Come arredare una cameretta secondo il metodo Montessori

  • 1 10
    Credits: Shutterstock

    Una cameretta in linea con il metodo Montessori deve innanzitutto essere pensata e creata a misura di bambino, per favorirne le autonomie e lasciargli la libertà necessaria a crescere ed evolvere attravrso la sperimentazione continua e diretta.

    Tra le esperienze più importanti per una crescita felice c'è senza dubbio quella creativa: realizzare disegni, dipingere, plasmare, sperimentare con diversi materiali sono attività fondamentali, ma non in tutte le case troviamo ambienti che consentano di svolgerle in tutta tranquillità.
    In cameretta prevedi dunque uno spazio speciale, in cui il tuo piccolo possa creare e sperimentare liberamente.
    Un tavolino di legno, materiale destrutturato di vario tipo ben organizzato in cestini e contenitori, fogli e colori sempre a portata di mano: ecco tutto ciò che occorre ai nostri artisti in erba per dar libero sfogo alla fantasia!

  • 2 10
    Credits: Pinterest, Laura Bravar

    Un’idea davvero divertente per “l’angolo creativo” della cameretta montessoriana è la parete-lavagna, come quella nella foto.
    Un muro davvero speciale sul quale esprimere la propria creatività in tutta libertà!

  • 3 10
    Credits: Pinterest, Anushka

    Come completare l’angolo della creatività? Ovviamente con una bacheca sulla quale esporre le opere più belle.
    Lascia che sia l’artista stesso a decidere quali appendere di volta in volta!
    Ecco un’idea davvero originale: fissa delle cartelline portablocchi (di quelle con la pinza) al muro, ad un’altezza che risulti accessibile al tuo bambino, come nella foto.
    Il piccolo potrà scegliere le creazioni da esporre a suo piacimento e in assoluta autonomia, come nella migliore tradizione del metodo Montessori.

  • 4 10
    Credits: Pinterest, Ponja Tateczin

    Nella cameretta montessoriana il guardaroba, come ogni cosa del resto, dovrà essere creato e organizzato in modo da favorire lo sviluppo dell’autonomia del bambino.
    Pensare a un piccolo armadio, che abbia l’altezza giusta per permettere al piccolo di scegliere i vestiti e di indossarli senza aiuti altrui, sarà senza dubbio una scelta vincente.

    Potrai pensare ad esempio di tenere la totalità degli indumenti in un mobile a parte e di gestirne il contenuto, inserendo nel piccolo armadio montessoriano solo pochi capi alla volta tra i quali il bambino potrà scegliere.
    Una bellissima idea inoltre potrebbe essere poi quella di organizzare l’armadietto con cesti o divisori, rigorosamente etichettati come nella foto, nei quali suddividere gli indumenti a seconda della loro pesantezza o dei differenti utilizzi a cui sono destinati. In questo modo il bambino imparerà a gestire il proprio abbigliamento in modo adeguato e a scegliere con criterio cosa indossare.

  • 5 10
    Credits: Pinterest, veronica gerding

    Il lettino montessoriano ideale? Dovrebbe semplicemente consentire al proprio piccolo assoluta libertà di movimento senza rischi. Decisamente da evitare quindi letti troppo alti o sbarre, che ne impediscono l’accesso in autonomia.
    Normalmente i letti montessoriani sono quindi piuttosto bassi e realizzati in legno.

    Per “vestire” il letto del tuo piccolo prediligi tessuti naturali: lino e cotone bio sono indubbiamente le scelte migliori. Cerca infine coperte o copriletti di semplice utilizzo (un'ottima idea sono ad esempio i piumini inseriti nel sacco) per permettere al tuo bambino, col tempo, di riordinare il suo letto con pochi gesti e in completa autonomia.

  • 6 10
    Credits: Pinterest, Ashley Amitrano-Kornblum

    I giocattoli sono ovviamente tra gli oggetti di maggiore interesse per un bambino ed è quindi fondamentale che possa disporne in completa autonomia. Questo è decisamente uno dei capisaldi fondamentali per una cameretta in linea con il metodo Montessori.
    Mensole basse, contenitori di vario tipo e mobili ad altezza-bambino saranno senz'altro la soluzione ideale per tenere tutti i giochi sempre a portata di mano e in ordine.

  • 7 10
    Credits: Pinterest, elternvommars.blogspot.co.at

    Nella cameretta montessoriana non potrà certo mancare un angolo magico destinato al gioco, che sia esso di pura fantasia o euristico.
    Non sarà difficile: basterà creare una tenda o una capanna, una specie di nascondiglio segreto, nel quale inserire materiale di uso quotidiano (purché sicuro ovviamente) e i giocattoli favoriti dal piccolo.

    Abbiate cura di tanto in tanto di sostituire gli oggetti destinati al gioco euristico e di far “ruotare” i giocattoli a seconda degli interessi del bambino, che si sa sono in continua evoluzione.
    In questo luogo magico il piccolo sarà invogliato ad esplorare, sperimentare e ovviamente a volare con la fantasia!

  • 8 10
    Credits: Pinterest, Laura Hall

    Secondo il metodo Montessori (ma non solo ovviamente) i libri sono una risorsa fondamentale.
    Dedica quindi un angolo alla lettura che sia fruibile in piena autonomia anche dai più piccini.
    Sarà sufficiente qualche mensola bassa o una piccola libreria in cui inserire tutti i libri favoriti che, secondo le linee guida montessoriane, dovrebbero essere posti frontalmente rispetto al bambino, in modo da suscitare maggiore curiosità ed essere presi e riposti con grande facilità. Completa l’angolo con tanti, tantissimi morbidi cuscini sui quali sedersi comodamente per leggere.
    Ecco un posticino speciale in cui sognare insieme storie fantastiche e vivere avventure incredibili!

  • 9 10
    Credits: Pinterest, Cristina (Montessori en Casa)

    Come tutto il resto anche l’attrezzatura sportiva e i giochi destinati all'esterno dovranno essere sempre a portata di mano, specie per i più grandicelli.
    Pensare ad un mobile contenitivo nel quale inserire pattini, pallone o skateboard sarà senza dubbio un’idea vincente, anche molto gradita dal diretto interessato!

  • 10 10
    Credits: Pinterest, Happily Tired Mama

    Un ultimo angolo a cui pensare in una perfetta cameretta in stile Montessori è senza dubbio quello destinato alla cura personale.
    Basterà appendere un piccolo specchio ad altezza-bimbo, vicino al guardaroba, e allestire un contenitore nel quale tenere in ordine spazzola e accessori di vario tipo. Un modo pratico e divertente per invogliare il bambino ad avere cura di sé.

/5

Uno spazio a misura di bambino da vivere in assoluta autonomia e materiali naturali che stimolino la creatività: vi presentiamo la cameretta montessoriana

Il metodo Montessori si fonda sulla convinzione secondo la quale, per crescere felici, è importante riuscire a sviluppare un interesse autentico verso il mondo, che deve poter essere esplorato e conosciuto con assoluta libertà da parte del bambino. Questo concetto di crescita attraverso l'esperienza diretta ovviamente passa anche attraverso l'ambiente fisico che accoglie i più piccoli.
Maria Montessori ha sempre sostenuto infatti l’importanza di offrire al bambino uno spazio che sia davvero pensato per lui, un ambiente creato su misura che gli permetta assoluta autonomia di azione, nel gioco e nelle attività quotidiane.

Per una perfetta cameretta montessoriana quindi l'ambiente dovrà essere ben organizzato, gli oggetti di uso comune e i giochi dovranno essere tutti “a portata di manina” e gli spazi dovranno consentire libertà di movimento.
Ogni oggetto dovrà avere il proprio posto, in modo chiaro e preciso, per consentire al bambino di trovare tutto ciò che gli occorre e per stimolare in lui il senso dell’ordine.
Meglio preferire materiai di origine naturale alla plastica o ai sintetici. Via libera dunque a legno e cotone, sia per gli arredi e i tessili che per i giocattoli.
Se lo spazio a disposizione lo consente inoltre una buona idea può essere quella di creare degli angoli specifici nei quali il bambino possa identificare e diversificare facilmente le singole attività. Un angolo della lettura, uno dedicato al gioco, uno per le attività artistiche e, ovviamente, l’angolo della nanna e quello della cura personale renderanno l’ambiente ben organizzato e facile da vivere.

Un ultimo consiglio, ma fondamentale: quando pensi alla cameretta per il tuo bambino pensa innanzitutto a lui! Tieni sempre conto dunque dei suoi gusti, della sua personalità e delle sue attitudini: offrigli un ambiente in cui abbia voglia di passare il proprio tempo, che lo stimoli e nel quale desideri diventare grande in assoluta libertà!
Sfoglia la gallery e scopri 10 spunti di arredo per allestire la cameretta secondo il metodo Montessori.

Riproduzione riservata
Stampa
Scelti per te