Come far crescere un bulbo in acqua

1/7 – Introduzione

La casa di ogni singolo essere umano, viene abbellita in base ai propri gusti personali. Infatti troviamo persone che preferiscono costruirsi da sé degli oggetti per le stanze. Per esempio come uno specchio, una sedia a dondola particolare, un semplice portacenere. Ma ciò che rende la casa più bella, luminosa e soprattutto che la rende più accogliente, sono le piante. Le piante rendono qualsiasi soggetto più felice, questo perché ci dedichiamo totalmente per tenerlo in vita. Vi sono moltissime tipologie di piante, quelli in cui cresce il bocciolo, ma anche piante che comprendono solo le foglie. Queste ultime si faranno belle alte e maestose. Se vogliamo dedicarci fin dall’inizio alla nostra pianta, viene acquistato il bulbo. Infatti a sua volta, questo bulbo, prenderà forma e si trasformerà in fiore o in una pianta. In questa guida attraverso brevi e semplici passaggi, vedremo come far crescere un bulbo in acqua.

2/7 Occorrente

  • Bulbi di Giacinto, Tulipani, Amaryllis e Narcisi.
  • Vasi appositi per bulbi – vasi in vetro
  • Cono in alluminio o in carta opaca
  • Concime per idrocoltura
  • 2 settimane di buio
  • Buona illuminazione

3/7

Per quel che concerne i bulbi coltivati in acqua e in casa, avrete delle splendide fioriture ma per un periodo di tempo limitato ai due anni. In compenso, potrete forzarne la fioritura ed avere degli splendidi fiori in acqua prima del periodo naturale. Per la coltivazione in acqua, procuratevi dei contenitori in vetro. Per i giacinti sarà necessario utilizzare dei contenitori appositi. Questi ultimi risulteranno essere molto alti per garantire il sostegno del fiore. La posizione del bulbo dovrà rispettare delle regole precise: esso andrà immerso per circa la metà della sua struttura, ponendo la parte inferiore, verso il fondo del vaso.

4/7

I bulbi coltivati in acqua fioriscono molto in fretta ma bisognerà avere l’unica accortezza di mantenere l’acqua fresca. Per facilitarne la crescita, lo sviluppo e la fioritura, ricoprite la parte superiore del bulbo con un cono in alluminio o carta bianca e mantenete il contenitore al buio per circa 10/15 giorni. Potete comunque provvedere alla rimozione del cono. Questo solo quando il fusto della pianta si svilupperà per buona parte della sua struttura.

5/7

Non tutte le varietà si prestano ottimamente a questo tipo di coltivazione in idrocoltura: i bulbi più idonei sono quelli dei Giacinti, i Narcisi, i variopinti Tulipani ed i grandi fiori degli Amaryllis. Per favorire e prolungare la fioritura, concimate con prodotti liquidi o granulati specifici, idonei per idrocoltura e bulbi fioriferi. Posizionate le bulbose in una zona dell’appartamento in cui potranno ricevere una buona illuminazione, in grado di stimolare la fioritura.

6/7 Guarda il video

7/7 Consigli

  • Scegliete dei bulbi in buone condizioni
Riproduzione riservata