Gwyneth Paltrow abbatte il tabù della menopausa

06 11 2018 di Alessia Sironi
Credits: Getty Images

Ma non è l'unica star ad affrontare il delicato tema in una video-confessione pubblicata su Goop, il sito di benessere e lifestyle da lei fondato. Prima di lei anche le "nostre" Monica Bellucci e Maria Grazia Cucinotta avevano raccontato le loro esperienze

"Mi chiamo Gwyneth Paltrow, ho 46 anni e sono in perimenopausa". È in questo modo che l’attrice premio Oscar  - che ha sposato lo scorso 29 settembre in seconde nozze il produttore Brad Falchuk dopo l'annuncio del fidanzamento a gennaio - rivela di essere entrata in perimenopausa, il periodo che precede la menopausa.

Gwyneth Paltrow affronta un tema piuttosto "scomodo" per noi donne, un momento di grandi cambiamenti per il nostro corpo ma anche per le nostre emozioni e la nostra testa. La diva sul suo sito Goop, in una video-confessioneracconta proprio la sua esperienza sugli effetti negativi di questo periodo e spiega che la menopausa "Gode di una pessima reputazione, dobbiamo attuare un'operazione di rebranding": i sintomi che interessano le donne in questa fase ormonale come le vampate di calore e gli improvvisi sbalzi di umore possono essere attenuati attraverso alcuni accorgimenti.

"Quando entri in perimenopausa provi molti cambiamenti. Io sento aumentare la sudorazione, gli sbalzi ormonali e i cambi di umore, tipo che sei improvvisamente furiosa e non capisci perché", spiega la star che aggiunge come "Nella nostra società non abbiamo un grande esempio aspirazionale di donne in menopausa".

"Ricordo quando mia mamma è entrata in menopausa: un passaggio che è stato vissuto come un grosso problema, anche dalle persone intorno a lei. Nella società di oggi funziona così, ma qui a Goop abbiamo creato il protocollo Madame Ovary perché non esistono molti prodotti che ci aiutano ad affrontare la transizione. Col dottor Dominique Read sentiamo di poter dare una mano alle donne ad attraversare questa fase, il giusto modo per guardare avanti".

È certo che questo video serva a promuovere la nuova campagna per le donne in menopausa, ma cerca allo stesso tempo di sensibilizzare l'opinione pubblica su quella che è una condizione comune a milioni di donne ma di cui ancora oggi si parla con difficoltà. Nonostante quindi il fine economico per noi resta comunque una presa di posizione utile.

Credits: Getty Images

Ma l'attrice di Sliding door e Shakespere in love non è la prima star a fare "outing" sul tema spinoso della menopausa: lo ha fatto anche la nostra  Monica Bellucci, non più tardi di qualche mese fa al settimanale Vanity Fair.

"Ci hanno tirato su facendoci pensare che siamo collegate, forse troppo, alle nostre ovaie. Ci hanno detto che nel momento in cui non procreiamo più è come essere morte, ci hanno detto che la menopausa è una malattia grave, ma invece è la libertà assoluta perché non siamo più schiave degli ormoni. Viviamo la sessualità con maggiore controllo. Non abbiamo più l’impulso ormonale che dirige, siamo noi a dirigere, e questo fa la differenza. C’è un momento di sbandamento, poi il corpo si mette a posto da solo, non succede niente di grave, va tutto bene, anzi tutto meglio. La creatività si sposta su altre cose e anche il cervello va su nuovi orizzonti. È in quel momento che diventiamo pericolose", ha raccontato la diva che a 54 anni resta una icona di fascino indiscusso.

Credits: Getty Images

Anche la bellissima attrice messinese, Maria Grazia Cucinotta, oggi anche produttrice cinematografica, ha affrontato spesso il tema della menopausa, rivelando di esserci entrata: "Ci sono entrata da un po’. Avendo preso ormoni per avere un altro figlio ho optato per una via naturale: integratori, dieta sana, camminate veloci. Vorrei dire a tutte le donne che ancora considerano l’uscita dall’età fertile un tabù: se un uomo non vi fa sentire attraenti in quel momento, mollatelo!".

Della serie: anche le star sono umane! Però sono poche quelle che lo riescono ad ammettere.

Riproduzione riservata