Hakan Calhanoglu, il giocatore del Milan divorzia dalla moglie: “È successo qualcosa di imperdonabile”

01 08 2018 di Alessia Sironi
Credits: Getty Images

Durissime le parole con le quali il giocatore del Milan ha annunciato la fine del suo matrimonio con Sinem su Instagram: una decisione difficile ma indispensabile

Non è un momento facile per Hakan Calhanoglu, il giocatore del Milan: se sul rettangolo verde le cose vanno alla grande, in famiglia sembrano andare dal verso opposto. L’esterno di Gattuso vive un momento "traumatico" con la sua ormai ex moglie (Sinem Gundogdu della quale si era innamorato giovanissimo) e attraverso i social prova a spiegare la sua decisione con un commento ricco di rammarico per una situazione che in qualche modo lo vede costretto ad uscire allo scoperto nonostante sia sempre stato molto riservato. Il giocatore ha commentato con parole durissime quanto lo affligge (in turco, inglese e tedesco) in questo periodo di massima intensità in vista dell’inizio del campionato.

"Ho deciso di non commentare il mio divorzio per rispetto. Ma il mio silenzio viene male interpretato e l’impressione è che venga deliberatamente scaricata la colpa su di me. Ho deciso di farmi avanti perché il mio onore e l’onore della mia famiglia stanno venendo trascinati nel fango. È un divorzio irrevocabile perché qualcosa di grave, qualcosa di imperdonabile, è successo – qualcosa che non consente di fare marcia indietro. Se ci fosse un bambino come frutto di questo matrimonio, naturalmente affronterei le mie responsabilità. Ma non manterrò alcun contatto con la mia ex moglie e la sua famiglia. Aspetterò l’udienza in tribunale per spiegare gli eventi che hanno portato a questa decisione. Solo allora saprete la verità e potrete capirmi".

Riproduzione riservata