Corso preparto: perché frequentarlo è importante

Credits: Shutterstock
/5

Utile per le mamme in attesa per scoprire di più su quello che le aspetta e prepararsi ad affrontarlo

“Inspira ed espira”: no, il corso preparto non serve solo a questo. Sono tanti i pregiudizi che diverse future mamme hanno sul corso preparto, che spesso scelgono di non frequentare perché bollato come inutile. Errore! Partecipare con altre mamme all’accompagnamento al parto infatti ha un valore emotivo molto grande: ti spieghiamo perché.

Corso preparto: a cosa serve?

Quanti dubbi hanno le mamme in attesa? Tantissimi, soprattutto quelle che aspettano il primo figlio. Spesso il ginecologo non è in grado di soddisfare tutte le tue richieste né di consigliarti al meglio in un momento così delicato. Le amiche poi hanno la loro esperienza, le nostre madri la loro, i libri dicono tutt’altro... che confusione! Il corso preparto si inserisce alla perfezione negli ultimi mesi durante i quali il timore del parto e l’ansia da nascita iniziano a farsi sentire.

Cosa si impara al corso preparto?

Molte donne banalizzano il corso come “imparare a respirare”, ma non è affatto così. Il corso preparto permette di conoscere altre mamme nella stessa situazione, di confrontarsi su dubbi e paure e di sostenersi a vicenda. Chissà, magari il vostro gruppo Whatsapp arriverà oltre l’anno dei vostri bambini! Non solo supporto tra mamme, le lezioni sono normalmente tenute da un’ostetrica e variano dalle spiegazioni sulla morfologia di mamme e bambino a come funziona l’allattamento, dai cambiamenti che investiranno i genitori, pratici ed emotivi, a quello che serve al neonato quando nasce (non solo oggetti e vestitini, ma anche il giusto atteggiamento da parte di mamma e papà), per completare con informazioni indispensabili sull’ospedale e su come affrontare le varie fasi di travaglio e parto (ad esempio che cosa sono epidurale ed episiotomia, come vivere le contrazioni, cosa fare se si rompono le acque, quando andare in ospedale ecc.). Forse non sai che ogni futura mamma ha un’energia dentro di sé che le permette di affrontare quello che l’aspetta con grande forza e coraggio, anche grazie alla presenza del papà: il corso preparto ti regala un bagaglio di sicurezza e di tranquillità, donandoti gli elementi indispensabili per vivere i momenti prima della nascita in modo consapevole e, per quanto possibile, sereno.

Dove fare il corso preparto?

Il consiglio è sicuramente di scegliere di seguire il corso preparto nella stessa struttura in cui partorirai. Questo perché avrai così la possibilità di trasformare l’ospedale in un luogo familiare: conoscerai diversi operatori che potrebbero esserti accanto durante il travaglio, ti mostreranno le sale parto, saprai dove rivolgerti in caso di emergenza e tutto ciò che serve portare per te e il tuo bambino. Attenzione però: la richiesta è molto alta, se desideri dunque un ospedale in particolare telefona con largo anticipo (già dal quarto mese) per prenotare il tuo posto.

Quanto costa il corso preparto?

Se scegli di frequentarlo in ospedale o in un consultorio, dovrai chiedere al tuo medico di base di prepararti l’impegnativa, così dovrai sostenere solo il costo del ticket. Se invece opti per una struttura privata la spesa sale, arrivando oltre i 200 euro.

Riproduzione riservata
Stampa
Scelti per te