Pane e marmellata: un classico rivisitato

Pane e marmellata: un classico rivisitato Credits: Corbis
02/08
Foto

Una colazione vintage e sana

Pane e marmellata: si tratta di un grande classico, sano e goloso. I bambini si sono quasi disabituati ai sapori semplici, anche se dolci, perché i prodotti industriali più o meno hanno tutti le stesse formulazioni (benché calibrate dal punto di vista nutrizionale) e anche il gusto non subisce grandi variazioni da una merendina all'altra.

Invece pane e marmellata andrebbero reinseriti nella prima colazione dei bambini, proprio per rieducare il palato a saper gustare un buon pane e differenti marmellate o confetture. E questo grande classico può essere rivisitato in chiave ancora più salutare.

Alcuni esempi? Sostituire il pane bianco con pane semi-integrale e la confettura classica con le composte di frutta (senza zuccheri aggiunti): il gusto sarà sempre dolce e gradevole e la salute (anche quella dei denti) ne ricaverà parecchi benefici.

E il mitico (e demonizzato) burro? Un velo a crudo può essere tranquillamente inserito nella prima colazione per fornire la giusta quota di grassi e proteine, purché si tratti di un prodotto di qualità: no deciso alla margarina, a base di oli vegetali non adatti a una sana alimentazione. Con cosa accompagnare pane e marmellata? Se gradito al bambino, con un bicchiere di latte (anche con l'aggiunta di un cucchiaino di cacao) oppure con una spremuta di arance fresca o, ancora, con uno smoothie di frutta di stagione.

Per quanto riguarda il pane, è preferibile non scegliere sempre quello in cassetta e, se si opta per il classico pane a fette porre molta attenzione all'etichetta: sono sani i prodotti con olio di oliva, olio di semi di lino e di girasole (diffidare della generica dicitura "oli vegetali").

Riproduzione riservata