Septum: il piercing al naso must have della P/E 2015

Una delle ultime tendenze in fatto di accessori è il finto septum, ovvero il piercing sul setto nasale. Ecco le blogger che lo hanno sfoggiato e dove trovarli!

Septum finto piercing tendenza pe 2015

C’è stato un tempo in cui i piercing erano utilizzati solamente da persone con look alternativi, magari dreadlock e outfit dal sapore hippie ma adesso, complice il mainstream e le blogger, sono diventati alla portata di tutti.

Non solo, uno in particolare è diventato un vero e proprio must della nuova stagione. Parliamo del septum, ovvero il piercing sul setto nasale che può essere portato sia con un anellino chiuso (stile toro, per intenderci) che con le estremità aperte (molto più modaiolo).

Da Chiara Nasti a AnaMoya Calzado, sono tante le fashion influencer ad aver sfoggiato questo orecchino e in breve la moda è dilagata a macchia d’olio, comprendendo per lo più orecchini finte per tutte coloro che non se la sentono di affrontare il dolore (abbastanza acuto, trattandosi di una zona delicata).

Possiamo dire che la moda sia iniziata nel 2013 con Givenchy, che per primo ha portato sulle passerelle questo piercing in stile punk subito ripreso dai più noti marchi low-cost. Ora, grazie alle moltissie blogger che lo sfoggiano sui social, sono tanti i siti che hanno deciso di mettere in commercio modelli finti a calamita, da Asos a Accessorize. 

Essendo il septum un tipo di piercing molto “duro” sarebbe bene abbinarlo ad un look adatto. Perfetto per lo stile che potremmo definire “alla Chiara Biasi”, con jeans boyfriend, biker boots, giacche di pelle e t-shirt basiche, deve tuttavia essere adatto ai nostri lineamenti. Evitatelo se avete un naso importante, che rischierebbe di essere messo in risalto e anche se avete altri piercing sul volto, per non esagerare.

Se decidete per il septum vero, ricordate di rivolgervi in strutture adatte dove gli strumenti siano adeguatamente sterilizzati e seguite le indicazioni del voltro piercer per evitare infiammazioni ed infezioni successive. 

Riproduzione riservata