La tecnologia virtuale più avanzata è a portata di mano: con le app di realtà aumentata puoi scoprire che è davvero così.
La realtà aumentata (in inglese Augmented Reality, da cui l’acronimo AR) consiste, per definizione, nell’arricchimento della percezione sensoriale umana mediante informazioni.

Nella nostra società, le app di realtà aumentata sono molto più diffuse di quello che potresti pensare. Anche se non sei appassionata di tecnologia avanzata, potresti sorprenderti scoprendo che molte applicazioni potrebbero mostrarti il mondo in maniera completamente nuova. In altri casi, queste app di realtà aumentata possono rivelarsi degli strumenti molto utili anche nel quotidiano.

MondlyAR per imparare le lingue

Vuoi sperimentare un modo insolito di imparare nuove lingue? Con MondlyAR puoi farlo attraverso l’app di realtà aumentata. MondlyAR è la prima app di realtà aumentata (AR) per l’apprendimento delle lingue che utilizza il riconoscimento vocale e integra la tua esperienza di apprendimento con l’interazione.

L’app e le sue funzioni si basano infatti sul personaggio virtuale di nome Mondly, che di fatto sostituisce la figura dell’insegnante o del tutor. In altre parole, pur non avendo un vero e proprio contatto umano, avrai la sensazione di essere seguita da una persona che ti indica i termini (e la pronuncia!) degli oggetti inquadrati dalla telecamera del tuo smartphone, ti insegna a formulare frasi e, soprattutto, ti dà la possibilità di fare conversazione con Mondly.

Avere un’insegnante di intelligenza artificiale in grado di generare gli oggetti in casa tua, insegnandoti termini e pronuncia, è certo un’esperienza decisamente particolare. Renderà il tuo apprendimento molto più divertente. Attualmente MondlyAR è disponibile su Google Play e nell’App Store, è disponibile in sette lingue (francese, spagnolo, italiano, portoghese, tedesco, americano e inglese britannico).

Spacecraft 3D per sentirti un’astronauta

Questa app di Realtà Aumentata è della NASA: è quindi uno strumento più che efficace per esplorare la terra e il sistema solare con estrema comodità dal tuo dispositivo mobile e persino in modo accattivante. Se sei appassionata di spazio e non ti bastano più le app per indagare il cielo stellato, Spacecarft 3D ti farà sentire addirittura un’astronauta: potrai vedere la Via Lattea e gli asteroidi in modo interattivo.

Hai presente Curiosity, il piccolo veicolo spaziale a sei ruote che la NASA sta usando per esplorare Marte? Ecco, con quest’app potrai visualizzarlo in 3D utilizzando l’app di realtà aumentata di Spacecraft distribuita dalla NASA. Occupa solo 46 Megabyte di spazio e richiede che il tuo telefono utilizzi la versione 2.2 di Android (o una versione superiore) e, naturalmente, che lo smartphone sia dotato di una buona fotocamera.

Mybrana 3D per selfie davvero unici

Se sei appassionata di social, Mybrana 3D è l’app di realtà aumentata che fa per te. Ti permette di catturare ciò che accade nel mondo reale anche in tempo reale: esattamente il concetto ideale di realtà applicata ai social network.

Rivoluziona i selfie, poiché crea esperienze diverse dai luoghi in cui scatti le tue fotografie. Per di più, puoi arricchire gli scatti e i video con personaggi animati, che vengono proiettati con incredibile precisione, come se facessero davvero parte della realtà che hai inquadrato. Mybrana 3D ti permette inoltre la condivisione in tempo reale dei video o delle foto.

Roar per acquisti facilitati

Tra le app di realtà aumentata, non poteva mancarne una “dedicata” allo shopping. Si tratta di un’applicazione che applica i vantaggi della realtà aumentata per tutto ciò che riguarda gli acquisti. Roar, infatti, ti fornisce qualunque informazione (prezzi, recensioni, perfino la possibilità di prenotare o acquistare biglietti) ti serva di ciò che hai fotografato. Menù di un ristorante, poster di un film o di un evento, insomma, tutto ciò che riguarda lo shopping.  

Compatibile sia con Android che con iPhone, Roar è un’app di realtà aumentata per acquisti in costante crescita e sviluppo. Il suo punto di forza è che praticamente non sembra esserci nulla che non puoi scansionare o fotografare (purché sia ​​in vendita) e sul quale poi scoprire tutto, dalle informazioni nutrizionali ai tempi di screening/selezione.