Cas

Che cos’è e a chi è adatta una casa in stile cottage?

Lo stile cottage è perfetto per chi vuole rendere la propria casa calda e accogliente, ma allo stesso tempo ricercata e ricca di elementi originali

Se stai pensando di cambiare l’arredamento di casa ma non sai quale stile adottare, un’idea da prendere in considerazione è quella di optare per lo stile cottage, soprattutto se ti piacerebbe che il risultato finale fosse caldo e avvolgente.

Com’è nato lo stile cottage

Arredare un ambiente in stile cottage significa dare ad esso un’allure semplice ma allo stesso tempo non banale.

Questo termine è inglese perché è proprio alla cultura anglosassone che si deve la creazione del trend. A coniarlo furono la designer d’interni inglese John Fowler e la decoratrice e designer Nancy Lancaster, che nella prima metà del Novecento stavano lavorando alla ristrutturazione di alcune case di campagna inglesi danneggiate durante la Seconda Guerra Mondiale.

Per portarle a nuova vita scelsero linee e materiali puliti e sobri, ai quali aggiunsero alcuni dettagli di stile che da allora vennero per sempre associate all’idea di casa di campagna.

Nonostante sia nato tra i verdi prati della Gran Bretagna, lo stile cottage si sposa perfettamente anche con una casa di città perché il nel complesso l’immagine che rimanda è piuttosto chic.

Cos’è lo stile cottage

Se sei amante delle linee ultra moderne forse questa tendenza non è per te, ma se invece prediligi ambienti caldi e ricercati nei quali sentirti subito accolta dovresti seriamente considerare lo stile cottage.

Questo modello d’arredamento ha molti punti in comune con lo shabby chic, anche se si presenta leggermente più country.

L’idea è quella di creare un ambiente avvolgente, quindi i colori sono prevalentemente tenui e vanno dal panna al beige, passando per il rosa e il giallo ma in gradazioni delicate. Ad essi se ne accostano altri presi in prestito dalla terra e dalla campagna autunnale come bordeaux, rosso, marrone, ruggine, ocra e verde, purché dai toni non acuti.

Per riprendere l’idea di campagna e di calore, il materiale predominante se si vuole arredare una casa in stile cottage è il legno, sia chiaro sia scuro. Se nella struttura sono presenti elementi fissi in questo materiale come travi a vista e porte, enfatizzali facendone il fulcro della stanza, altrimenti concentrati sui mobili.

Come arredare in stile cottage

Ricordati, perché il risultato sia ok ogni elemento della stanza deve rimandare una sensazione di calore. Tutto quello che può essere in legno dovrebbe esserlo, quindi librerie, scaffali, tavoli, sedie e credenze.

Cucina

Le linee della cucina dovrebbero essere rustiche e ricche di dettagli e per rendere ancora più caldo l’ambiente un’idea sicuramente vincente è quella di aggiungere oggetti complementari dal punto di vista cromatico, come ad esempio pentole o stoviglie in rame.

Il tavolo, ovviamente in legno, dovrebbe riprendere lo stesso colore dei pensili e del piano di lavoro della cucina. Per rendere il tutto ancora più accogliente sulle sedie aggiungi cuscini in stile scozzese o arancioni, che richiamino le gradazioni del rame.

Se la cucina è abbastanza grande aggiungi una credenza. Per tutti i mobili ricorda che il colore non dovrebbe mai essere troppo omogeneo ma dare l’impressione che sia il risultato di infiniti restauri. Ben vengano quindi segni di pennellate e piccole imperfezioni.

Sala

Nella sala invece, ovviamente non devono mancare divani e poltrone, usate per creare angoli di lettura, relax o divertimento con gli ospiti. Se puoi sceglile in pelle marrone.

Must have quella trapuntato, tanto in voga nei film ambientati proprio nella campagna inglese. Se non disponi di un divano in pelle ok anche al tessuto, purché sia in colori neutri come il beige. Sopra i divani non dimenticare cuscini nei colori del folliage e plaid in lana o cashmere, ancor meglio se con fantasia a quadri.

Nella stessa stanza potresti anche aggiungere una cassapanca in legno massiccio grezzo, meglio se con venature a vista e non nuova ma che mostri qualche imperfezione tipica del tempo che passa.

Attenta anche ai lampadari e ai punti luce. L’illuminazione in una casa arredata in stile cottage deve essere calda e non troppo forte.

Se il rame della cucina ti è piaciuto potresti mantenerlo anche in salotto, nel quale posizionare lampade in questo materiale, magari con paralumi color crema o color avorio, che contribuiscono a rendere la luce morbida e avvolgente.

Per completare il mood della zona leaving lasciati guidare dalla tua creatività. Visita un po’ di mercatini vintage e scova qualche pezzo unico che ti ricordi la campagna inglese, come soprammobili in stile equestre o complementi d’arredo in cuoio. Piccoli dettagli di stile che possono rendere davvero unico il tuo nido.

Camera da letto

Anche in questo caso, il legno dovrebbe essere l’elemento predominate. L’armadio in questo materiale non può mancare e dovrebbe essere coordinato con un letto dalla testiera simile oppure in ferro battuto o, perché no, a baldacchino.

Se vuoi donare un tocco cottage extra occupati anche dei muri della stanza e rivestili con una carta da parati a tema, scozzese o con altri motivi classici della tradizione inglese.

Riproduzione riservata