Cos’è e come funziona la lavagna interattiva multimediale

Credits: Olycom
1 3

L.I.M. è un acronimo e sta per lavagna interattiva multimediale e da più di qualche anno comincia a essere adottata da tutte le scuole. La L.I.M. ha le dimensioni della normale lavagna di ardesia e come essa appesa al muro o fissata su un carrello mobile ma è anche affiancata da altri strumenti come il computer portatile e da un proiettore. Si tratta di una lavagna elettronica che può essere usata in modi differenti; principalmente su di essa vengono proiettati contenuti digitali. È uno strumento di integrazione con la didattica d'aula: unisce i benefici della visualizzazione e della presentazione tipiche della lavagna tradizionale con le opportunità del digitale e della multimedialità.
Esistono diversi tipi di lavagna interattiva multimediale, si distinguono una dall'altra per i software e gli strumenti diversi che vengono utilizzati; tutte le lavagne, però, hanno in comune la possibilità di interagire con i contenuti proiettati toccando la superficie della lavagna. Per funzionare, ogni L.I.M. deve essere collegata sia a un computer che a un proiettore.
Il computer invia i dati al proiettore che, a sua volta, li visualizza sulla L.I.M.: file, programmi, pagine Web. Essendo touch screen, invece di usare il mouse si usano le mani oppure penne speciali, a seconda del tipo di lavagna.

/5

Gessetti e cancellino sono solo un lontano ricordo: ora quasi tutte le scuole utilizzano la L.I.M.

Riproduzione riservata
Stampa
Scelti per te