20 nomi femminili esotici e particolari

Afra, Miranda, Palmira...il suono di questi nomi ci evoca paesi lontani e storie affascinanti. Scopriamone insieme origini e significato

<p><b>Acantha</b></p><p>Il nome deriva dalla mitologia greca: <b>Acantha</b> era il nome di una ninfa amata dal dio Apollo, che per punirla per non essere corrisposto la trasformò nella omonima pianta. L'etimologia è incerta, ma deriverebbe dal greco e il suo significato potrebbe essere "<b>spinosa</b>".</p> Credits: Shutterstock

Acantha

Il nome deriva dalla mitologia greca: Acantha era il nome di una ninfa amata dal dio Apollo, che per punirla per non essere corrisposto la trasformò nella omonima pianta. L'etimologia è incerta, ma deriverebbe dal greco e il suo significato potrebbe essere "spinosa".

Continua la nostra serie di gallery dedicate ai nomi per bambini, per scoprire il loro significato, la loro origine e tante altre curiosità. Hai un bimbo in arrivo e vuoi un aiuto per la scelta del nome? Sei alla ricerca di qualcosa di particolare, insolito e originale, o al contrario sei amante dei nomi classici e tradizionali? Se ti serve un suggerimento, se cerchi un'ispirazione, sfoglia le nostre gallery e forse troverai proprio quello che fa per te!

<p>Deriva dal soprannome latino utilizzato dagli antichi romani per designare le donne provenienti dall'<b>Africa</b>.</p><p>Ha portato questo nome particolare Sant'Afra di Brescia, martire, che si commemora il 24 maggio,</p> Credits: Shutterstock

Deriva dal soprannome latino utilizzato dagli antichi romani per designare le donne provenienti dall'Africa.

Ha portato questo nome particolare Sant'Afra di Brescia, martire, che si commemora il 24 maggio,

<p class="text-justify">In sanscrito la parola "<i>amita</i>" significa "<b>infinito</b>", "<b>immenso</b>", "<b>illimitato</b>".</p> Credits: Shutterstock

In sanscrito la parola "amita" significa "infinito", "immenso", "illimitato".

<p>Nella mitologia greca, <b>Asia</b> era il nome di una ninfa, ma è anche uno dei tanti nomi del continente asiatico, dal termine accadico asu indicante l'<b>est</b>, legato quindi al luogo dove sorge il sole.</p><p>Il nome ha avuto una discreta diffusione in Italia negli ultimi tempi, con un picco di popolarità negli anni 2006/2007.</p> Credits: Shutterstock

Nella mitologia greca, Asia era il nome di una ninfa, ma è anche uno dei tanti nomi del continente asiatico, dal termine accadico asu indicante l'est, legato quindi al luogo dove sorge il sole.

Il nome ha avuto una discreta diffusione in Italia negli ultimi tempi, con un picco di popolarità negli anni 2006/2007.

<p><b>Chandra </b>(o Chaundra) deriva da una  espressione in sanscrito che significa "luna": il suo significato sarebbe quindi "splendente come la luna"; è anche il nome di una divinità induista.</p> Credits: Shutterstock

Chandra (o Chaundra) deriva da una  espressione in sanscrito che significa "luna": il suo significato sarebbe quindi "splendente come la luna"; è anche il nome di una divinità induista.

<p>Nome di origine spagnola che significa "<b>dorata</b>".</p> Credits: Shutterstock

Nome di origine spagnola che significa "dorata".

<p><b> </b>Una radice greca e una sanscrita in questo nome conducono entrambe a "<b>smeraldo</b>", la preziosa pietra di colore verde. Nome del celebre personaggio di "<i>Notre Dame de Paris</i>" di Victor Hugo.</p> Credits: Shutterstock

Una radice greca e una sanscrita in questo nome conducono entrambe a "smeraldo", la preziosa pietra di colore verde. Nome del celebre personaggio di "Notre Dame de Paris" di Victor Hugo.

<p>Nome tipicamente islamico, che fu portato da una delle figlie di Maometto; deriva dal nome arabo <i>Fatimah</i>, e significa"<b>colei che svezza</b> [i bambini]". La sua diffusione nel nostro paese è avvenuta grazie alla devozione verso le apparizioni della Madonna di Fatima.</p><p>L'<b>onomastico</b> si festeggia il 13 maggio, giorno della prima apparizione mariana a Fatima.</p> Credits: Shutterstock

Nome tipicamente islamico, che fu portato da una delle figlie di Maometto; deriva dal nome arabo Fatimah, e significa"colei che svezza [i bambini]". La sua diffusione nel nostro paese è avvenuta grazie alla devozione verso le apparizioni della Madonna di Fatima.

L'onomastico si festeggia il 13 maggio, giorno della prima apparizione mariana a Fatima.

<p>Forma femminile del nome di derivazione celtica <i>Fionn</i>, con il molteplice significato di "<b>bianca</b>"<b>, </b>"<b>bella</b>"<b>, </b>"<b>giusta</b>".</p> Credits: Shutterstock

Forma femminile del nome di derivazione celtica Fionn, con il molteplice significato di "bianca", "bella", "giusta".

<p>Deriva dal vocabolo arabo <i>laylah</i>, che vuol dire "<b>notte</b>". È il nome di un personaggio di una storia romantica che fu molto popolare nella Persia e nell'Arabia medievali.</p> Credits: Shutterstock

Deriva dal vocabolo arabo laylah, che vuol dire "notte". È il nome di un personaggio di una storia romantica che fu molto popolare nella Persia e nell'Arabia medievali.

<p>Dal latino "<b>degna di ammirazione</b>", questo nome deve la sua notorietà alla protagonista della "<i>Tempesta</i>" di Shakespeare e alla Mirandolina della "<i>Locandiera</i>" di Goldoni.</p> Credits: Shutterstock

Dal latino "degna di ammirazione", questo nome deve la sua notorietà alla protagonista della "Tempesta" di Shakespeare e alla Mirandolina della "Locandiera" di Goldoni.

<p>Nara è un termine sanscrito che significa "<b>umano</b>", ed è anche il nome di una antica divinità hindu. Inoltre, si chiama così una città giapponese che fu un'antica capitale.</p> Credits: Shutterstock

Nara è un termine sanscrito che significa "umano", ed è anche il nome di una antica divinità hindu. Inoltre, si chiama così una città giapponese che fu un'antica capitale.

<p>Nome che in sanscrito significa "<b>pietra preziosa</b>".</p> Credits: Shutterstock

Nome che in sanscrito significa "pietra preziosa".

<p>Significa letteralmente "<b>portatore di palma</b>" o, in senso lato, "<b>pellegrino</b> (in Terra Santa)"; in epoca medioevale infatti si cominciò a dare questo nome ai nati durante la settimana precedente la Pasqua, cioè la Domenica delle Palme. Palmira è anche un'antica città siriana.</p> Credits: Shutterstock

Significa letteralmente "portatore di palma" o, in senso lato, "pellegrino (in Terra Santa)"; in epoca medioevale infatti si cominciò a dare questo nome ai nati durante la settimana precedente la Pasqua, cioè la Domenica delle Palme. Palmira è anche un'antica città siriana.

<p>È un nome giapponese con il significato di "<b>bocciolo di ciliegio</b>".</p> Credits: Shutterstock

È un nome giapponese con il significato di "bocciolo di ciliegio".

<p>Nome indiano che in sanscrito significa "<b>pace</b>", "<b>tranquillità</b>", "<b>quiete</b>". Con lo stesso termine si indica anche uno stato di pace interiore che è tema ricorrente nell'Induismo.</p> Credits: Shutterstock

Nome indiano che in sanscrito significa "pace", "tranquillità", "quiete". Con lo stesso termine si indica anche uno stato di pace interiore che è tema ricorrente nell'Induismo.

<p>Soledad è un nome spagnolo il cui significato è "<b>solitudine</b>" ed è strettamente legato alla Maria Vergine de Soledad, con riferimento alla solitudine in cui è vissuta la Vergine Maria dopo la morte di Gesù.</p><p>L'<b>onomastico</b> si celebra l'11 ottobre, giorno in cui si ricorda santa María Soledad Torres Acosta, religiosa spagnola.</p> Credits: Shutterstock

Soledad è un nome spagnolo il cui significato è "solitudine" ed è strettamente legato alla Maria Vergine de Soledad, con riferimento alla solitudine in cui è vissuta la Vergine Maria dopo la morte di Gesù.

L'onomastico si celebra l'11 ottobre, giorno in cui si ricorda santa María Soledad Torres Acosta, religiosa spagnola.

<p>Esistono due differenti etimologie per Tara, derivate da due diverse culture ed entrambe valide.</p><p>La prima fa derivare il nome dal termine gaelico <i>Teamhair, "</i><b>collina</b>", "<b>posto elevato</b>"<i>. </i>La seconda si basa sul nome hindi, basato sul sanscrito, che vuol dire "<b>stella</b>".</p> Credits: Shutterstock

Esistono due differenti etimologie per Tara, derivate da due diverse culture ed entrambe valide.

La prima fa derivare il nome dal termine gaelico Teamhair, "collina", "posto elevato". La seconda si basa sul nome hindi, basato sul sanscrito, che vuol dire "stella".

<p>Nome arabo e persiano che significa "<b>brillante</b>", "<b>risplendente</b>" ma anche "<b>fiore</b>", "<b>bocciolo</b>".</p> Credits: Shutterstock

Nome arabo e persiano che significa "brillante", "risplendente" ma anche "fiore", "bocciolo".

<p>Nome che deriva dal greco e significa "<b>vita</b>".</p><p>L'<b>onomastico</b> si festeggia il 2 maggio in memoria di santa Zoe martire.</p> Credits: Shutterstock

Nome che deriva dal greco e significa "vita".

L'onomastico si festeggia il 2 maggio in memoria di santa Zoe martire.

Riproduzione riservata