Power suit, il completo che piace alle ragazze

Il completo giacca e pantaloni, in inglese "suit", è un classico dell'abbiglaimento maschile. Gli uomini lo considerano ormai troppo impegnativo, le donne invece lo indossano sia come outfit sia da giorno sia da sera

Qualche mese fa sul sito americano di news Vox è apparso un articolo dedicato alla perdita di potere dell’abito maschile. La tesi? Oggi gli uomini che indossano il tradizionale completo sono quelli che devono piacere a qualcun altro. Chi comanda non ha bisogno di farsi rispettare con un’uniforme severa e si mette ciò che vuole. Quindi addio power suit? Tutt’altro. Le donne, maestre nel creare eccezioni e nel far divampare ceneri quasi spente, lo hanno adottato e stravolto a modo loro, dando al mondo (con la complicità di attenti direttori creativi) una lezione di “power style”.

È un trend che funziona

Chiariamo subito però: chi sta pensando alle mise di Melanie Griffith in Una donna in carriera è fuori strada, gessati e grisaglie sono out. Perché tra le 20/30enni sta tornando sì la moda del completo maschile, ma in versioni coloratissime, fantasiose, eccentriche. «Il tailleur-pantalone era il capo preferito di Katharine Hepburn, che ne amava l’aspetto rigoroso in grado di esaltare la sua femminilità in un armonioso contrasto» racconta Anna Turcato, consulente d’immagine e stile e docente di Storia della moda. «Ma erano gli anni ’40 e le donne avevano bisogno di sentirsi solide e potenti, necessità che non si avverte più, oggi. E quindi tingere il power suit di colori accesi gli conferisce una nota moderna e spensierata. E, sia chiaro, il trend non ha età».

Il bello di questa tendenza sta proprio qui: rilanciata dalle girls della Z Generation, sta benissimo anche a tutte le altre ed è la base di outfit straordinari.

È un capo che invita a uscire dagli schemi

Secondo punto importante. Non basta abbattere la barriera del colore, per stravolgere un pezzo maschile bisogna puntare anche su tagli creativi. E qui gli stilisti hanno dato il loro meglio, disegnando pantaloni ampi e fluidi (perfetti per chi le gambe lunghe) o smilzi e corti sopra la caviglia (dedicati a chi non è altissima) da portare su camicie classiche ton sur ton, bluse col fiocco o, perché no? sulla pelle nuda. Dolce & Gabbana ha proposto completi con tanto di cravatta e gilet, ma tagliati nello shantung e rifiniti con dettagli animalier. Marc Jacobs ha scelto tessuti esplosivi, dalle stampe da giardino inglese alle paillettes. MSGM, invece, ha voluto tailleur-pantalone di pizzo a tinta unita shock.

Come si portano capi così gioiosi? Con altrettanta fantasia. Puoi completarli con una borsa a mano, anche maxi, di giorno e pochette preziose di sera. Con fedora colorati, ampi cappelli in stile Deauville o foulard di seta annodati in testa. E, quando arrivi alle scarpe, ispirati alle sfilate: francesine (purché maculate, ricamate, borchiate…), décolletées, sneakers (se sei sotto i 30 anni). Ma, soprattutto, sandali altissimi o francescani: il mix sarà sorprendente.

È una scelta forte per il giorno

«Vuoi indossare il power suit al lavoro? Puoi optare per un solo colore dalla testa ai piedi oppure giocare su 2 tonalità: complementari se sei brava a mixare, in coppia con bianco e neutri se vuoi tenere a bada l’energia del tuo completo» suggerisce Turcato. Riassumendo: se combini taglio essenziale, colori vibranti e aggiungi un accessorio (uno) speciale, dimostri che un look può essere serio senza diventare noioso.


PARIS, FRANCE - JANUARY 18: A Jacquemus mini bag is seen, outside Jacquemus, during Paris Fashion Week - Menswear F/W Fall/Winter 2020-2021 on January 18, 2020 in Paris, France. (Photo by Edward Berthelot/Getty Images)
PARIS, FRANCE - JANUARY 18: A guest is seen wearing brown striped suit, bag outside Jacquemus during Paris Fashion Week - Menswear F/W 2020-2021 on January 18, 2020 in Paris, France. (Photo by Christian Vierig/Getty Images)

È uno stile pieno di personalità per la sera

Il completo riveduto e corretto in versione 2020 è all’altezza di occasioni frizzanti o impegnative. Servono materiali adeguati come seta, shantung, chiffon o, se lo scopo è farsi vedere, paillettes da capo a piedi, come ha fatto Marc Jacobs. Se invece il tessuto è discreto, saranno gli accessori a rubare la scena. «Scegli sandali metallizzati e un solo gioiello evidente, come orecchini lunghi e sottili (quelli di moda scendono oltre la spalla) o una spilla esagerata» suggerisce l’esperta. Perché è questo il bello del power suit: ha personalità, è capace di dolcezza e rigore, fa sentire a proprio agio, sa esaltare l’identità di ognuna. Quindi che sia a fiori allegri, in tinta unita fluo o pastello, sinuoso sulla figura o morbido e oversize, a ciascuna il suo.

Riproduzione riservata