Carta astrale

Sai come si calcola la tua carta astrale (e a che cosa serve)?

La carta astrale è uno strumento molto importante per capire qualcosa in più sulla tua persona a livello astrologico: ecco che cos'è e come si calcola.

Quando si parla d’oroscopo pensiamo subito ai segni zodiacali e alle numerose predizioni dell’astrologia. Ciascuna di noi, in base al giorno della sua nascita, appartiene ad un determinato segno e presenta dunque particolari caratteristiche. Ma non tutti sanno che è possibile, essendo a conoscenza solo di pochi dettagli personali, delineare una vera e propria “carta d’identità astrale” di ogni singola persona. Stiamo parlando del tema natale, ovvero la raffigurazione simbolica della posizione di ciascun pianeta del Sistema Solare in un dato momento. Come si calcola la carta astrale e a cosa serve davvero?

Come si calcola la carta astrale

Per poter delineare la carta astrale di una persona, l’astrologo ha bisogno di determinate informazioni. In particolare, è importante sapere la data di nascita, il luogo e l’ora precisa (si considera solitamente il momento in cui il bebè emette il suo primo respiro). Più questi dati sono dettagliati, maggiore sarà l’accuratezza del tema natale.

Una volta individuati tutti gli elementi necessari, questi vengono utilizzati per scoprire la posizione esatta dei pianeti e dei punti cardinali nel momento della nascita. A tal fine vengono usate delle apposite tabelle chiamate effemeridi, che affondano le loro radici in una tradizione astronomica lontanissima nel tempo. Sulla base di tutte queste informazioni, è possibile compilare la carta astrale. Oggi molti siti permettono di farlo comodamente online, semplicemente inserendo negli appositi campi i dati necessari per il calcolo.

Cos’è la carta astrale

La carta astrale – o tema natale che dir si voglia – è un importante elemento su cui si basa l’astrologia, il quale permette di evidenziare particolari dettagli su ciascuna di noi: il carattere, gli interessi e persino ciò che ci accadrà in futuro. La vediamo raffigurata solitamente come una ruota divisa in 12 parti uguali, che rappresentano i segni zodiacali. Al centro di tale ruota si pone la Terra, e i segni sono disposti nella posizione in cui da essa si vedono, quindi dall’Ariete ai Pesci in senso antiorario. Al suo interno viene anche segnata la posizione degli 8 pianeti.

Uno degli elementi fondamentali della carta astrale è l’ascendente, ovvero il punto dello Zodiaco che intersecava l’orizzonte terrestre ad est nel momento esatto della nascita. Viene rappresentato mediante una linea che attraversa l’intera circonferenza e che è solitamente posta in maniera orizzontale. È quindi questa linea, chiamata orizzonte a delineare l’intera ruota, che viene orientata sulla sua base.

Un ulteriore diametro fondamentale per la carta astrale è il meridiano. Questo si traccia individuando lo zenit, ovvero il punto posto in alto in cui la verticale condotta dal luogo di nascita incontra la sfera celeste, e il nadir, che è esattamente all’opposto. Questi due diametri servono per determinare le case astrologiche. Con questo termine si individuano graficamente 12 precisi settori: sono determinati dai quattro quadranti formati dalle intersezioni di orizzonte e meridiano, che a loro volta sono suddivisi in tre ulteriori “spicchi” di diversa grandezza.

Cosa sono le case astrologiche

Le 12 case astrologiche rappresentano gli aspetti principali della nostra vita. Ciascuna di esse rivela molto della personalità e del destino di ognuna di noi, ed è per questo che merita un’interpretazione accurata. La prima casa è quella che segna l’inizio del nostro percorso nel mondo, e offre diverse indicazioni sulla personalità. A seguire, possiamo individuare le case del denaro, della famiglia, della vita domestica, dell’amore, del lavoro, dei rapporti interpersonali, del passato, della spiritualità, del successo sociale, dell’amicizia e della salute.

Per “leggere” la carta astrale, bisogna valutare la posizione dei pianeti e dei segni zodiacali in ciascuna delle case al momento della nostra nascita. È un compito che lascia largo spazio anche all’interpretazione. Per questo motivo molte persone preferiscono affidarsi ad un astrologo per comprendere meglio ogni sfumatura del suo tema natale.

A cosa serve la carta astrale

Come abbiamo visto la carta astrale è una fotografia della sfera celeste al momento in cui siamo nate. Non esistono due temi natali identici: proprio come il DNA, il nostro ci appartiene in esclusiva. Che lo vogliamo o meno, i pianeti e i segni zodiacali hanno un’influenza sulla nostra vita, sin dall’istante in cui veniamo al mondo. In che modo i corpi astrali agiscano su di noi è però tutto da individuare. Il tema natale ci aiuta a capire quali sono i nostri tratti peculiari, i punti di forza e le debolezze, ma anche ciò che ci riserva il destino.

Ma non dobbiamo pensare che tutto sia determinato e che per noi non ci sia margine di scelta. Al contrario: conoscere la carta astrale può aiutarci a migliorare sotto molti aspetti. Possiamo colmare le nostre lacune e valorizzare le qualità per avere successo nella vita, per crearci le occasioni e sfruttare quelle che le stelle ci pongono davanti. Insomma, tutto è nelle nostre mani. Il tema natale è solo uno strumento che ci permette di individuare alcune caratteristiche che si celano nelle nostre profondità, ma sta a noi indirizzare la nostra vita per tirarne fuori un capolavoro.

Riproduzione riservata