Sciare con il casco

Dai il buon esempio agli under 14 (che sono obbligati alla sicurezza per legge) e scia con il casco: scegli un modello stile vintage, ispirato al look da gara anni ’80. Il comfort però è moderno: niente freddo, pruriti o sfregamenti fastidiosi.

Casco da sci  (Carrera by Safilo, 145 euro).

Un perfetto look da neve

Copriti bene, controlla l’attrezzatura e via: sei pronta per scendere a tutta velocità. O per prendere il sole al rifugio

Fantasie moda per la giacca da sci

Quest'anno sono di moda le fantasie multicolor e gli accostamenti flash, come blu e corallo. Ma se vuoi giocare d’anticipo, dal 2014 torneranno i colori sobri: bianco, nero, grigio, melanzana, verde petrolio.

Giacca idrorepellente, traspirante, con cappuccio fisso (Roxy, 239 euro).

Lo scarpone non fa più male

Le scarpette interne si sono evolute: per esempio, questo modello ha una zona soffice a contatto con il collo del piede per facilitare la calzata, una imbottitura in gomma termoformabile e un rivestimento morbido e spesso per garantire il calore.

Skiboot con interno a 4 strati (Tecnica, 360 euro).

Sci per principianti

Grazie alla tecnica carving imparare a sciare è diventato più facile: basta avere un paio di sci sciancrati. Per le prime discese, scegline un paio leggero e flessibile, con le spatole larghe e alto circa come te: così curvi facilmente e ti  diverti, ma non prendi troppa velocità.
Sci da donna facile da manovrare (Salomon, Lagoon + L10 W, 339 euro).

Una giacca da usare sia in città sia in montagna

Il piumino con la cintura sta bene con la gonna ed è ok per andare in ufficio. Ma se aggiungi pantavento, guanti, sciarpa e cappello neri sarai chic anche tra i pendii innevati.

Imbottito chiuso da zip e automatici (Geox Respira, 199 euro, taglie 38-54).

La maschera da sci glam

A molti sciatori (soprattutto quelli più sicuri) piace indossare un dettaglio eccentrico. Se non ti basta un cappellino buffo, fatti notare con questa maschera decorata di fiori e cristalli.

Maschera da sci con lenti a specchio colorate (Au Jour Le Jour, 375 euro).

Look da ciaspolata

Un paio di ciaspole, prima di tutto. Poi scarponi e pantaloni impermeabili. Non coprirti troppo: si suda di più che nello sci da discesa. Vestiti a strati e porta uno zainetto dove infilare la giacca a vento quando sei accaldata.
Ciaspole leggere per escursionismo (Salewa, 139,95 euro).

I doposci che non ingombrano

Se non ti piacciono pelosoni e superimbottiti, scegli gli scarponi bassi (questi si risvoltano e arrivano alla caviglia). L’importante è che siano caldi, idrorepellenti e con una suola che tiene anche sul ghiaccio.

Doposcì laccati di vernice (Moon Boot, 130 euro).

L'abbigliamento giusto per chi non scia

L’alternativa è indossare un tailleur da signora delle nevi. Componilo con un piumino di lana e seta e una gonna imbottita

Piumino in vera piuma (Tatras, 1.070 euro, taglie 38-46); gonna (Eider, 70 euro, taglie 36-48).

Calze per piedi sempre gelati

Risolvi il problema con l’intimo tecnico. Per esempio, in queste calze il mix tra lana merino e filati traspiranti tiene caldissimo. In più, sono ammortizzate nei punti di attrito degli scarponi. Il disegno si ispira ai mukluk, gli stivali degli  eschimesi.

Calzettoni (Burton, 22 euro).

Riproduzione riservata