1/7 – Introduzione

Purtroppo, alcune volte occorre necessariamente abbattere un albero. Il motivo è che ci si trova in una situazione in cui occorre garantire la sicurezza. Un intervento del genere mira ad evitare il pericolo derivante da un contatto dell’albero con i cavi della linea elettrica, oppure ha come scopo quello di preservare l’albero dalla morte.
Eliminare un albero ingombrante può risultare abbastanza pericoloso se non si agisce in modo corretto. Vi suggerisco allora di seguire i consigli forniti nei passaggi successivi del presente articolo. Qui vi spiegherò in modo chiaro come eliminare un albero ingombrante (perché voluminoso o troppo alto) senza commettere errori.

2/7 Occorrente

  • Motosega
  • Scala
  • Corda
  • Scure
  • Carburante
  • Protezioni (elmetto, occhiali, scarpe da lavoro con punta di ferro, guanti da lavoro, ecc.)

3/7

Prima di iniziare il taglio, dovrete considerare se l’albero voluminoso in questione si trova all’interno di un suolo condominiale o privato. Nella prima situazione, trattandosi di un bene comune, occorre avere l’autorizzazione da parte del condominio.
In ogni caso, valutate bene se l’albero ingombrante ricade in una zona con dei vincoli paesaggistici (quali i centri storici o i luoghi residenziali di pregio). Questo andrà verificato presso il Comune di competenza oppure rivolgendosi al Corpo Forestale dello Stato.

4/7

Dopo aver effettuato le verifiche necessarie e aver ottenuto le opportune autorizzazioni, procedete ad eliminare l’albero ingombrante. Valutate le condizioni di quest’ultimo e guardate se ci sono dei rami morti, delle fessure, dei pezzi di corteccia o ulteriori frantumi. Camminate intorno all’albero voluminoso in questione e prendete nota di alcune cose.
Un parametro potrebbe essere quello relativo alla direzione in cui si inclina l’arbusto. Questa è da stabilire abbracciando l’albero e guardando in alto. Controllate anche la distribuzione dei rami o quanto misura la in altezza.
La presenza di rami spezzati che potrebbero cadere si deve sempre valutare. Allo stesso modo, scegliete il punto migliore in cui far cadere l’albero (evitando di danneggiare persone od oggetti). Eventuali grandi rami che toccano o si aggrovigliano, si devono assolutamente eliminare.

5/7

Fate un taglio a cuneo sul lato in cui dovrà cadere l’albero ingombrante da eliminare, che interessi un terzo dello spessore. Procedete dapprima al taglio obliquo (45°C) e poi a quello orizzontale.
Sul lato opposto, eseguite il taglio definitivo un po’ inclinato e iniziando da un livello superiore alla tacca precedente. Adoperate dei cunei per evitare lo schiacciamento della lama di taglio o della catena.
Prestate attenzione ad un eventuale contraccolpo della motosega, in modo da evitare che si scagli all’indietro verso di voi. Ciò si verifica quando la parte superiore della barra prende il legno senza riuscire a ritagliarlo.

6/7

Nel caso di alberi ingombranti che sono parecchio alti, vi conviene procedere in questa maniera. Anzitutto, smontate la cima dall’alto. Ritagliate dapprima i rami grossi e poi asportate i pezzetti di tronco poco per volta.
Questo finché non raggiungete l’altezza di sicurezza per la caduta definitiva del tronco principale.
In questo caso, dovrete necessariamente adoperare dei speciali mezzi a noleggio, aventi delle gru dotate di cestello. Non lasciate precipitare l’albero al suolo, sarebbe una mossa davvero pericolosa.

7/7 Consigli

  • Usate sempre delle protezioni per eseguire interventi di questo tipo.
  • Se l’albero è troppo alto, tagliatelo partendo dalla punta.

Alcuni link che potrebbero esserti utili