capelli effetto bagnato wet look donna

Wet look in base alla forma del tuo viso

Lo styling effetto bagnato è perfetto non solo d'estate ma fa tendenza sul red carpet e in passerella. È ordinato e sofisticato senza bisogno di tante cure. Ecco come si fa

Capelli effetto bagnato

Il wet look è sofisticato e regala quel fattore X ideale quando si cerca un look contemporaneo e chic. «Non a caso i capelli effetto bagnato piacciono molto agli stilisti, che sempre più spesso li propongono in passerella» dice Salvo Filetti, hair designer, fondatore di Compagnia della Bellezza. «Per un risultato glam, però, il risultato finale non deve essere da “appena uscita dalla doccia”. Non basta applicare un po’ di gel a caso. Lo styling va studiato a seconda del taglio e accompagnato da un make up adeguato» raccomanda l’esperto. «Quando tiri indietro i capelli, infatti, l’attenzione si concentra tutta sul viso. Ci vuole quindi almeno un minimo di trucco che valorizzi lo sguardo. Ricorda, poi, che questo stile è più adatto a un party in piscina: troppo chic per andare in ufficio o al supermercato».

Capelli lisci o ricci: lo styling anti crespo dell’estate

VEDI ANCHE

Capelli lisci o ricci: lo styling anti crespo dell’estate

Taglio corto o lungo, scegli il tuo stile

Sul red carpet il wet look sta diventando quasi una mania, le star lo amano perché aggiunge un’allure aggiornata e sofisticata anche quando tengono i capelli sciolti. All’ultimo festival di Cannes attrici e top model, da Léa Seydoux a Isabeli Fontana e Bella Hadid, hanno optato per uno styling lucido in versione lunga o raccolta. E anche alla 79esima edizione del Festival del cinema di Venezia il wet look l'ha fatta da padrone.

A Venezia capelli raccolti e wet look protagonisti del red carpet

VEDI ANCHE

A Venezia capelli raccolti e wet look protagonisti del red carpet

Ma quale stile scegliere per il fai-da-te? «I tagli corti e medi sono i più facili da gestire» spiega Filetti. «Se hai un pixie cut o un bob puoi applicare il gel dalle radici alle punte e pettinare i capelli tutti indietro, lasciando un po’ di volume al centro, in puro stile anni ’80. Oppure puoi modellare il ciuffo, creando delle onde dal sapore anni ’20».

Se, invece, hai una lunghezza oltre le spalle, gioca di contrasto. «Applica il gel solo fino a metà testa e lascia, le lunghezze al naturale. Il mix bagnato-asciutto è super glam ed è anche più sexy, perché le lunghezze sono libere di muoversi». In alternativa, funziona sempre bene una classica coda. «Anche in questo caso sfrutta il wet look solo per la parte alta (usa il gel fino a dove chiudi la ciocca con l’elastico) e lascia il resto dei capelli libero».

6 idee per i tuoi wet look

Wet look sì, ma come? Capelli tutti indietro, con la riga in mezzo oppure laterale… Scoprilo qui.

1 di 6 - Una selezione di wet look dalle sfilate.
Qui vedi una modella di Kenneth Ize.
2 di 6 - Emporio Armani.
3 di 6 - Balmain.
4 di 6 - Missoni.
5 di 6 - Missoni.
6 di 6 - Private Policy.

Dove tracciare la riga? Dipende dalla forma del tuo viso. Quando scolpisci i capelli con il gel, è importante valutare anche i lineamenti. Se sono regolari, fai come preferisci.

Se, invece, il viso è piuttosto allungato, meglio tenere la riga di lato e non lasciare la fronte completamente scoperta. In questo caso puoi anche sfruttare i baby hair (i ciuffetti corti che incorniciano spesso la fronte): invece di pettinarli indietro, usali per creare sulla fronte dei tirabaci o, perché no?, una micro frangetta.

Al contrario, nel caso di visi rotondi o squadrati, meglio una riga centrale che aggiunge verticalità e slancio, riproporzionando i volumi. Prendi esempio dalle sfilate qui sopra.

Capelli: i tagli per la primavera estate 2022

VEDI ANCHE

Capelli: i tagli per la primavera estate 2022

Wet look: le dritte per una resa perfetta

Se vuoi un risultato da hair stylist, è indispensabile seguire passaggi precisi e utilizzare i prodotti adeguati. Fondamentale è dare ai capelli il giusto grado di umidità. «Non si parte mai da una testa completamente asciutta» avvisa Filetti. «L’ideale è preasciugare, diciamo al 50-60 per cento. Solo a questo punto passi ad applicare il gel. Stendilo con un pettine se ti piace creare un effetto design (a seconda del modello, a denti stretti o larghi, lascerà una trama più o meno evidente). Se cerchi, invece, un risultato levigato e pulito, applica il prodotto direttamente con il palmo della mano».

Ricorda però che non c’è solo il gel. «Se sei al mare e vuoi realizzare una coda ben strutturata, puoi usare un olio: va applicato a chiome umide, è l’ideale per mantenere i capelli nutriti e proteggere il colore sotto il sole. Poi la sera, se vuoi uno styling glam, ti basterà aggiungere un po’ di gel. Una raccomandazione: per eliminare il prodotto a fine serata ricorda di fare sempre uno shampoo: il gel si indurisce e non si elimina con una spazzolata come una semplice lacca».

Ecco i prodotti che ti aiutano se vuoi capelli effetto bagnato perfetti:

1 di 9 - Formula arricchita con pantenolo per Care & Hold Styling Gel di Nivea (4,89 euro), che ha un’azione rigenerante.
2 di 9 - Con cheratina, Fix Extreme Gel Extra Forte di Vitalcare (2,79 euro) è ideale per un look scolpito e lucido.
3 di 9 - Keratina e Cachemire Olio Sublime Ristrutturante di Bottega Verde (19 euro) crea un look glossye nutre le chiome.
4 di 9 - Per un riccio effetto bagnato, c’è Supreme Defining Gel di Deva Curl (29 euro, da Sephora).
5 di 9 - Per applicare il gel, il pettine a denti larghi di Tek (14,50 euro su tek-italy.it).
6 di 9 - Per applicare il gel, il pettine a denti larghi di Tek (14,50 euro su tek-italy.it).
7 di 9 - Gel Ecologico Volumizzante di Cielo Alto (4,30 euro) dà sostegno a tutti i tipi di styling e un effetto bagnato che non indurisce le ciocche.
8 di 9 - Se vuoi un wet look definito, prova Affixx 55 Pack Oil Fluido Modellante di Elgon (19,85 euro) con proteine della soia, idratanti.
9 di 9 - Go Style Shine Wax di Jean Louis David (da 17 euro) è una cera lucidante e wet, ideale per ogni acconciatura.
I tagli corti a 60 anni da copiare alle star

VEDI ANCHE

I tagli corti a 60 anni da copiare alle star

Capelli corti e grintosi dopo i 50 anni

VEDI ANCHE

Capelli corti e grintosi dopo i 50 anni

La tua beauty routine (dolce) delle vacanze

VEDI ANCHE

La tua beauty routine (dolce) delle vacanze

Riproduzione riservata