Harry, Meghan e la lista dei doveri che scatena i sudditi

29 07 2019 di Alessia Sironi
Credits: Getty Images

È proibito chiedere notizie del piccolo Archie, è vietato salutare i Duchi di Sussex ed è persino impensabile accarezzare i loro cani. Le regole comunicate ai vicini di casa della real coppia ha scatenato polemiche: "Siete reali non divi"

I vicini di casa del Frogmore Cottage del principe Harry e Meghan Markle di certo non s’immaginavano a sorseggiare il tè delle cinque in compagnia dei Duchi di Sussex ma addirittura una lista di divieti dedicata proprio a loro è sembrata a tutti un tantino eccessiva. E così la piccola comunità di Windsor è andata su tutte le furie: "Meghan si comporta come una star. Neanche la regina ha pretese tanto ambiziose", tuonano gli abitanti del Berkshire, "Elisabetta è stata sempre felice di salutarci. Si intrattiene volentieri con i suoi vicini ed è molto amichevole". Insomma, l'ennesimo grattacapo per il principe-ginger e la duchessa-diva che non fa nulla per piacere ai suoi sudditi.

Ecco le regole ferree a cui tutti devono obbligatoriamente attenersi: innanzitutto è proibito avvicinarsi alla coppia e tantomeno iniziare una conversazione; è assolutamente vietato chiedere notizie del piccolo Archie (e pensare che la giovane Lady Diana si era detta tanto felice quando qualcuno le chiedeva di William ed Harry); non si possono spedire lettere tramite la casella postale di Frogmore Cottage e guai ad accarezzare i due cani di Harry e Meghan, il beagle Guy e il labrador nero. Va bene la privacy (la coppia non ha mai voluto rivelarne i nomi) ma è normale per un inglese dare una pacca affettuosa a un cane, spiegano gli abitanti di Windsor.

Per i tabloid la situazione è chiara: le cose sono cambiate con l'arrivo di Meghan e non certo in meglio come qualcuno aveva pensato inizialmente. L'ex signorina Markle ha un atteggiamento Hollywoodiano e si è completamente scordata le sue origini, inoltre non capisce che il fascino dei reali non è quello di ostentare un'eccessivo elogio della privacy: "E' altezzosa e snob e le va ricordato ogni giorno che la monarchia prevede diritti ma anche doveri", riportano i tabloid, perchè se da una parte incassa soldi pubblici per le proprie spese di gestione, dall’altra prevede che i membri non esagerino con l'eccessiva riservatezza della propria vita personale.

Riproduzione riservata