore e la vostra resistenza, bruciare kcal, l’allenamento cardiovascolare come la corsa, la bicicletta, l’ellittica, circuito con pochi o senza pesi ad alta intensità, faranno sicuramente al caso vostro.
Se invece avete come obiettivo la trasformazione del vostro corpo, come tonificare ed alzare i vostri glutei, migliorare la postura, ridurre la massa grassa e migliorare la massa magra per migliorare il vostro assetto metabolico, un lavoro specifico con i pesi fa al caso vostro.
Parliamo ora dei pro e contro di queste due tipologie di allenamento.

Cardio o pesi? Cosa fare prima per un allenamento perfetto

VEDI ANCHE

Cardio o pesi? Cosa fare prima per un allenamento perfetto

Allenamento cardiovascolare: vantaggi e svantaggi

Pro

  • Puoi lavorare in due modi, ad alta o bassa intensità in base al tuo livello di
  • allenamento. (Se sei agli inizi della tua remise in forme ti consiglio di iniziare con un
  • allenamento a bassa intensità, in maniera continua, come una camminata veloce o una
  • corsetta leggera. Poi eventualmente puoi incrementare la difficoltà lavorando ad
  • intermittenza, come con degli scatti o allunghi.)
  • Ha un dispendio calorico maggiore rispetto ai pesi, quindi se si sta seguendo una dieta
    ipocalorica per perdere i kg in eccesso, l’attività cardiovascolare aiuta a raggiungere prima
    questo obbiettivo
  • Puoi svolgere diverse attività, corsa, camminata, bicicletta, nuoto, circuito ovunque tu
    voglia
  • Migliora la salute del tuo cuore e la tua resistenza

Contro

Non c’è una tonificazione / miglioramento del tono muscolare. Quindi se state pensando che correndo o camminando diminuiranno le vostre culotte de cheval, purtroppo non sarà così perché il muscolo non sta lavorando per incrementare il suo volume a discapito del grasso localizzato in quella zona.
Se se siamo in sovrappeso o non allenate da tempo, senza dei muscoli forti, aumenta il rischio di incorrere a infiammazioni articolari e tendinee.

Falsi miti da sfatare

Non è vero che correre è controindicato nella donna, soprattutto se soffre di ritenzione idrica o cellulite, in quanto questi due inestetismi sono da attribuire a tanti fattori diversi tra loro, tra cui l’alimentazione, il grasso in eccesso, il tono muscolare e lo stile di vista. Non catabolizza il muscolo, nemmeno a digiuno. A quello ci pensa solo una dieta ipocalorica prolungata nel tempo.

Allenamento con i pesi: vantaggi e svantaggi

Pro

  • Migliora l’aspetto fisico, incrementando il tono muscolare e aiuta a mettere le curve al
    posto giusto.
  • Migliora la postura e riduce il mal di schiena e cervicalgia. Spesso questa tipologia di
    dolore sono da attribuire ad un ipotono o una carenza di muscoli forti in questa zona che
    sono più suscettibili a piccoli stress come: dormire scomodi, colpo di freddo/vento, sollevare
    o spostare un vaso/mobilie
  • Aiuta nel ridurre infiammazioni e dolori articolari, spesso causati da un ipotono dei
    muscoli circostanti
  • Riduce la ritenzione idrica: anche se all’inizio può capitare di avere un’infiammazione
    come sulle gambe a seguito di un workout con i pesi per una questione di dis-allenamento,
    un incremento della massa muscolare in quella zona veicolerà meglio i nutrienti e i liquidi
    facendoli spostare dallo spazio interstiziale all’interno del muscolo, con il risultato di avere le
    gambe più asciutte e toniche.

Contro

  • Bisogna avere dell’attrezzatura base per allenarsi in casa o andare in palestra (quanto
    sarà di nuovo possibile)
  • Se non si segue un allenamento su misura c’è il rischio di peggiorare lo stato
    infiammatorio delle gambe e la ritenzione idrica
  • Se non si eseguono correttamente gli esercizi con i sovraccarichi c’è il rischio di
    infortunarsi
  • Rischio di annoiarsi se non si ha una motivazione valida e un buon programma di
    allenamento
  • Rischio di aumentare il proprio “volume” fisico, come le gambe se si mangia più del
    proprio fabbisogno.

Falsi miti

I pesi non fanno diventare grosse, non fa mettere muscolo con il rischio di assomigliare a uomini, perché le donne non hanno sufficiente testosterone. Gli ormoni gonadici sono essenziali per la crescita muscolare e l’uomo ha circa 10-12 volte più testosterone della donna, il che rende la crescita muscolare molto difficoltosa per il gentil sesso.
Se si nota un ingrossamento degli arti in associazione ad un allenamento con i sovraccarichi è per via dell’alimentazione: troppo restrittiva che può causare infiammazione e quindi un aumento di ritenzione idrica o esagerata che fa depositare grasso (che viene scambiato per muscolo).

Quindi...

In conclusione ragazze, ogni tipologia di allenamento ha dei pro e dei contro.
La cosa importante è quella di essere sincere con se stesse e capire fin da subito qual è il proprio obiettivo in modo da non perdere inutilmente tempo a fare un allenamento che non ci diverte e che non ci porta i risultati sperati.
L’ideale comunque sarebbe quello di non scegliere tra le due tipologie di allenamento, ma unirle in modo da allenarsi e migliorarsi a 360 gradi, e, soprattutto, per non annoiarsi!

Francesca Marziali
Francesca Marziali
Personal trainer e nutrizionista

Mi chiamo Francesca e nella vita studio, oltre a fare mille altre cose.

Mi piace definirmi Science Blogger in quanto sono un preparatore atletico, personal trainer e sto prendendo la seconda laurea per diventare Biologa Nutrizionista.

Condivido la mia quotidianità e stile di vita sui social network dal 2014, dando origine ad una community chiamata #NonMangioStranoMangioSano e a Lady inVictus (su youtube), un canale divulgativo che ha l’obiettivo di informare su ciò che la scienza dice e non di creare insensate mode in ambito alimentare e dell’allenamento.

Non supporto stereotipi di ragazze con più o meno “carne” addosso. Supporto lo stereotipo del corpo sano, perché se si mangia regolarmente bene, in modo proporzionato alla propria costituzione e si pratica attività fisica, un bel fisico viene naturalmente, senza patire la fame o privarsi dei piaceri della
vita.

Io voglio essere la prova. Io voglio che un giorno qualcuno mi guardi e dica: grazie a te, io non ho mollato.

Riproduzione riservata