Måneskin super ospiti di Eurovision 2022

È certamente merito del giovane gruppo rock romano dei Måneskin che a sorpresa ha conquistato il voto popolare lo scorso anno se oggi si parla tanto di Eurovision. Ecco da dove sono partiti e dove sono arrivati Damiano, Victoria, Thomas ed Ethan

I Måneskin, dopo la vittoria dello scorso anno, tornano come super ospiti della finale 2022 dell'ormai esclusivissimo Eurovison Song Contest. Il prossimo 14 maggio, infatti, la band rock romana salirà nuovamente sul palco (questa volta giocano perfino in casa) del Pala Olimpico di Torino per presentare in anteprima mondiale dal vivo il nuovo singolo dal titolo "Supermodel".

Måneskin da record

Pensate che, nella lunghissima storia dell’Eurovision (è nato negli anni Cinquanta anche se solo ultimamente ha riconquistato il suo valore nel nostro Paese) nessun gruppo ha mai registrato tanto successo immediatamente dopo la vittoria. Nella 65esima edizione del contest, invece, proprio i Måneskin con il brano "Zitti e buoni", hanno dominato le classifiche non solo italiane ma mondiali con quasi 5 miliardi di ascolti su tutte le piattaforme digitali, dieci dischi di diamante, 185 platino e 42 oro. E scusate se è poco!

Dalle strade di Roma a X Factor

Ma come nasce questo gruppo rock dal nome nordico ma con i piedi ben piantati nella Capitale? Da una collaborazione tra il cantante Damiano David e la bassista Victoria De Angelis (danese da parte di madre) nel lontano 2015. Quel duo si è poi trasformato in un trio con l'aggiunta del chitarrista Thomas Raggi, amico di Victoria dalle scuole medie, e infine il batterista Ethan Torchio, trovato casualmente tramite un annuncio pubblicato su Facebook dal frontman.

È bastata la vittoria al Pulse - High School Band Contest per partire con un vero e proprio tour. La partecipazione all'undicesima edizione del talent show X Factor ha fatto il resto e ha consacrato i Måneskin sotto la guida del mentore Manuel Agnelli a miglior band emergente. L'album "Chosen" li ha poi lanciati nell'Olimpo dei big.

maneskin
1 di 22
Ansa
2 di 22
Getty Images
3 di 22
Ansa
4 di 22
Stefania D'Alessandro/Getty Images
5 di 22
Getty Images
6 di 22
Getty
7 di 22
8 di 22
9 di 22
Maneskin
10 di 22
Maneskin
11 di 22
Maneskin
12 di 22
Maneskin
13 di 22
14 di 22
Maneskin
15 di 22
Maneskin
16 di 22
Maneskin
17 di 22
KIKA
18 di 22
Maneskin
19 di 22
Maneskin
20 di 22
Jule Hering
21 di 22
KIKA
22 di 22

Il successo internazionale

I Måneskin hanno portato l'Italia nel Mondo, soprattutto Oltreoceano, dove si sono anche esibiti in programmi Tv storici americani come il Tonight Show di Jimmy Fallon e The Ellen DeGeneres Show, oltre al Saturday Night Live con un’eccezionale performance di "Beggin". E solo qualche settimana fa hanno partecipato per la prima volta al leggendario Coachella Festival.

Damiano, Victoria, Thomas ed Ethan si stanno inoltre preparando per un tour "infinito" attraverso il Nord America con una serie di importanti partecipazioni nei festival internazionali (i biglietti sono andati sold out a due ore dalla messa in vendita). Il tutto dopo aver conquistato il Regno Unito con "I Wanna Be Your Slave" e "Beggin", diventando la prima band italiana nella storia della musica a entrare nella Top 10 del Regno Unito con due singoli contemporaneamente.

Måneskin: un caso mondiale

Insomma i Måneskin non hanno nessuna intenzione di scendere dalla giostra del successo. Anzi, hanno pure aggiunto tre tappe in luoghi iconici europei come la O2 Arena di Londra, l’Accor Arena di Parigi e la Mercedes Benz Arena di Berlino. Ma d'altro canto non poteva essere altrimenti visto che hanno stravinto agli Mtv European Music Awards come "Best Rock", la prima in assoluto per un artista italiano in una categoria internazionale. Un trionfo davvero impressionante!

Eurovision 2022: l’Ucraina trionfa ed è boom di ascolti

VEDI ANCHE

Eurovision 2022: l’Ucraina trionfa ed è boom di ascolti

Eurovision: i beauty look da copiare subito

VEDI ANCHE

Eurovision: i beauty look da copiare subito

Riproduzione riservata