5 motivi per innamorarsi di “La La Land”

20 01 2017 di Marina D’Incerti

Il film musicale con ben 14 candidature all'Oscar arriva nei cinema italiani il 26 gennaio. Un successo annunciato che non deluderà perché è bello da vedere, da ascoltare e colpisce al cuore 

E adesso nelle nostra lista dei desideri apparirà un vestitino giallo danzante. Effetti collaterali del film-fenomeno del 2017, “La La Land”, 7 Golden Globe e 14 candidature all'Oscar, ci ha fatto innamorare.

1) Dell’amore, prima di tutto: la storia tra Mia, aspirante attrice e Sebastian, jazzista di belle speranze, piroetta e zigzaga attraverso tutti i deliziosi luoghi comuni dell’innamoramento, dal colpo di fulmine al bacio nella penombra del cinema, alle passeggiate al tramonto. E frena sempre al pelo, con la grazia di un danzatore sul ghiaccio, prima di scivolare sulla pista stucchevole del kitsch. 

2) Di Ryan Gosling che per tutto il tempo fa adorabili smorfie e trasale di sorpresa (per sottolineare l’estrema sensibilità di musicista?) nemmeno fosse un film muto invece che un misical. Si dichiara senza giri di parole a favore del romanticismo ed è sua la battuta migliore del film, quella sul locale “samba e tapas”: non gliela rubo, dovete sentirla da lui (vedete, se possibile, il film in lingua originale o con i sottotitoli: non è faticoso, cantano molto e parlano poco). L'attore canadese non è il nuovo Gene Kelly ma per ballare il tip tap nel 2017 e risultare super cool ci vuole “quel non so che” e lui ce l’ha. Ryan-Sebastian al piano con la ciocca ribelle lo mettiamo come sfondo del pc. Il brano della (bella) colonna sonora cantato da lui, “City of Stars”, in loop su Spotify.

 


 

3) Della scena del volo. Emma Stone in un’intervista ha dichiarato che mentre girava aveva dei dubbi: «Come fanno a risultare credibili due tizi che a un certo punto incominciano a ballare a mezz’aria?». Ma il regista Damien Chazelle sa che il cinema, anche quello per adulti, è magia. E se i protagonisti volano, anche le emozioni decollano. Il pubblico in sala dice: “Wow!” oppure: “Ma dai…”, il cuore batte più forte e spunta il sorriso. Da “Miracolo a Milano” a “Birdman”, è un riflesso condizionato. 



Ryan Gosling e Emma Stone sono una coppia collaudata sul grande schermo: hanno già recitato insieme in "Crazy, stupid, love" e in "Gangster Squad".

Tra Ryan Gosling e Emma Stone c'è feeling sul set ma non hanno mai avuto una relazione. Gosling, 36 anni, è sposato con Eva Mendes e ha due figlie. La Stone, 29 anni, si è lasciata con Andrew Garfield.


"La La Land" ha vinto 7 Golden Globe, un record: è il film che ha guadagnto più premi nella storia di questa manifestazione. 

Emma Stone, dopo la vittoria del Golden Globe, è favorita come miglior attrice protagonista agli Oscar che verranno consegnati il 26 febbraio. 

Il regista di "La La Land" è Damien Chazelle. Il suo precedente film "Whiplash", altra storia in cui la musica è protagonista, ha vinto tre Oscar nel 2014.

Ryan Gosling e Emma Stone hanno vinto entrambi il Golden Globe per l'interpretazione in "La La Land".

La colonna sonora di "La La Land", tra cui il tema musicale al piano che fa da filo conduttore, è stata scritta da Justin Hurwitz. Comprende anche "Start A Fire", un brano di John Legend che ha una parte nel film.

La scena di tip tap è stata provata per mesi e girata in sole due sere per cogliere la luce speciale del tramonto su Los Angeles.

Foto

4) Del lieto fine. Ah, in questo film non c’è? Oops, non me n’ero accorta. Il fatto è che più che d’amore in questo film si parla di sogni. In particolare di quello narcisista che non smette di incantare e colonizzare il mondo, l'american dream. Come dice Michelle Obama: “Se ci credi e ti impegni, puoi arrivare dove vuoi”. Mia e Sebastian ce la fanno. Ma c’è un prezzo da pagare. Ci pensa poi la narrazione iper romantica di Chazelle a consolarci con un epilogo immaginario che resta negli occhi più di quello vero.

5) Del vestitino giallo di Emma Stone-Mia a cui accennavamo all’inizio. Affettuoso omaggio agli impermeabili di “Cantando sotto la pioggia”? Il film è ricco di citazioni cinematografiche che fanno impazzire gli appassionati e rendono felici tutti gli spettatori, anche quelli inconsapevoli: guardando “La La Land” si sentono pervadere da una dolcissima nostalgia di non-so-bene-cosa. Ed escono danzando a qualche centimetro da terra.

Riproduzione riservata