Laura Dern da Miss Golden Globe ad attrice impegnata

07 01 2020 di Alessia Sironi
Credits: Getty Images

La Migliore attrice non protagonista per Storia di un matrimonio e vincitrice di cinque Golden Globe racconta come è stato crescere nell'industria cinematografica e come è diventata una donna forte e determinata

And the winner is...Laura Dern! Fresca di Golden Globe come Migliore attrice non protagonista per la toccante pellicola Storia di un matrimonio, l'attrice losangelina, che tutti hanno imparato a conoscere nella serie televisiva Big Little Lies - e che le è valsa il suo primo Emmy Award dopo sei candidature - è passata dall'essere la "figlia di" a diventare una delle star più apprezzate di quella Hollywood in cui lei è nata e cresciuta. Laura Dern è infatti figlia di Bruce Dern e Diane Ladd, entrambi attori: pensate che lei e la madre Diane hanno recitato insieme in cinque film in cui hanno interpretato realmente madre e figlia e sono state la prima e unica coppia ad essere nominata all'Oscar per la stessa pellicola, Rosa scompiglio e i suoi amanti.

Insomma, Laura Dern è cresciuta tra lustrini e paillettes e l'unico mondo che le apparteneva era quello del cinema. Ma alla 52enne non bastava essere una delle tante attrici che popolano Los Angeles. Voleva essere una grande attrice. E di strada ne ha fatta parecchia da quando, adolescente, è stata nominata Miss Golden Globe (oggi si chiamano Golden Globe Ambassador perché fa più intellettuale) e aiutava a consegnare le famose statuette. Ed è proprio la Dern a ricordarlo nel suo discorso di ringraziamento: «La mia prima volta qui è stata all'età di 14 anni ed è un grande onore essere di nuovo con voi oggi».

«Ricordo quanto sembrasse tutto così semplice, con mia nonna che mi ha portato in macchina fino all'hotel Beverly Hilton con la sua Toyota Corolla grigia e io che mi cambiavo in bagno», ha detto l'attrice che esattamente dieci anni dopo il suo ruolo di Miss è stata nominata per il suo primo Golden Globe grazie al film Rambling Rose. Un anno dopo lo ha vinto davvero il famoso "globo" per il film Afterburn. Ora la "stronza" e superba Renata Klein di Big Little Lies afferma di essere finalmente riuscita ad apprezzare, con molta fatica, la sua infanzia e adolescenza non prive di problemi nella dorata industria del cinema. «C'era qualcosa di molto bello, che ho capito solo tardi, nel far parte di questa strana comunità», ha detto l'attrice, madre di Ellery e Jaya avuti dall'ex marito, il famoso musicista Ben Harper.

Non ci resta che aspettare di rivedere la Dern nel mega sequel di Jurassic World nel 2021 che siamo certi sarà un altro successo!

Credits: Getty Images
Credits: Getty Images
Credits: Getty Images
Credits: Getty Images
Credits: Getty Images
Credits: Getty Images
Credits: Getty Images
Credits: Getty Images
Credits: Getty Images
Credits: Getty Images
Credits: Getty Images
Credits: Getty Images
Credits: Getty Images
Credits: Getty Images
Credits: Getty Images
Credits: Getty Images
Foto
Riproduzione riservata