Viaggi gourmet in inverno: consigli e itinerari

Una serie di itinerari gourmet perfetti per i tuoi viaggi invernali

Zuppa d’orzo, mezzelune ripiene di ricotta e spinaci e altre specialità, tutte accompagnate con ottimo vino, perché il Törggelen, in Alto Adige, è l’evento dell’autunno. Nato per festeggiare la fine della vendemmia, oggi è una festa che si celebra anche in hotel a cinque stelle come il Falkensteiner Hotel Kronplatz (falkensteiner.com) di Brunico, in Val Pusteria. Fino al 24 novembre, l’area ristorante si trasforma in una stube accogliente dove si servono i piatti della cucina altoatesina. Qui si scia su ogni versante di Plan de Corones e in tutte le zone del comprensorio Dolomiti Super Ski. A disposizione, una piscina sportiva di 25 metri e una riscaldata, la sauna finlandese, l’hammam e la private spa suite con camino (da 399 euro per una doppia in mezza pensione plus).

1 di 6 - La sala da pranzo del Mondschein.
2 di 6 - Angolo relax del Saint Hubertus.
3 di 6 - L’angolo relax del Falkensteiner Hotel Kronplatz.
4 di 6 - Lo chef Tomak Kinder di Castel Steinbock.
5 di 6 - Un piatto dello chef Tomak Kinder di Castel Steinbock.
6 di 6

Cene indimenticabili anche a Castel Steinboch (ansitzsteinbock.com) a Villandro, in Valle Isarco, in un castello del 1750 dove la proprietaria Elisabeth Rabensteiner ha deciso di diminuire il numero delle camere per mantenere l’atmosfera accogliente di una casa. Ora ci sono 12 suite di lusso e 2 ristoranti. Il menu porta la firma di Tomek Kinder, chef premiato con due toque Gault-Millau. Fino al 27/11 da 1.034 euro per 2 persone per 2 notti con colazione Royal, 2 fine dining dinner con vini e 1 degustazione vini. Sul sito, tutte le info per il periodo successivo.

In Valle d’Aosta, atmosfera unica al Saint Hubertus Resort Luxury and Spa (sainthubertusresort.it) di Breuil Cervinia, una delle località sciistiche più famose d’Europa. Qui Elena e Federico hanno creato un posto da favola che porta la firma dell’architetto Savin Couëlle. Immersi nella pineta, suite e appartamenti con servizio alberghiero regalano esperienze uniche: dalla piscina con acque termali alla cena tra le volte, i muri di pietra e il grande camino. A firmare i piatti lo chef Andrea Rizzo (a novembre, soggiorno minimo di 3 notti a 290 euro a persona, compreso 1 massaggio, a dicembre 550 euro per due persone al giorno con prima colazione).

Per chi sceglie il Friuli Venezia Giulia, un posto da non perdere è il Mondschein (ristorantemondschein.it) a Sappada con la cucina dello chef Federico Kratter. Un esempio: l’uovo cotto a 65° con champignon, guanciale croccante ed emulsione di Saurnschotte, un formaggio fresco locale aromatizzato al dragoncello di montagna. Ampia la scelta di etichette, che comprende anche piccoli produttori.

Infine, una novità importante per chi va a sciare in Val Passiria. All’Hotel Stroblhof Active Spa Family Resort (stroblhof.com) alla sera si può scegliere il menu vegetariano, frutto della collaborazione con due giovani agricoltori locali che lavorano i campi creati sui prati di proprietà dell’hotel. E, una volta alla settimana, degustazione di vini con il sommelier.

Vacanze d’inverno: tutti insieme nella spa

VEDI ANCHE

Vacanze d’inverno: tutti insieme nella spa

Viaggi d’inverno: paradisi facili per gli amanti del sole

VEDI ANCHE

Viaggi d’inverno: paradisi facili per gli amanti del sole

Che relax alle terme! Consigli per i tuoi viaggi d’inverno

VEDI ANCHE

Che relax alle terme! Consigli per i tuoi viaggi d’inverno

Riproduzione riservata