Il gioiello rivoluziona il look

Basta guardare star come Charlize Theron, Julia Roberts, Sandra Bullock, Uma Thurman, Gigi e Bella Hadid per capire come la scelta del gioiello giusto (sfoggiato, ovviamente, al momento giusto) possa rivoluzionare il mood di qualsiasi look. Per non parlare delle dive del passato, da Claudia Cardinale a Marylin Monroe, da Sofia Loren a Catherine Deneuve, che hanno sempre usato i gioielli come accessori immancabili nei loro outfit.

Qui abbiamo selezionato i gioielli più belli del momento. Meraviglie da star, ma alla portata di tutte:

Ipa
1 di 28
– Era così spontanea Claudia Cardinale, da dire che «Nel cinema più che la bellezza conta come prendi la luce». Cosa che vale anche per i gioielli. Non sarà stato un caso se Luchino Visconti, il suo regista preferito, gliene regalava spesso.

Gallery di Jessica Ventrella – testi di Michela Gattermayer


2 di 28
BRILLANTI
Carbonio. Ecco cos’è un diamante: carbonio, i cui atomi disegnano un cristallo. Il più resistente dei minerali, in India, era considerato preziosissimo già 6.000 anni fa. In Cina lo trattavano come un sasso (preferivano la giada). Nella Roma antica si usava per incidere. Il diamante più grande fu trovato nel 1905 in Sudafrica (oggi il maggior produttore): 605 grammi (pari a 3.025 carati), fu tagliato in 105 pietre. Non chiamatelo brillante: “brillante” è solo il taglio più famoso, rotondo, con 57 facce (gli altri sono a goccia, a smeraldo, barion, cushion, princess, radiant, a rosetta…). Ha un difetto: è prezioso, dunque costoso. Ma è simpatico e ci offre alternative più economiche come zircone, moissanite o cristallo. Tutte luminosissime.

Nella foto: Collana di oro bianco e diamanti (Bliss, 829 euro).


3 di 28
– Anello d’argento 925 con zircone (Bluespirit, 69 euro).

4 di 28
– Orecchini d’oro bianco e diamanti (Salvini, 2.475 euro).

5 di 28
GIOIELLI ANIMALIER
Nella famiglia dei gioielli ispirati agli animali
gli insetti hanno un ruolo importantissimo per il simbolismo che li accompagna fin dall’antichità. L’ape è sinonimo di fertilità e produttività, purezza e fedeltà; la farfalla di rinascita, coraggio, speranza, bellezza; la mosca indica ascolto interiore e trasformazione e aiuta a trovare la direzione; la coccinella è gioia, correttezza, amore, bontà e, se posta su un quadrifoglio, è un formidabile portafortuna; lo scarabeo favorisce il risveglio spirituale ed è l’emblema dell’inizio e della fine; la libellula è libertà, adattabilità, padronanza della mente, speranza.

Nella foto: Spilla a mosca di metallo bronzato e inserti smaltati (Bijou Brigitte, 7,95 euro).


6 di 28
– Collana d’argento componibile (Trollbeads, da 160 euro).

7 di 28
– Orecchini ad ape di argento 925, smalto e zirconi (Amen, 59,90 euro la coppia). 

8 di 28
– Anello di bronzo con coccinella di zirconia (Bona Calvi, 150 euro).

9 di 28
GIOIELLI SMALTATI
Una gamma di colori infinita:
è questa la grande libertà dello smalto, che dipinge gioielli preziosi e raffinatissimi. Si presume che i primi monili smaltati ritrovati a Cipro, quando si colorava l’oro per renderlo ancora più prezioso, risalgano a 3.500 anni fa. Ma è nel Medioevo che lo smalto, usato anche su rame e metalli “poveri”, conosce il massimo successo. Salto temporale: gli anni Settanta del secolo scorso hanno ridato “smalto allo smalto”. E anche recentemente si registra un boom di voglia di colore ovunque, gioielli compresi. Ma che cos’è lo smalto? Per farla semplice, è una sorta di pasta vitrea colorata che viene fusa su una superficie metallica.

Nella foto: Collana d’oro con pendente (Sara Loren, 340 euro).


10 di 28
– Orecchini placcati oro giallo e smalto (Frey Wille, 585 euro). 

11 di 28
– Bracciali di oro giallo, pietre preziose e brillanti (Crivelli, prezzo su richiesta).

12 di 28
– Anello di ottone e smalto (Vu Elle Jewels, 85 euro).

13 di 28
GIOIELLI COLORATI
Divertente mescolare cristalli di tante tonalità e fare finta di indossare pietre preziose
, “rubando” loro le caratteristiche simboliche. Il verde smeraldo è forza, vitalità, armonia, equilibrio, consigliato alle persone che fanno di tutto per raggiungere un obiettivo. Il rosso rubino è per i coraggiosi, contiene il fuoco che dà potere. Il blu zaffiro è pace e felicità, ma anche amicizia e fiducia, saggezza e lealtà. Il viola ametista è il colore dell’intelligenza, aiuta a eliminare i sensi di colpa e a trovare sicurezza. Infine il turchese, che protegge da tutti i mali e lascia andare il rancore.

Nella foto: Choker con gocce di cristallo (Paviè, 75 euro).


14 di 28
– Anello di oro giallo con pietre naturali (leBebé, 390 euro l’uno). 

15 di 28
– Anello di oro giallo con pietre naturali (leBebé, 390 euro l’uno). 

16 di 28
– Anello di oro giallo con pietre naturali (leBebé, 390 euro l’uno). 

17 di 28
– Bracciale dorato con pietra colorata (Nalì, 20 euro).

18 di 28
– Orecchini di argento placcati oro e pietre (PDPAOLA, 135 euro).

19 di 28
GIOIELLI A CATENA
Nonostante il collegamento catene uguale schiavitù, per la legge dei contrari i gioielli a catena, bracciali o collane che siano, riescono a trasformarsi in un simbolo di libertà. Regalare una catena, o regalarsela reciprocamente con il proprio amato, è una scelta di devozione e fedeltà. E visto che la catena è composta da tanti elementi uno dentro l’altro e può scorrere all’infinito, ha a che vedere persino con la circolarità dell’universo. I bijoux incatenati, singoli o moltiplicati, sono il massimo dello chic. E, all’opposto, diventano anche un fenomeno super trasgressivo: basti pensare alla versione punk-rock. Per questo legarsi a una catena è una scelta di stile sempre di moda.

Nella foto: Anello groumette di oro bianco e diamanti (Di Leo, 4.120 euro). 


20 di 28
– Bracciale groumette di bronzo placcato oro rosa (Boccadamo, 46 euro). 

21 di 28
– Collana a catena di oro bianco e diamanti (Gioielli Tramontano, 6.490 euro).

22 di 28
– Orecchini a maglie di argento dorato
e pavé di zirconi (Mabina Gioielli, 65 euro).

23 di 28
GIOIELLI A CUORE
Va da sé che indossare un gioiello con un ciondolo a cuore mandi un solo messaggio: amore. Per questo il cuore è il charm più regalato in assoluto. Eppure sembra che le donne li comprino anche per se stesse, senza aspettare che ci pensi qualcun altro. In Titanic, il regista James Cameron immagina al collo di Rose un diamante di 56 carati a forma di cuore, appartenuto nel passato a Luigi XVI, ma che, con il naufragio del transatlantico, si perde per sempre nell’oceano. Pura finzione, ma idea davvero molto romantica.

Nella foto: Girocollo di acciaio con pendente di cristalli (Stroili, 59,90 euro).


24 di 28
– Lucchetto personalizzabile di argento e oro (Whynow Jewels, 95 euro).

25 di 28
– Orecchini con pavé di cristalli (Swarovski, 155 euro).

26 di 28
– Anello di oro rosa con diamanti (Polello, 1.404 euro).

27 di 28
– Bracciale a catena con charm e cristalli (Morellato, 59 euro).

28 di 28
– Anello di oro bianco e pavé di diamanti (Giorgio Visconti, prezzo su richiesta).

Collier: il gioiello per eccellenza

Il collier prezioso, quello, per intenderci, di diamanti e con maxi pietra pendente che gli americani chiamano “The big shot”, è il gioiello per eccellenza. La maggior parte delle celebrity preferisce puntare su un pezzo unico e sensazionale come il collier per far parlare di sé: non ha bisogno d’altro per catalizzare l’attenzione. A quel punto basta un little black dress per brillare. Perfino una T-shirt e un paio di jeans sarebbero in grado di rendere onore a tanta bellezza.

Il collier versione giovane: il chocker e la catena

Negli ultimi anni molte giovani star, al collier o al più classico e tradizionale filo di perle, hanno preferito il chocker e la “luxury chain”, la catena che è diventata sempre più preziosa passando dall’argento all’oro fino a coprirsi di diamanti.

Ipa
1 di 13
Ipa
2 di 13
Ipa
3 di 13
Ipa
4 di 13
Ipa
5 di 13
Ipa
6 di 13
Ipa
7 di 13
Ipa
8 di 13
Ipa
9 di 13
Ipa
10 di 13
Ipa
11 di 13
Ipa
12 di 13
Ipa
13 di 13

Bracciali: le regole per indossarli

Altra strategia vincente sono gli orecchini: i pendenti sofisticati, ricchi di pietre e colore sono perfetti per regalare luce al volto. E poi i bracciali, accessori il cui uso risale ai tempi antichi e da indossare in base alla fisicità: più o meno grossi, rigidi, a fascia larga o stretta, morbidi e sottili oppure più spessi. Ogni bracciale ha la sua foggia ed è proprio la forma che molto spesso aiuta ad evidenziare alcune delle caratteristiche strutturali del corpo di chi lo indossa. È quindi molto importante prendere in considerazione questo fattore.

Anelli: occorre sobrietà

Infine gli anelli caratterizzati da geometrie semplici e lavorazioni preziose basate su carati, purezza, il colore e il taglio (brillante, princess, a cuore, navette, ovale, smeraldo, rosa, goccia, baguette o cabochon). Anche in questo caso, armonia cromatica e sobrietà sono le regole che per prime vi devono guidare nell’abbinamento dei gioielli al vostro abbigliamento.

Ipa
1 di 11
Ipa
2 di 11
Ipa
3 di 11
Ipa
4 di 11
Ipa
5 di 11
Ipa
6 di 11
Ipa
7 di 11
Ipa
8 di 11
Ipa
9 di 11
Ipa
10 di 11
Ipa
11 di 11

Gioielli tra i capelli

Spille, orecchini e ciondoli sono perfetti da posizionare tra i capelli per ornare chignon e acconciature più o meno importanti. È un trend che si è imposto già da qualche stagione e che abbiamo visto a molte star sul red carpet. Sarah Jessica Parker, Scarlett Johanson, Katy Perry, e la Gossip Girl Blake Lively (nella foto a Cannes) ad esempio sfoggiano spesso spettacolari spille colorate sulla chioma per richiamare luce al viso. Se non si vuole arrivare a tanto, si può sempre optare per piccoli orecchini per trattenere un ciuffo oppure chiudere una treccia.

La tiara, il gioiello più desiderato

Sapete qual è l’oggetto del desiderio di ogni donna? La tiara. Da indossare almeno una volta nella vita. Magari proprio il giorno del matrimonio, per sentirsi una vera principessa, proprio come Lady Diana, Kate Middleton o Meghan Markle. Si tratta di monili di una bellezza e un valore unici, che principi e sovrani hanno donato alle proprie future spose e che si sono tramandati da generazione in generazione, acquisendo col tempo sempre più allure e valore.

Pensate che la tiara più preziosa al mondo è quella indossata dalla principessa Eugenie di York il 12 ottobre 2018, giorno del suo Royal Wedding. Valore: 10 milioni di sterline (superiore alle tiare indossate dagli altri membri della Famiglia Reali). La principessa si è sposata con Jim Brooksbank indossando la tiara realizzata nel 1919 dai maestri gioiellieri della Maison Boucheron, con al centro uno smeraldo taglio cabochon da 93,70 carati.

Capolavori di alta gioielleria, i Royal Jewels non smettono mai di regnare sovrani nei nostri sogni!

Ipa
1 di 13
Ipa
2 di 13
Ipa
3 di 13
Ipa
4 di 13
Ipa
5 di 13
Ipa
6 di 13
Ipa
7 di 13
Ipa
8 di 13
Ipa
9 di 13
Ipa
10 di 13
Ipa
11 di 13
Ipa
12 di 13
Ipa
13 di 13