cibo-gatto

Sensibilità agli allergeni del gatto? Cose da sapere

  • 26 05 2021
Se pensi di dover rinunciare a un amico peloso ti sbagli, ecco perché

Sensibilità agli allergeni del gatto? La sensibilità agli allergeni del gatto costituisce una problematica frequente. Purtroppo, questo in molti casi si traduce nella rinuncia ad adottare un amico peloso. Se anche tu desideri un gatto, ma non sai come comportarti con la tua allergia, è ora di gestirla. Ecco alcuni consigli utili per affrontare il problema.

Sensibili agli allergeni del gatto? La cura della casa 

Una delle misure adottate da chi presenta una sensibilità agli allergeni del gatto riguarda la pulizia dell'abitazione. Ridurre tappeti e complementi d'arredo dove tendono a accumularsi gli allergeni può essere d'aiuto, spiegano gli allergologi. Cerca di mantenere puliti i tessuti di casa lavando spesso coperte e copridivano: andrà a vantaggio dell'igiene. 

​Tende e moquette costituiscono un​ ​ulteriore punto critico. Programmare lavaggi periodici e aggiungere la pulizia quotidiana con un panno elettrostatico umido permette di ridurre il carico allergenico totale. L'utilizzo dell'umidificatore rappresenta un ulteriore comportamento spesso adottato da chi soffre per l'allergia al gatto. Attenzione, però: le misure relative alla pulizia dell'abitazione contribuiscono all'igiene di casa ma non risolvono il problema dell'allergia. Ridurre il "carico allergenico totale" può richiedere uno sforzo significativo... e diventare un impegno dispendioso. 

Rimedi per la salute

​Un altro comportamento frequente per chi presenta una sensibilità agli allergeni del gatto riguarda l'uso degli antistaminici. Medicinali come gli antistaminici vengono utilizzati per contrastare la sintomatologia tipica delle reazioni allergiche, quale prurito, gonfiore delle mucose e difficoltà nella respirazione. Inoltre, possono essere sfruttati a scopo preventivo per mirare a prevenire l'esordio dei sintomi. 

Tuttavia, gli antistaminici dovrebbero essere considerati solo occasionalmente, in caso di necessità. Questa regola vale anche per gli spray nasali cortisonici, utilizzati per l'effetto antinfiammatorio sulle mucose nasali. L'allergia ti provoca fastidi nella respirazione? Possono dare sollievo i lavaggi nasali con l'uso di acqua salina, che ha un effetto decongestionante.

Falsi miti

Una delle opinioni più diffuse è che i gatti appartenenti a razze senza peli possano aiutare chi soffre di allergie. Falso! In realtà, non esistono razze "ipoallergeniche". Alcuni gatti possono perdere una minor quantità di pelo e, dunque, scatenare meno reazioni allergiche. Tuttavia, la causa principale dietro la reazione allergiche è di natura differente.

Il principale innesco alle reazioni allergiche è costituito dall'allergene conosciuto come Fel d 1, prodotto ad esempio nelle ghiandole salivari e sebacee dei gatti. Questi allergeni contenuti nella saliva vengono trasferiti sul pelo e sulla pelle del gatto e successivamente si diffondono nell’ambiente con la perdita del pelo e della forfora. Contrariamente all'opinione comune, non è il pelo a scatenare l'allergia, per questo metodi come la pulizia della casa non costituiscono una soluzione definitiva per chi soffre di allergia, un disturbo che interessa 1 adulto su 5 al mondo.

La vera causa dietro l'allergia

L'allergene Fel d 1, estremamente leggero, si diffonde con facilità ovunque, trasferendosi sui vestiti e rimanendo negli ambienti abitati: la sua presenza è stata rilevata anche in case dove non vivono gatti o sui mezzi di trasporto. Il risultato? Chi risulta sensibile agli allergeni del gatto può avere difficoltà in molti ambienti. Ecco perché è necessario pensare a soluzioni adeguate capaci di migliorare la qualità di vita di chi vive con un gatto. 

Un aiuto riguarda le ricerche dell'ultimo periodo sviluppate sul tema dell'alimentazione. Ci sono novità sul fronte dell'approccio nutrizionale, grazie all'innovazione di Purina® Pro  Plan® LiveClear® che può dare una grande mano nel gestire il principale allergene prodotto dai gatti chiamato Fel d 1. La corretta alimentazione del gatto insieme all'igiene di casa e buone abitudini per la salute, come il lavaggio delle mani, possono fare la differenza. E dare una mano alla felicità di tutta la famiglia.

Riproduzione riservata