William: da principe azzurro rubacuori a erede al trono

Trentanove anni il 21 giugno, tre figli, una moglie perfetta e un fratello ribelle, una calvizie ormai conclamata a cui fa però da contrappunto il fisico atletico e il sorriso spontaneo. Il principe William ieri e oggi

Alto (1 metro e 91 centimetri). Bello. Biondo. Occhi azzurri. Il principe William Arthur Philip Louis d'Inghilterra, nato il 21 giugno del 1982 a Londra, ha tutto ciò che occorre per essere paragonato ai più affascinanti principi delle favole. O almeno aveva. Perché la sua calvizie (finora principi "pelati" non se n'erano ancora visti) gli ha dato non pochi grattacapi e, inizialmente anche un forte disagio. Su consiglio della moglie Catherine - come la chiama lui anche in privato - ha optato per un taglio radicale e cortissimo così da non evidenziare la stempiatura che ormai da qualche anno si stava impossessando della sua fluida chioma.

Per fortuna ha ereditato il sorriso dolce di mamma Diana e il suo modo di fare affabile e tranquillo, oltre alla compostezza tipica inglese dell'algido padre Carlo. È proprio quel sorriso così spontaneo che ha fatto dimenticare ai sudditi e alle fan sparpagliate per mezzo mondo i suoi capelli dorati e quel ciuffo adolescenziale che gli avevano regalato tanta popolarità ai tempi di Eton.

1 di 26
2 di 26
3 di 26
4 di 26
5 di 26
6 di 26
7 di 26
8 di 26
9 di 26
10 di 26
11 di 26
12 di 26
13 di 26
14 di 26
15 di 26
16 di 26
17 di 26
18 di 26
19 di 26
20 di 26
21 di 26
22 di 26
23 di 26
24 di 26
25 di 26
26 di 26

Da quando William è nato, ogni suo gesto, scelta o successo sportivo (gioca a Polo, a pallanuoto ed è un grande appassionato di calcio e tifoso dell'Aston Villa, ama la caccia ed è un entusiasta motociclista) è stato immortalato, giudicato e spiato dai paparazzi. Eppure William non ha mai mostrato un momento di nervosismo o di dispetto. Nemmeno quando la morte dell'adorata madre si è trasformata in un lutto mondiale o quando i tabloid inglesi hanno messo in dubbio la fedeltà nei confronti di Kate, ipotizzando avesse intrecciato una relazione extraconiugale con una "contessina" vicina di casa.

Duca di Cambridge, conte di Strathearn, barone di Carrickfergus e secondo in linea di successione al trono, William negli anni ha imparato perfettamente quali sono i doveri e i compiti di un futuro Re. «Nessuno che sappia realmente cosa significhi deciderebbe di sua spontanea volontà fare il Re. Ma sono qui per servire il mio Paese senza se e senza ma», aveva detto il giorno del suo 21esimo compleanno con una profonda consapevolezza del ruolo che avrebbe avuto all'interno della Famiglia reale.

La sua perfezione (calvizie esclusa) ha di certo creato non pochi problemi al fratellino Harry che ha necessariamente cercato una strada alternativa finendo per interpretare il ruolo di "ribelle" della Firm. Ma le scelte dei fratelli, in realtà, sono state diverse sempre, da adolescenti tanto quanto da adulti, come dimostrano le foto dei party esclusivi a cui partecipavano e la preferenza delle consorti: la perfetta principessa per William e l'anticonformista per Harry.

Getty Images
1 di 10
Getty Images
2 di 10
Getty Images
3 di 10
Getty Images
4 di 10
Getty Images
5 di 10
Getty Images
6 di 10
Getty Images
7 di 10
Getty Images
8 di 10
Getty Images
9 di 10
Getty Images
10 di 10

Oggi, William, è padre di tre figli - George (8 anni il 22 luglio), Charlotte (6 appena compiuti) e Louis (3) - e, forse non è più così bello come un tempo da far girare la testa alle ragazze, ma si distingue nell'impegno umanitario presiedendo iniziative per finanziare programmi di conservazione e sviluppo di varie comunità in Africa, o a sostegno della salute mentale soprattutto dei più piccoli nel Regno Unito. Difficile quindi scegliere tra la versione "teen" del principe di casa Windsor o quella più adulta e matura.

Aspettiamo di vedere, direttamente dall'account Instagram ufficiale di Kensington Palace (che ora porta il nome dukeandduchessofcambridge) come festeggerà William il suo 39esimo compleanno.

Riproduzione riservata