Meghan Markle e le sue ambizioni politiche

Altro che vita lontana dai riflettori. Meghan Markle avrebbe architettato la fuoriuscita dalla Royal Family per buttarsi in politica: aspira alla Casa Bianca

Che fosse una donna dalle grandi ambizioni questo era chiaro. Ma ora dal New York Times arriva la conferma: dietro l'intervista di Meghan Markle e del principe Harry concessa a Oprah Winfrey, lo scorso 7 marzo, ci sarebbe l'idea di una discesa in campo politico dell'ex attrice di Suits. Meghan, come sappiamo bene, non è una che si accontenta. Non vuole certo diventare Governatrice, Deputata o Consigliera. Quello che vuole la duchessa del Sussex è candidarsi alle presidenziali del 2024 e correre per la carica di Presidente degli Stati Uniti d'America.

Ormai le voci si rincorrono da tempo - addirittura qualche tabloid britannico come il Daily Mail lo avevano pronosticato in tempi non sospetti subito dopo il royal fidanzamento - ma sembra che ora il piano della Markle segua una strategia ben definita. E che anche le accuse di razzismo, l'appoggio ufficiale dell'ex inquilina della Casa Bianca Michelle Obama e il sostegno da parte di tutte le star che hanno apertamente preso le sue difese, sia tutto finalizzato alla sua "ascesa al trono" statunitense.

Proprio la sua ostentata indipendenza dalla Corona e la difesa delle donne le avrebbero già garantito ingenti fondi da parte dei circoli democratici. Certo è che dovrà vedersela con Kamala Harris, attuale vice presidente di Joe Biden e già data come prossima candidata Dem alla Casa Bianca. Forse è più facile che Meghan Markle diventi deputato in California. Già immaginiamo i titoli dei giornali: "La Duchessa va al Congresso". Sappiamo però bene come Meghan non digerisca il fatto di essere messa in secondo piano e soffra di inferiorità di rango. Lo ha detto la stessa duchessa nel corso dello speciale della Cbs: «Quando ero ancora una royal senior venivo dipinta come la cattiva, mentre Kate passava sempre per l’eroina buona». D'altro canto nella "nazione dei sogni" è noto anche come contino più fama, riconoscibilità e appoggi vip, piuttosto che bravura e background.

Mettiamoci il fatto che i Sussex sono molto amici degli Obama e dei Clinton e che Harry è molto legato a Jill Biden, l'attuale First Lady. E aggiungiamo che Kamala e Meghan si sono scambiate parole di apprezzamento sui social e che la vicepresidente Harris e la duchessa collaboreranno presto al podcast che i Sussex hanno lanciato con la loro piattaforma Archewell, e il gioco è fatto.

Al momento la duchessa non commenta queste indiscrezioni e pensa solo alla sua bambina che nascerà in estate. Ma gli inglesi, che hanno fatto delle scommesse uno stile di vita, sono pronti a puntare tutto sulle ambizioni e sulla determinazione di Meghan Markle. E il Sun scrive: «Sarebbe davvero il colmo per il principe Harry che in vita sua non ha mai votato ritrovarsi al fianco di una politica».

Riproduzione riservata