Jude Law, la vita in 10 foto: da adorabile mascalzone a papa

Adorabile mascalzone. In queste due parole è racchiusa la quintessenza del bellissimo Jude Law. Adorabile perché va da sé che con quegli occhi e quel sorriso non si può non adorarlo. Mascalzone perché se appena appena si guardano le sue scorribande sentimentali non si può definirlo in altro modo. Rifacciamoci gli occhi e ripercorriamo insieme la vita di questo bellissimo.

Olycom

Il suo primo amore, mai abbandonato, è il teatro. I palcoscenici del West End londinese sono i primi a riconoscere il talento di questo giovane, scalpitante bellimbusto; rapidamente ottiene candidature a premi importanti che gli spalancano velocemente le porte di Broadway. Sono passati molti anni da allora, era la fine degli indimenticabili anni Ottanta, in mezzo sono passati oltre 40 film, ma il suo cuore continua a battere per palcoscenico e sipario.

Mondadori Portfolio

Il suo nome inizia a circolare (per la sua bravura ma anche per la sua spiccata personalità, un po' cialtrona e molto sensuale) e arrivano i primi ingaggi prima per la tv britannica, poi per il cinema. Durante la lavorazione del film Shopping conosce la collega Sadie Frost; in men che non si dica si sposano e hanno tre figli nel giro di 6 anni. Allora non si poteva sapere che per l’attore il set sarebbe stato galeotto per molte volte a venire, con conseguenze a volte drammatiche. Se non ci credete, chiedete a una certa Sienna Miller…

Mondadori Portfolio

Dopo una parte in "Wilde", una difficile interpretazione di un atleta frustrato e la partecipazione a un film di Clint Eastwood, il successo bussa prepotentemente alla sua porta. Con Il talento di Mr. Ripley conquista la sua prima candidatura all’Oscar (attore non protagonista): vestendo i panni di Dickie Greenleaf fa conoscere al grande pubblico il Jude - canaglia, che con la sua inarrivabile faccia da schiaffi gli viene tanto naturale da farti credere che sia realmente così. Il pubblico femminile, neanche a dirlo, è subito suo!

Olycom

La corsa verso lo scintillio di Hollywood è ormai inarrestabile e pochi anni dopo la prima arriva la seconda candidatura agli Oscar, come attore protagonista questa volta, per Ritorno a Cold Mountain: una struggente storia di guerra e di passione, di lettere d’amore e archibugi, che hanno fatto desiderare a più di una femmina in platea di essere una crocerossina al capezzale del protagonista Inman Balis!

Mondadori Portfolio

Ma è il 2004 che incorona definitivamente Jude Law come attore più desiderato dello star-system. Grazie al film Alfie diventa in un colpo adorato dai registi e idolatrato da tutte le donne del mondo, tanto che la rivista People lo dichiara uomo vivente più sexy del pianeta. Nel film, come già fu in Ripley, l’attore riesce a incarnare magnificamente sex-appeal e strafottenza, un binomio che sarà sempre più la cifra stilistica dei suoi personaggi. E per la seconda volta galeotto fu il set! Durante le riprese di Alfie conosce Sienna Miller che (come darle torto?) cade irrimediabilmente ai suoi piedi e con cui intreccia da subito un intenso quanto altalenante rapporto d’amore.

Gareth Cattermole / Getty Images

Sienna & Jude, la coppia più bella, più glam, più invidiata e ammirata di quegli anni! Sono bravi, belli e giovani…Si amano pazzamente, come solo i giovani sanno fare. Ma…il bel Jude rovina tutto, dopo appena due anni la stampa di tutto il mondo viene a sapere della fine della loro relazione a causa del tradimento di lui con la baby-sitter dei suoi tre figli (da allora molte vorrebbero essere la baby-sitter di casa Law…peccato i figli siano già tanto cresciuti). Il grande amore si trasforma in odio e ripicche ma si sa, l’amore (quando è grande) a volte perdona l’imperdonabile. E Sienna ci ricasca alla stragrande nel 2009, anche se nello stesso anno l’attore ha avuto una quarta figlia da una relazione mordi-e-fuggi. Coraggiosa la nostra Sienna! O totalmente succube del fascino di quella canaglia? Quale che sia la risposta fanno un grande tira e molla fino al 2011, l’anno del loro definivo addio.

Mondadori Portfolio

Sono questi gli anni del dottor Watson nei due episodi di Sherlock Holmes girati da Guy Ritchie. Qui Jude Law è riuscito in una monumentale impresa: è quasi riuscito a scalzare il trono di più seducente a Robert Downey Jr. Mai prima d’ora il pignolo e puntiglioso dottor Watson era parso tanto sfacciato, attraente ed intrepido quanto questo con la faccia di Jude Law. Che in parecchie scene rischia di oscurare la folle bellezza di Sherlock Holmes - Downey Jr.

Olycom

Dopo altri sentimentalmente altalenanti anni (il dopo Sienna Miller l’ha lasciato piuttosto destabilizzato, l’ha dichiarato lui stesso) nel 2015 diventa padre per la quinta volta da un’altra attrice conosciuta sul set (l’avevo detto, donne & set sono per lui una combinazione fatale!). Anche questa è però una storia destinata a durare meno di niente e infatti in neanche un anno Jude Law se la squaglia. Oggi sembra voler provare a rimettere la testa a posto, da parecchi mesi si é fidanzato con Phillipa Coan, una giovane studentessa di psicologia che nulla ha a che fare con ciak e set. Sembra davvero intenzionato a fare sul serio questa volta!

Gianni Fiorito

Vivace la vita di Jude Law, vero? Dai piccoli palchi londinesi alla grande Hollywood e oltre. Nell’ultima fatica lo vedremo addirittura varcare il soglio pontificio. Il regista premio Oscar Paolo Sorrentino ha voluto la sua britannica faccia da schiaffi malandrina per dare volto e anima a un papa creduto fragile e facilmente manovrabile che, in realtà, si rivelerà tutt’altro che malleabile e morbido nella serie The young pope.
Quale credo sia il segreto del suo successo? Stempiato, invecchiato ma pur sempre bellissimo (nonostante il ciuffo a cresta mostrato nei giorni scorsi in italia) non gioca a fare la star inarrivabile, mescola gentilezza e disponibilità a pose sornione e seducenti. E fa cadere tutti, uomini e donne, ai suoi piedi!

The Young Pope, ecco chi ci ricorda Jude Law

VEDI ANCHE

The Young Pope, ecco chi ci ricorda Jude Law

The Young Pope: tutto quello che c’è da sapere

VEDI ANCHE

The Young Pope: tutto quello che c’è da sapere

Riproduzione riservata