Giovane donna al lavoro in estate

Come restare concentrata sul lavoro mentre tutte vanno in ferie

Stai aspettando le vacanze? Fatti coraggio e prova queste strategie per rimanere concentrata sul lavoro anche se è estate e aspetti sia il tuo turno per partire.

Estate significa spesso vacanza, o almeno così dovrebbe. Restare concentrata sul lavoro, mentre la maggior parte dei tuoi colleghi è in ferie, potrebbe non essere per niente facile.
Un po’ perché fa caldo e il sole fuori invoglia a tutto fuor che a lavorare, un po’ perché, appunto, è difficile pensare alle cose serie quando tutto ciò che vorresti è andare in vacanza anche tu.

Fatti coraggio: presto arriverà anche per te il momento di partire o, quantomeno, staccare la spina e riposarti un po’.
Nel frattempo, prova ad adottare queste strategie, che potrebbero aiutarti a rimanere concentrata sul lavoro mentre gli altri sono in ferie.

Concentrazione cercasi

La concentrazione si sviluppa seguendo una curva: cresce ma, una volta raggiunto il suo picco, cala inesorabilmente fino a rendere inutile e controproducente ogni sforzo.

Per di più, quando cedi alle distrazioni, impieghi mediamente 23 minuti a ritrovare la concentrazione che ti serve per ripartire dal punto in cui ti eri fermato.
Lo studioso americano Edward Hallowell ha dato un nome tecnico a questo problema, indicando con l'acronimo ADT (Attention Deficit Trait) l'incapacità di resistere alle distrazioni e a lavorare in maniera strategica, riconoscendo le cose a cui conviene dare la priorità.
Senza finire in questo disturbo, potrebbe esserti utile imparare qualche trucco per rimanere concentrata sul lavoro, in estate e sempre.

Organizza la giornata

Se già la voglia di concentrarsi latita (o è già andata in vacanza), la disorganizzazione non può che renderti più difficile restare concentrata sul lavoro. Cosa puoi fare? Semplice, scrivi una lista delle cose che devi fare: ti aiuterà a rimanere re concentrata e non sprecare tempo inutilmente.

Ovviamente, dopo che hai elencato le cose da fare, devi anche farle: scrivere su un foglio che dalle 10.00 alle 13.00 devi ultimare il progetto da presentare al cliente non basterà a far sì che ciò avvenga.
Cerca di elaborare un piano di lavoro fattibile, in cui cominci dalle attività più difficili e/o urgenti.

La tecnica del pomodoro

Ideata negli anni ’80 da Francesco Cirillo, la tecnica del pomodoro è tra le più note e sottovalutate nello stesso tempo. Si tratta di una strategia che si basa sul normale andamento della curva dell’attenzione (di cui hai letto qui sopra).

Puoi utilizzare un timer qualsiasi, digitale (anche dello smartphone) o analogico (il nome di questa tecnica deriva dalla forma di alcuni timer da cucina) per programmare tempo di lavoro e pause. In questo modo, sei tu a decidere per quanto tempo il tuo cervello deve rimanere concentrato per il tempo necessario per svolgere un lavoro. Tuttavia, gli consenti anche delle pause rinvigorenti.

In genere, è consigliabile impostare il timer sui 25 minuti: scaduto il tempo, prenditi 5 minuti di pausa per rispondere alle mail, andare in bagno, parlare con i colleghi oppure scorrere le notizie e i social network. Ogni quattro “pomodori”, ossia 100 minuti effettivi di lavoro, puoi concederti una pausa più lunga di 20 o 30 minuti.

Un tocco green nella postazione

Una pianta verde (anche grassa) fa sempre bene, soprattutto in estate. Non solo stimola la creatività, ma ossigena l’aria e assorbe le radiazioni dei dispositivi elettrici. Sarà più facile stare concentrata sul lavoro con una piantina sulla scrivania.

Prenditi cura di te

Affinché tu possa essere concentrata sul lavoro, devi stare bene a livello fisico e mentale, perciò è importante che tu ti prenda cura di te, soprattutto quado vorresti andare in ferie.

Dormi le giuste ore e segui un’alimentazione sana. Cerca di non pretendere troppo da te stessa e di mantenerti in forma. Un organismo sano è facilmente più dinamico e vitale anche a livello mentale: in questo modo, potrai contare su di te per rimanere concentrata sul lavoro anche in condizioni “sfavorevoli”.

Fai movimento di prima mattina

Punta la sveglia una mezz'oretta prima del solito e fai attività fisica. Non è importante la durata, l'obiettivo in questo caso non è dimagrire, ma dare una scossa all'organismo e fare in modo che il tuo livello di energie sia al top. Per questo bastano dieci minuti di yoga sul pavimento o un quarto d'ora di corsa sotto casa. Poi doccia e via; sarai pronta per affrontare la giornata lavorativa con le endorfine ottenute dal movimento. Per di più avrai evitato di fare sport quando fa caldo o trascinarti alla fine della giornata.

Cura la tua alimentazione

A proposito di alimentazione: una dieta sana e bilanciata può contribuire notevolmente nel mantenerti concentrata sul lavoro.
Considera che il glucosio aiuta la concentrazione mantenendo il nostro cervello vigile e attivo, perciò dovresti mantenere sempre bilanciati i livelli di glucosio nel sangue. Punta su alimenti che rilasciano glucosio in maniera lenta ma costante nel corso della giornata (come frutta, verdura, patate, noci, etc), anziché cibi con un elevato contenuto di zuccheri a “rilascio istantaneo”, che ti porteranno presto ad avere fame e sentirti stanca.

Concediti delle pause all'aperto

Cerca di sfruttare al massimo gli effetti benefici del sole e delle belle giornate, facendo due passi fuori ogni tanto o magari andando al lavoro in bicicletta. Soprattutto se la tua mente ha bisogno di una pausa, prendi un po' d'aria fresca (nel senso di ossigeno, sulla temperatura, dipende).

Fare due passi all’aperto ti rimetterà in grado di essere più concentrata sul lavoro, al tuo ritorno.

Frequenta meno i social

Non è una questione di principio, ma se fatichi a stare concentrata sul lavoro, dovresti considerare Instagram, Facebook, Twitter etc come dei nemici. Un conto, infatti, è fare pausa ogni tanto, anche collegandosi col mondo in modo virtuale.
Se invece continui a sbirciare cosa combinano le altre persone, evita. Molto probabilmente la maggior parte dei tuoi contatti si trova in vacanza e pubblica scatti di posti e tramonti stupendi. Sono scatti che, però, potrebbero farti perdere definitivamente la concentrazione e metterti ulteriormente di cattivo umore.

Scegli la musica giusta

Ascoltare della buona musica è aiuta a tenere alto l'umore, ma non tutta la musica è adatta per stare concentrata sul lavoro mentre fatichi a non distrarti.
Scegli canzoni allegre e/o dal testo motivante e dal ritmo coinvolgente. Farai un pieno di energia mentale niente male!

10 app pensate per aiutarti a mantenere la concentrazione

VEDI ANCHE

10 app pensate per aiutarti a mantenere la concentrazione

Riproduzione riservata