Una casa a misura di bambino secondo il metodo Montessori

  • 1 11
    Credits: Instagram, aprendiendoconmontessori

    Secondo il metodo Montessori l’ambiente domestico deve favorire l’indipendenza dei bambini in modo naturale e divertente.
    Un piccolo rialzo - come quello della foto - può essere davvero un valido alleato, sia per raggiungere posti ancora un po’ troppo alti sia per aiutare nell'ardua impresa di imparare a mettersi le scarpine da solo, trasformandosi all'occorrenza in una comoda seduta.

  • 2 11
    Credits: Instagram, aprendiendoconmontessori

    Fornire al proprio bambino facile accesso ad alcuni vestiti (magari selezionati in precedenza dalla mamma, per evitare abbinamenti davvero inguardabili) è senza dubbio un ottimo modo per invogliarlo ad imparare a vestirsi da solo.
    Strutturare un armadio in modo che il bimbo possa avere qualche gruccia posizionata alla sua altezza e cassetti dalla facile apertura sono sicuramente idee vincenti che guidano ad una bellissima autonomia. Una valida alternativa può essere rappresentata da appendiabiti a parete bassi, a cui il piccolo possa avere facile accesso.

  • 3 11
    Credits: Instagram, mamilatte

    In cameretta è sicuramente importante attrezzare un angolo in cui il bambino possa giocare e lavorare in assoluta autonomia, così come ci dice il metodo Montessori. In questo senso inserire un tavolino adeguato alla sua altezza gli consentirà di muoversi e creare liberamente.

  • 4 11
    Credits: Instagram, spiccy

    Il lettino montessoriano dovrebbe essere molto basso, per consentire al proprio piccolo assoluta libertà di movimento senza rischi. Decisamente da evitare quindi le sbarre, che impediscono l’accesso al lettino in autonomia.
    Da prediligere - come per qualsiasi altro elemento e complemento d’arredo - materiali naturali, sia per la struttura del letto che per le lenzuola e le coperte che avvolgeranno i sogni a noi più cari.

  • 5 11
    Credits: Instagram, babymoregoods

    Ai bambini piace muoversi liberamente negli spazi e, spesso, amano farlo scalzi.
    Un tappeto morbido, sul quale il piccolo possa dare sfogo alla sua voglia di libertà, può essere un’idea vincente per ovviare al problema, soprattutto se il pavimento di casa non è rivestito da un materiale particolarmente caldo.

  • 6 11
    Credits: Instagram, panpantaloni

    Offrire facile accesso a tutti gli oggetti di interesse del bambino è fondamentale perché possa disporne in autonomia. Questo è uno dei principi base del metodo Montessori.
    Contenitori e mensole basse sono senz'altro validi aiuti per tenere libri e giochi sempre a portata di mano e in ordine. Una bacheca ad altezza di bambino sarà poi una vera chicca che consentirà al piccolo artista di casa di esporre autonomamente le sue opere o quelle degli amici più cari!

  • 7 11
    Credits: Instagram, moblermobiliario

    Anche in bagno l’autonomia è importante. Tenervi a portata di mano un piccolo rialzo per permettere al bambino di avere facile accesso allo spazzolino e al sapone è importantissimo.
    Se si dispone poi di molto spazio un’idea davvero simpatica consiste nell'allestimento di un piccolo angolo toilette, a misura di bimbo ovviamente. Sarà sufficiente un mobile basso, uno sgabello o una mensola su cui appoggiare tutto l’occorrente da bagno del piccolo.
    La chicca? Uno specchio posizionato ad “altezza bambino”, lo adorerà!

  • 8 11
    Credits: Instagram, vivircongusto

    Stare in cucina e giocare a fare i piccoli chef è uno dei passatempi preferiti dai bambini.
    In commercio esistono soluzioni specifiche e sicure - come la pedana nella foto - che consentono anche ai più piccini di arrivare al piano da lavoro e darsi da fare con farine e spezie, o anche semplicemente di servirsi in autonomia per la merenda!

  • 9 11
    Credits: Instagram, mamilatte

    A tavola è importante favorire l’indipendenza del piccolo, consentendogli di sperimentare.
    Ovviamente anche qui la parola d’ordine è libertà di movimento: offriamogli una seduta comoda e soprattutto accessibile in assoluta autonomia. In commercio ne esistono di molti tipi: ergonomiche, pratiche e che crescono insieme a lui!

  • 10 11
    Credits: Instagram, aprendiendoconmontessori

    Un piccolo trucco per cercare di stimolare la voglia di indipendenza del proprio piccolo in cucina consiste nell'inserire un dispenser d’acqua munito di un comodo erogatore. Sicuramente servirsi da solo un bel bicchiere d’acqua fresca diventerà un gioco da bambini!

  • 11 11
    Credits: Instagram, mami_natura

    Creare uno spazio verde, magari un piccolo orto, che il proprio bambino possa curare e veder crescere è sicuramente una bellissima idea che aiuta a compiere grandi passi verso l’indipendenza.
    Anche se non si dispone di un vero e proprio giardino sarà sufficiente inserire qualche piantina sul balcone. E non dimentichiamo un piccolo innaffiatoio che il piccolo possa utilizzare in assoluta autonomia. Ovviamente il tutto dovrà essere sistemato rigorosamente ad altezza bimbo!

/5

Materiali naturali e spazi organizzati per poter essere utilizzati senza aiuto da parte degli adulti: ecco 11 idee arredo per una casa perfettamente in linea con il metodo Montessori

“Dobbiamo offrire al bambino un ambiente che egli sia in grado di utilizzare da solo: una piccola panchetta-lavatoio, un cassettone con cassetti che può aprire, oggetti di uso comune che può manipolare, un piccolo letto in cui può dormire la notte sotto una bella coperta che può piegare e stendere senza aiuto. Dobbiamo fornirgli un ambiente in cui possa vivere e giocare; così lo vedremo lavorare tutto il giorno con le sue mani e aspettare con impazienza di spogliarsi da solo e sdraiarsi sul suo lettino.” Ecco le regole base di Maria Montessori rispetto all'organizzazione di una perfetta cameretta in linea con il suo metodo.

Ovviamente il metodo montessoriano allarga queste regole d’oro a tutta l’abitazione; l’ambiente domestico deve essere infatti un luogo sicuro, in cui promuovere l’indipendenza del bambino con spontaneità e leggerezza.
Offrire al proprio figlio spazi creati su misura non è difficile: tutti gli oggetti che fanno parte della routine quotidiana dovranno essere ben organizzati e alla sua portata, di semplice utilizzo e soprattutto sicuri.
Gli ambienti dovranno essere facili da vivere, spazi in cui potersi muovere in libertà. In questo senso l’ordine è fondamentale: anche se non è cosa semplice, è importante cercare sempre di invogliare il piccolo di casa a mettere ogni cosa al proprio posto, rendendo l’operazione semplice con l’ausilio di mensole basse, panchette e scatole in cui possa riporre da solo giochi e oggetti di uso comune.
Meglio inoltre prediligere materiali naturali: legno per i mobili e cotone per tendaggi e cuscini.
Infine, in particolare nella creazione della cameretta, ricordiamoci sempre di rispettare la personalità e i gusti del diretto interessato e di offrire spazi in cui abbia davvero voglia di passare il suo tempo, di giocare in autonomia e, soprattutto, di crescere.

Sfoglia la gallery e scopri 11 idee arredo per avere una casa davvero a misura di bambino.

Riproduzione riservata
Stampa
Scelti per te