Rosy Abate: la seconda stagione sulla regina di Palermo

17 09 2019 di Alessia Sironi
Credits: Getty Images
Credits: Getty Images
Credits: Getty Images
Credits: Getty Images
Credits: Getty Images
Credits: Getty Images
Credits: Getty Images
Credits: Getty Images
Credits: Getty Images
Credits: Getty Images
Foto

Giulia Michelini torna a interpretare il personaggio che ha appassionato i telespettatori. Nella seconda stagione Rosy torna libera dopo sei anni con l'unico desiderio di riprendersi il figlio

Parte mercoledì 18 settembre su Canale 5 la seconda stagione di una delle serie televisive più amate dal pubblico delle fiction Mediaset, Rosy Abate, lo spin-off del grande successo Squadra Antimafia, incentrato sulla regina di Palermo: Giulia Michelini torna così a interpretare il personaggio che tanto ha appassionato i telespettatori. Libera dopo sei anni di carcere, il suo unico desiderio è quello di riprendersi il figlio.

Ma ora che le porte del penitenziario di Palermo si stanno per aprire Rosy si trova davanti un Leonardo diverso da quello che ricorda (e ricordiamo tutti): il bambino innocente di un tempo ha lasciato il posto a un ragazzo 18enne inquieto e tormentato con la vocazione per la criminalità. "Leonardino" vive infatti a Napoli in una casa famiglia ed è innamorato della figlia del boss mafioso Antonio Costello.

Nulla è come prima e quello di Rosy e Leonardo si rivela un percorso fatto di ostacoli, rancori e vendette in cui madre e figlio devono imparare a conoscersi di nuovo e soprattutto a fidarsi l'uno dell'altra. La nuova sfida di Rosy sarà quella di salvare suo figlio da un destino criminale che potrebbe costargli la vita: la "regina di Palermo" dovrà rimettersi in gioco e affrontare il nemico più insidioso che abbia incontrato finora...il fantasma del padre che Leonardo non ha mai avuto.

Riproduzione riservata