Bella Hadid e la battaglia contro la depressione: «straziante e debilitante»

La modella Bella Hadid ha confidato in un'intervista al WSJ Magazine quanto sia difficile lottare ogni giorno contro la depressione e la sua ansia cronica. Ma ha anche raccontato come per lei conti solo la vita reale

La depressione non guarda in faccia nessuno. Alla salute mentale non frega niente se ti chiami Bella Hadid, sei una delle top model più quotate del momento, hai un fisico strepitoso e un conto in banca che i comuni mortali si sognano. L'ansia e la debolezza ti colpiscono con una puntualità quasi spiazzante. Anche a venticinque anni. Bella Hadid è tornata - lo aveva già fatto a fine anno su Instagram mostrandosi ai suoi follower in lacrime - a parlare della sua lotta contro la depressione e contro le difficoltà quotidiane che questa le provoca.

«Per molto tempo mi sono trovata in una strana condizione mentale per cui mi era difficile anche uscire di casa e decidere cosa mettermi, anche per l’agitazione che mi metteva il sapere che i paparazzi mi aspettavano al varco», ha raccontato al Wall Street Journal Magazine.

Instagram @bellahadid
1 di 9
Instagram @bellahadid
2 di 9
Instagram @bellahadid
3 di 9
Instagram @bellahadid
4 di 9
Instagram @bellahadid
5 di 9
Instagram @bellahadid
6 di 9
Instagram @bellahadid
7 di 9
Instagram @bellahadid
8 di 9
Instagram @bellahadid
9 di 9

Poi la modella non solo è riuscita a trovare un suo personale stile, ma è diventata consapevole del fatto che «Non conta nulla se la gente parla di me e del mio stile, se apprezza o no. Comunque è il mio stile. Così quando esco di casa la mattina, l’unica cosa a cui penso è: così sono felice? Mi sento bene con queste cose addosso? Mi sento a mio agio?». Dietro alle certezze di oggi c'è stato un lungo percorso di analisi durante il quale Bella Hadid è riuscita a scavare nel profondo del suo cuore e della sua psiche.

I volti perfetti esistono: da Bella Hadid a Scarlett Johansson

VEDI ANCHE

I volti perfetti esistono: da Bella Hadid a Scarlett Johansson

Sì, perché fino a non molto tempo fa per la giovane modella era più semplice inviare o postare foto piuttosto che spiegare con le parole la sua "condizione". «Non sono mai stata capace di raccontare come mi sentivo quando stavo così. Sapevo soltanto di provare un dolore straziante e debilitante, senza conoscerne le cause», continua la Hadid.

Certo le difficoltà non sono terminate ne tantomeno scomparse e spesso le capita di incappare in giorni "no" «più di quanto possiate immaginare», ma sapere che tante persone si trovano nella sua stessa condizione la aiuta «mi fa stare meglio». «Non mi sento più così depressa, ho meno ansia di prima. Ma domani potrei svegliarmi in una situazione completamente diversa, opposta. È una cosa che mi travolge» e ogni giorno è una sfida.
Quello di cui è certa è che «La realtà è la mia nuova realtà, ed è ciò che conta per me».

Nicole Kidman e la depressione post Tom Cruise

VEDI ANCHE

Nicole Kidman e la depressione post Tom Cruise

Kate Middleton in terapia per aiutare il fratello James

VEDI ANCHE

Kate Middleton in terapia per aiutare il fratello James

Riproduzione riservata