Festival di Sanremo 2020 Amadeus Fiorello
Amadeus e Fiorello sul palco del Festival di Sanremo 2020

Festival di Sanremo 2021: Amadeus, Fiorello e gli ospiti fissi

«Avrebbe voluto essere il Festival della rinascita, sarà quello della consapevolezza» dichiara Amadeus che conduce anche questa settantunesima edizione del Festival di Sanremo insieme a Fiorello. Sarà la prima volta senza pubblico

Cinque serate, dal 2 al 6 marzo, in prima serata su Rai Uno, per la settantunesima edizione del Festival di Sanremo condotta da Amadeus che ne è anche il direttore artistico. Al suo fianco, come l'anno scorso, l'amico Fiorello.

Sarà un'edizione storica, per la prima volta senza pubblico. Al suo posto l'orchestra, distanziata, di fronte a un palco futuristico progettato per lasciare a bocca aperta: «L'obiettivo è rendere questo Festival unico. Io e Fiorello abbiamo lavorato per trovare un equilibrio tra le 75 pagine del protocollo di sicurezza che verrà seguito per far sentire al sicuro chiunque arrivi su quel palco e lo show».

Con loro anche il campione Zlatan Ibrahimovic e il cantante Achille Lauro che ogni sera presenterà un "quadro" artistico diverso.

Sanremo 2021: Amadeus svela i 26 cantanti in gara

VEDI ANCHE

Sanremo 2021: Amadeus svela i 26 cantanti in gara

I cantanti in gara sono 26, un numero che si era visto solo nel 1983 e 1988, con tanti nomi al loro esordio sul palco, più noti alle playlist di Spotify che al grande pubblico, con canzoni che in gran parte parlano d'amore: tradito, felice, per se stessi: «Ho ascoltato 300 canzoni. Tante di quelle che mi sono piaciute parlano di sentimenti».

Tre giurie, demoscopica, orchestra e Sala Stampa, più televoto per decretare il vincitore. «Avrebbe voluto essere il Festival della rinascita, sarà quello della consapevolezza».

Cercasi palco per Sanremo (disperatamente)

VEDI ANCHE

Cercasi palco per Sanremo (disperatamente)

Sanremo 2021: il PrimaFestival a Giovanna Civitillo, Giovanni Vernia e Valeria Graci

VEDI ANCHE

Sanremo 2021: il PrimaFestival a Giovanna Civitillo, Giovanni Vernia e Valeria Graci

Riproduzione riservata