Le 10 frasi più belle sulle donne scritte dalle donne

01 03 2016 di Annarita Briganti

Frasi, aforismi e citazioni sulle donne: per l’8 marzo, ecco un elenco di alcune fra le frasi più belle dedicate al mondo femminile, scritte dalle donne

<p><b>MERYL STREEP</b></p><p><b>I’d rather be a rebel than a slave / Preferirei essere una ribelle piuttosto che una schiava.</b></p><p>L’attrice è nelle sale cinematografiche con il film Suffraggette. La Streep interpreta un’attivista britannica, femminista della prima ora, che lottò all’inizio del Novecento per il diritto di voto alle donne, concesso dal Parlamento inglese solo nel 1928.</p> Credits: Getty

MERYL STREEP

I’d rather be a rebel than a slave / Preferirei essere una ribelle piuttosto che una schiava.

L’attrice è nelle sale cinematografiche con il film Suffraggette. La Streep interpreta un’attivista britannica, femminista della prima ora, che lottò all’inizio del Novecento per il diritto di voto alle donne, concesso dal Parlamento inglese solo nel 1928.

Quanti modi ci sono di essere donna? Dalla scienziata Rita Levi-Montalcini alla showgirl Alessia Marcuzzi. Dall’attrice Premio Oscar Brie Larson alla cantante Elisa. Dalla poetessa Premio Nobel Wisława Szymborska a un’attivista giovanissima, anch’ella premiata con il massimo riconoscimento mondiale per le sue battaglie a favore dell’istruzione, Malala. Esempi femminili molto diversi tra loro, ricordati, per la Festa delle donne, attraverso le massime e gli slogan, da mettere in pratica, scrivere su un quaderno, twittare. Frasi celebri, da rileggere nel tempo, invece delle mimose, che appassiscono velocemente.

Il filo rosso dei dieci ritratti di donne con cui festeggiamo l’8 marzo sono i sogni, il lavoro e l’impegno, che le hanno portate a grandi traguardi.

Samantha Cristoforetti, l’astronauta più famosa del mondo, c’invita, con le sue parole, a non porci limiti. Di Oriana Fallaci si diceva che avesse un pessimo carattere, lo stesso che in un uomo sarebbe stato chiamato “personalità”, e infatti abbiamo scelto una sua dichiarazione in cui elogia la “lotta”, per realizzarsi. Meryl Streep intrepreta al cinema una femminista degli inizi del Novecento. Meglio ribelli che schiave, è il senso di questa storia.

Guerriere, che hanno rotto il cosiddetto soffitto di cristallo, che vogliono tutto, l’amore e la carriera, la bellezza e l’impegno, la felicità propria e quella degli altri. Le donne sono diventate questo, senza perdere lo stile, rappresentato da un’icona come Audrey Hepburn. La diva di Colazione da Tiffany sosteneva che ridere fosse il modo migliore di bruciare calorie, ma anche baciare.

<p><b>Keep the wild in you, have courage and be kind / Mantieni la parte selvaggia, “pazzerella” di te, abbi coraggio e sii gentile  </b></p><p>La showgirl, che sta per tornare sugli schermi con L’isola dei famosi, ha fatto di questa frase un vero e proprio slogan, super postato sui suoi social.</p> Credits: Getty

Keep the wild in you, have courage and be kind / Mantieni la parte selvaggia, “pazzerella” di te, abbi coraggio e sii gentile  

La showgirl, che sta per tornare sugli schermi con L’isola dei famosi, ha fatto di questa frase un vero e proprio slogan, super postato sui suoi social.

<p><b>Le donne che hanno cambiato il mondo non hanno mai avuto bisogno di “mostrare” nulla, se non la loro intelligenza.  </b></p><p>Premio Nobel per la medicina, scienziata di fama mondiale e Senatrice a vita, la Montalcini, scomparsa quattro anni fa, era una donna eccezionale, come ne nascono poche, da prendere come riferimento, in tutti i campi, in particolare nel lavoro.</p> Credits: Olycom

Le donne che hanno cambiato il mondo non hanno mai avuto bisogno di “mostrare” nulla, se non la loro intelligenza.  

Premio Nobel per la medicina, scienziata di fama mondiale e Senatrice a vita, la Montalcini, scomparsa quattro anni fa, era una donna eccezionale, come ne nascono poche, da prendere come riferimento, in tutti i campi, in particolare nel lavoro.

<p><b>Preferisco il ridicolo di scrivere poesie al ridicolo di non scriverne.  </b></p><p>Premio Nobel per la letteratura, questa poetessa polacca, scomparsa nel 2012, ha saputo parlare al cuore dei lettori come poche sue colleghe, senza mai perdere l’ironia e la grinta.</p> Credits: Getty

Preferisco il ridicolo di scrivere poesie al ridicolo di non scriverne.  

Premio Nobel per la letteratura, questa poetessa polacca, scomparsa nel 2012, ha saputo parlare al cuore dei lettori come poche sue colleghe, senza mai perdere l’ironia e la grinta.

<p><b>Non farti dare limiti artificiali che non siano veramente i tuoi e soprattutto non darteli tu stesso, ma se hai dei sogni e delle ambizioni prova a trovare una strada. Andare nello spazio è un po’ come partire per il campeggio, ma un campeggio di lusso.  </b></p><p>In questa ricetta del successo sta tutta la simpatia di “Astrosamantha”, l’astronauta che ha raggiunto il record femminile e europeo di permanenza nello spazio in un singolo volo. Un esempio per le nuove generazioni, amatissima anche dai bambini.</p> Credits: Getty

Non farti dare limiti artificiali che non siano veramente i tuoi e soprattutto non darteli tu stesso, ma se hai dei sogni e delle ambizioni prova a trovare una strada. Andare nello spazio è un po’ come partire per il campeggio, ma un campeggio di lusso.  

In questa ricetta del successo sta tutta la simpatia di “Astrosamantha”, l’astronauta che ha raggiunto il record femminile e europeo di permanenza nello spazio in un singolo volo. Un esempio per le nuove generazioni, amatissima anche dai bambini.

<p><b>C’è talmente tanta speranza e facilità in un bambino, nel suo modo di essere, che ho imparato di più io da lui che lui da me.  </b></p><p>Oscar 2016 per la migliore attrice protagonista, del film Room, in cui recita con il piccolo Jacob Tremblay, è nata una stella, con una storia da romanzo. La Larson era povera, ma ha inseguito i suoi sogni e ce l’ha fatta.</p> Credits: Olycom

C’è talmente tanta speranza e facilità in un bambino, nel suo modo di essere, che ho imparato di più io da lui che lui da me.  

Oscar 2016 per la migliore attrice protagonista, del film Room, in cui recita con il piccolo Jacob Tremblay, è nata una stella, con una storia da romanzo. La Larson era povera, ma ha inseguito i suoi sogni e ce l’ha fatta.

<p><b>L’amore può fare miracoli, non riesco a correre più veloce di un proiettile, non sono un eroe / ma verserei il mio sangue per te / se avessi bisogno che lo facessi.  </b></p><p>Questi versi, tradotti in italiano, tratti dalla nuova canzone in inglese della cantante friulana, No Hero, ai primi posti delle classifiche, ci invitano a non mollare mai, anche se non siamo eroi.</p> Credits: Getty

L’amore può fare miracoli, non riesco a correre più veloce di un proiettile, non sono un eroe / ma verserei il mio sangue per te / se avessi bisogno che lo facessi.  

Questi versi, tradotti in italiano, tratti dalla nuova canzone in inglese della cantante friulana, No Hero, ai primi posti delle classifiche, ci invitano a non mollare mai, anche se non siamo eroi.

<p><b>La vita ha quattro sensi: amare, soffrire, lottare e vincere. Chi ama soffre, chi soffre lotta, chi lotta vince. Ama molto, soffri poco, lotta tanto, vinci sempre. </b></p><p>Nel decennale della scomparsa di questa grande giornalista e scrittrice, restano le sue opere e le sue massime, che danno speranza a tutte le donne lottatrici.</p> Credits: Olycom

La vita ha quattro sensi: amare, soffrire, lottare e vincere. Chi ama soffre, chi soffre lotta, chi lotta vince. Ama molto, soffri poco, lotta tanto, vinci sempre.

Nel decennale della scomparsa di questa grande giornalista e scrittrice, restano le sue opere e le sue massime, che danno speranza a tutte le donne lottatrici.

<p><b>Gli estremisti hanno paura dell’istruzione, dei libri e delle penne. Hanno paura del potere dell’istruzione. Hanno paura delle donne. Il potere della voce delle donne li spaventa, ma i loro proiettili non mi ridurranno al silenzio. L’istruzione è un diritto di tutti, anche per i figli e le figlie dei talebani.  </b></p><p>La più giovane vincitrice del Premio Nobel per la pace, diciottenne, attivista pakistana, si batte per i diritti civili, in particolare per la diffusione della scuola in tutte le parti del mondo, dopo aver subito un grave attentato, al quale è miracolosamente sopravvissuta.</p> Credits: Getty

Gli estremisti hanno paura dell’istruzione, dei libri e delle penne. Hanno paura del potere dell’istruzione. Hanno paura delle donne. Il potere della voce delle donne li spaventa, ma i loro proiettili non mi ridurranno al silenzio. L’istruzione è un diritto di tutti, anche per i figli e le figlie dei talebani.  

La più giovane vincitrice del Premio Nobel per la pace, diciottenne, attivista pakistana, si batte per i diritti civili, in particolare per la diffusione della scuola in tutte le parti del mondo, dopo aver subito un grave attentato, al quale è miracolosamente sopravvissuta.

<p><b>Se gli uomini fossero belli e intelligenti, si chiamerebbero donne.</b></p><p><b>Io credo nel rosa.</b></p><p><b>Io credo nel baciare, baciare un sacco.</b></p><p><b>Io credo che ridere sia il modo migliore per bruciare calorie.</b></p><p><b>Io credo nell'essere forti, quando tutto sembra andare male.</b></p><p><b>Io credo che le ragazze felici siano le più carine.</b></p><p><b>Io credo che domani sarà un altro giorno.</b></p><p><b>Ed io credo nei miracoli.  </b></p><p>Icona di stile, la star di Colazione da Tiffany, scomparsa venticinque anni fa, resta una guida per le “ragazze” di ogni età. Ridere fa bruciare calorie. Ricordiamocelo più spesso.</p> Credits: Getty

Se gli uomini fossero belli e intelligenti, si chiamerebbero donne.

Io credo nel rosa.

Io credo nel baciare, baciare un sacco.

Io credo che ridere sia il modo migliore per bruciare calorie.

Io credo nell'essere forti, quando tutto sembra andare male.

Io credo che le ragazze felici siano le più carine.

Io credo che domani sarà un altro giorno.

Ed io credo nei miracoli.  

Icona di stile, la star di Colazione da Tiffany, scomparsa venticinque anni fa, resta una guida per le “ragazze” di ogni età. Ridere fa bruciare calorie. Ricordiamocelo più spesso.

Riproduzione riservata