Una mamma felice

Sii te stessa

Il primo consiglio per essere una mamma felice e trasmettere serenità ai figli è sentirti ed essere sempre te stessa. La maternità può cambiare molto il carattere e il temperamento di una donna ma devi provare a non snaturarti, a seguire la tua indole e le tue passioni anche quando arriva un bebè. Questa sicurezza e coerenza sarà una meravigliosa esperienza da lasciare in eredità ai tuoi figli.

Fai la mamma così come ti viene naturale e accetta i consigli solo quando ne hai bisogno e solo da persone sincere. Già dalla gravidanza ti sarai accorta che chiunque elargisce consigli, anche chi con la maternità non ha niente a che fare! Ma solo tu sai qual è il modo giusto per crescere il tuo bambino, quindi segui il tuo istinto.

8 consigli per essere una mamma felice

Piccole strategie quotidiane per affrontare con serenità il lavoro più difficile (e bello) del mondo

"Sposta" i bambini dalla colonna dei doveri a quella dei piaceri. Per la felicità di tutta la famiglia!

La felicità dei bambini e delle mamme va di pari passo. Scopri come far felici i tui figli.

La tua vita, verso la felicità...

Divertiti con i tuoi figli

I bambini sono un impegno costante, un lavoro che non conosce pause e vacanze! Può essere quindi molto faticoso e una mamma divisa tra il lavoro e la cura dei figli e della casa può non trovare un attimo nemmeno per sé. In questo scenario il bisogno di attenzione dei figli, soprattutto se piccoli, può essere stressante. Ma se impari a trovare il lato naturalmente giocoso dei bambini e a sfruttarlo per divertirti a tua volta, il rapporto e il clima familiare sarà sereno, nonostante i mille impegni quotidiani! La fatica sarà ricompensata ma mille piccole gioie che ti rallegrano la giornata.

Condividi le tue passioni

Non mettere da parte le tue passioni per dedicarti in modo esclusivo ai bambini. Anzi, coinvolgili nelle attività che ami di più! C'è sempre un modo per trovare degli accorgimenti che consentano ai bambini di fare quello che fanno i grandi, dal giardinaggio alla cucina. Ma anche una corsa al parco, la lettura o l'amore per gli animali possono essere condivisi. Magari non infonderai al tuo piccolo quella specifica passione, ma gli regalerai un'esperienza, la gioia di condividere una cosa con te che lo fa sentire "grande". Un ottimo insegnamento per il futuro e per vivere la vita... con passione!

L'importanza di dire "no"

Essere una mamma giocosa e attenta ai bisogni dei bambini non vuol dire non dare regole. Anzi, se sarai ferma e capace di dire "no" ai capricci e ai falsi bisogni dei bambini sarai ancora più amata e ti sentirai una mamma più felice. Un "no" detto al momento giusto, con fermezza e soprattutto coerenza, è la base per crescere dei futuri adulti sicuri di se stessi. I bambini hanno bisogno di una guida, anche se apparentemente vorrebbero imporre la loro volontà! Desiderano dei freni, qualcuno che contenga la loro sregolatezza. Attenzione però a non sopprimere la loro personalità.

"I ragazzi vogliono sapere come "funziona" il mondo e la famiglia deve  essere la prima palestra, quella dove si allenano per non prendere,  dopo, delle "facciate" troppo dolorose." è l'insegnamento di Giuliana Ukmar, medico neuropsichiatra, terapeuta della famiglia e della coppia, prematuramente scomparsa, nel suo illuminante "Se mi vuoi bene, dimmi di no. Regole e potere positivo per aiutare i figli a crescere", un manuale che aiuta i genitori a capire quanto siano importanti le regole per i bambini.

Il tempo per te stessa

Essere mamma comporta grandi sacrifici, ma ritagliati un piccolo spazio per te stessa. Che sia l'appuntamento dal parrucchiere, un corso di yoga, un aperitivo con le amiche, l'importante è non rinunciare. Ogni settimana cerca di ritagliarti un impegno che sia tutto tuo e lascia i bambini col papà. Non stai togliendo nulla a loro che anzi beneficeranno di una mamma più rilassata e disposta nei loro confronti.

Abbandona il senso di colpa

Ci sono donne che sono più o meno portate al senso di colpa. La maternità accentua questo stato d'animo, attecchisce in particolare in quelle mamme che si trascinano questa angoscia fin dalla loro infanzia. Al giorno d'oggi tutto concorre a far sentire le mamme in colpa verso i propri figli: perché li lasciano per lavorare, perché li sgridano, perché si sentono impotenti davanti ai loro capricci. Fai tesoro invece di questa esperienza per superare il senso di colpa. I bambini hanno bisogno di te ma se tu gli darai il massimo fuori dai tuoi impegni lavorativi o da quei momenti da dedicare solo a te stessa, non ne risentiranno. Se affidarli a qualcuno non viene fatto per egoismo i bambini capiranno e tu non avrai ragione di sentirti in difetto nei loro confronti.

Pensa anche alla coppia

Non vederti solo come mamma ma cerca di stabilire un'intesa di coppia esclusiva. Ritaglia dei momenti col tuo partner dove i bambini non possono interferire. Un'operazione molto difficle per le neomamme ma che col tempo risulta vincente sia per il tuo benessere che per quello dei vostri figli.

L'importanza della famiglia allargata

Non chiuderti nel tuo guscio, tutta presa a badare ai bambini! Anzi, continua a frequentare gli amici, con o senza figli. Ti sentirai una persona più completa e felice e i tuoi bambini "si alleneranno" positivamente alla socialità. Avere a fianco persone che ci vogliono bene e che possono supportarci nei momenti difficili è un valore per tutta la tua famiglia.

Riproduzione riservata