Pagare con l’app: impara come si fa

Con l'app Satisplay ricarichi il cellulare, paghi bollettini e bolli auto scambi soldi con amici e familiari, fai donazioni e molto altro. Senza uscire di casa e con pochi tap del tuo smartphone. È gratis e usarla è facilissimo. Qui scopri come si fa

"Ogni giorno più smart" è un progetto di Donna Moderna. Sul web, sul magazine e sui social ti accompagniamo alla scoperta degli strumenti digitali che ti permettono di restare a casa ma anche di vivere da protagonista tutto quello che succede nel mondo.

Per l’emergenza coronavirus, le code alla Posta si fanno ogni giorno più lunghe e tanti uffici sono già chiusi. Perché perdere tempo e rischiare una multa quando puoi pagare i bollettini comodamente da casa con un’app? Satispay, per esempio, può fare al caso tuo. Se la scarichi sul tuo smartphone fai a meno dei contanti in molte situazioni. Per registrarti devi comunicare l’Iban del tuo conto corrente. Quando me l’hanno proposta ero un po’ titubante. Poi ho chiesto consiglio alla banca e mi hanno rassicurata, spiegandomi che la modalità di pagamento che usa questa app è più sicura di una carta di credito. Detto fatto. Ogni dubbio si è dissolto e ho deciso di entrare nella community.

Uso Satispay da un po’ e fa davvero comodo, soprattutto in questi giorni di reclusione forzata. Infatti sta andando alla grande. Pensa che tramite l’app, nelle ultime 4 settimane, sono stati raccolti più di 850.000 euro per la Protezione Civile Italiana. La usano oltre un milione di persone. Se vuoi anche tu fare parte di questa enorme community, seguici passo passo.

3 motivi per scegliere Satispay

1. Innanzitutto usare questa app non costa niente, o quasi. Iscriversi e disdire il servizio, ricaricare il budget, depositare sul conto corrente e inviare o ricevere denaro dai propri contati sono tutte operazioni gratuite. Mentre è prevista una commissione pari a quella che ti chiedono banche e Posta per i pagamenti alla pubblica amministrazione, i bollettini e il bollo auto.

2. Satispay è anche facile da usare e ti permette di risparmiare un sacco di tempo. Se hai ricevuto un avviso di pagamento dalla pubblica amministrazione, puoi pagarlo con una semplice scansione (Satispay legge i Qr code), o inserendo i codici manualmente. Ieri ho saldato i contributi per la mia colf in 2 minuti. Per ricaricare il cellulare di mia figlia scelgo l’operatore, inserisco il numero di telefono e la cifra e premo invio. Anche molti supermercati e negozi di prossimità accettano questo tipo di pagamento. Quando vado alla Coop, apro l’app e mi collego al punto vendita per saldare il conto in una manciata di secondi. Allo stesso modo posso mandare soldi e riceverne da chi fa parte della community. L’altro giorno mi sono ricordata che dovevo 20 euro alla mia amica Lilli e glieli ho restituiti così.

3. In più, Satispay ti premia. Periodicamente, grazie a una promozione che ti viene notificata, puoi guadagnare un bonus da 5 a 20 euro per ogni amico che inviti e si iscrive alla community. E alcuni negozi ti restituiscono una percentuale di quello che hai speso come Cashback. Sono piccole somme  che entrano automaticamente nel tuo salvadanaio alla sezione Risparmi. È bello trovarsi di tanto in tanto un gruzzolo da spendere come vuoi!

6 passi per usare l’app Satispay 

1. La prima cosa da fare è scaricare Satispay sullo smartphone. La trovi su Google Play o nell’App Store ed è gratis. Attenta solo a non confonderti, come privato devi scegliere quella con l’icona rossa, la grigia è per i negozianti che pagano una piccolo commissione su ogni transazione.

2. Prima di cominciare procurati un documento d’identità, il tuo codice fiscale e il codice Iban del tuo conto corrente (o in alternativa di una carta prepagata che supporti gli addebiti diretti Sdd), perché ti serviranno per completare la procedura.

3. Per iscriverti, inserisci la tua mail, il tuo numero di telefono e il Pin con cui accedere all’applicazione.

4. Fin da subito puoi esplorare le diverse sezioni dell’app, ma diventi operativa nel giro di 2 o 3 giorni quando il gestore ti manda la notifica dopo avere fatto le necessarie verifiche.

5. Satispay funziona con un budget, che va da 25 euro a 500 euro ed equivale alla soglia di spesa di cui puoi disporre settimanalmente sul tuo profilo. Lo imposti cliccando sui tre puntini in alto a destra e, poi, su Impostazioni e Budget.

6. La prima volta che imposti il budget, l’importo viene trasferito in toto dal tuo conto corrente. I trasferimenti successivi, invece, dipendono dai movimenti settimanali che fai con Satispay. Faccio un esempio: il mio budget è di 150 euro. Durante la settimana ne spendo 50? Domenica sera a mezzanotte, 50 euro passano dal mio conto corrente all’account Satispay così lunedì mattina mi ritrovo con 150 euro a disposizione per le nuove spese che effettuerò in settimana. Se non spendo nulla non avvengono trasferimenti di denaro. Se, invece, ho ricevuto del denaro superando il mio budget, la somma in eccesso torna in automatico nel mio conto corrente.

E se perdi o ti rubano lo smartphone?

La domanda è lecita, perché quando ci sono in ballo i soldi non si scherza, ma anche in questo caso l’account Satispay è sicuro. Può essere bloccato scrivendo un'email all’indirizzo assistenza@satispay.com. In ogni caso, anche senza bloccare l’account, l’applicazione non è accessibile, dato che è protetta da un Pin a 5 cifre che si somma al codice di protezione dello smartphone.

Videochiamate con Houseparty: come si fa

VEDI ANCHE

Videochiamate con Houseparty: come si fa

Zoom: cos’è e come funziona

VEDI ANCHE

Zoom: cos’è e come funziona

Riproduzione riservata