Le app per controllare le spese di viaggio

01 08 2016 di Giorgia Nardelli
Credits: Olycom

Ecco le app più utili in vacanza: dividono le spese per ogni componente del gruppo, fanno il preventivo dei costi, ti segnalano se stai spendendo di più, ti guidano sulla mappa

Tenere i conti in vacanza, soprattutto se sei in viaggio, non è sempre facile. Ecco le app che ti aiutano.

PAY&SHARE

Divide le spese e calcola debiti e crediti di ciascun componente del gruppo

(per iOs, Android e Blackberry10, 0,99 euro in versione Starter). Una app simile è Cassacomune (gratuita, solo per iOs).

Come funziona «Su Pay&Share l’amministratore della cassa crea un evento, per esempio “vacanza Grecia” e invita i compagni di viaggio importando i loro nomi dalla rubrica del cellulare. Ogni partecipante potrà visualizzare le spese altrui e inserire le proprie nella app, che calcolerà debiti e crediti di ciascuno» spiega il blogger Salvatore Aranzulla (aranzulla.it). Puoi anche assegnare un coefficiente diverso a ciascun partecipante: per esempio, 0,5 ai bambini, se ritieni che debbano pagare solo metà delle spese.

È utile se... tutti i componenti del gruppo la scaricano e la aggiornano. «Altrimenti è preferibile che sia una sola persona ad assumere il ruolo di tesoriere, in modo da non fare troppa confusione» commenta l’esperto.


TRAVELLIZER

Archivia man mano le spese e ti segnala se e per cosa stai spendendo di più

(per iPhone e iWatch, gratuita). C’è anche TripBudget (gratuito, per Android) che funziona in modo simile: crei un preventivo prima di partire e aggiungi mano a mano le tue spese nelle diverse categorie.

Come funziona «Su travellizer tu fotografi gli scontrini e le ricevute con il tuo smartphone, la app li archivia divisi per argomento. In più, crea in tempo reale un grafico a torta che mostra le voci per le quali stai spendendo di più, un modo facile e diretto che ti aiuta a decidere immediatamente quali costi tenere sotto controllo» spiega l’esperto.

È utile se... inserisci tutte le spese quotidianamente e consulti la app almeno una volta al giorno. «Serve soprattutto per evitare di restare a secco negli ultimi giorni di vacanza, perché ti aiuta a correggere il tiro prima che sia troppo tardi» dice Aranzulla.


VIAMICHELIN e TRIPADVISOR 

Forniscono preventivi per capire in anticipo i costi complessivi

(entrambi disponibili per iOs, Android e Windows Phone, gratuite).

Come funzionano «Quando chiedi il percorso per una località, ViaMichelin calcola anche il costo del carburante e dei pedaggi» spiega Aranzulla. «La app di TripAdvisor, invece, è fondamentale per filtrare le ricerche a seconda delle fasce di prezzo, scegliendo le più adatte al tuo budget. In più, ti aiuta a individuare musei, parchi e attrazioni gratuiti, vicino a dove ti trovi» . Se viaggi fuori dalla zona euro scarica anche un convertitore di divisa. Per esempio, Valuta gratis (per iOs) oppure Il mio convertitore di valute (per Android), entrambe gratuite.

Sono utili se... eviti i costi del roaming all’estero. «TripAdvisor ti consente di scaricare la mappa della città che ti interessa e fare le ricerche senza usare Internet». ViaMichelin, invece, può essere usata solo online: ricordati di farlo quando hai una connessione gratuita.

Riproduzione riservata