Le giuste combinazioni alimentari per dimagrire

Credits: Shutterstock
5/5

Tutti sappiamo molto bene quanto sia difficile rispettare una dieta in alcuni momenti della vita. Talvolta sembra facile e quasi immediato, altre volte invece assume i connotati di una pena da scontare.

In questi ultimi momenti, generalmente sempre più frequenti dei primi, potrebbe essere vincente se non addirittura risolutivo mettere in atto semplici stratagemmi, in grado di sostenere il percorso dietetico.

In queste circostanze, magari, cercare di abbinare nel modo corretto gli alimenti, senza spendere troppe energie nel pesare tutto al grammo o nel rispettare scrupolosamente prescrizioni o prescrizioni dietetiche risulterebbe di enorme aiuto e conforto.

Vediamo allora in che modo abbinare gli alimenti per sfruttarne a pieno il potere metabolico e dimagrante.

NOTA IMPORTANTE

Gli abbinamenti dietetici che verranno proposti hanno finalità dietetiche-dimagranti e non dietoterapiche. In condizioni come difficoltà digestive, malattia da reflusso gastro-esofageo, gastrite etc le indicazioni relative agli abbinamenti alimentari sono sensibilmente diverse.

I migliori abbinamenti per colazione

La prima colazione è un momento dietetico fondamentale, prezioso nell’aprire le porte del dimagrimento. Sarà pertanto prezioso fornire tutti i nutrienti utili a sostenere le capacità organiche, potenziando le capacità ossidative dell’organismo.

Per una colazione ideale, sana, saziante e completa abbina sempre una tre le scelte proteiche, ad una delle scelte a base di carboidrati a zuccheri pronti all’uso.

- Proteine : scegli tra latte vaccino, latte vegetale, yogurt greco, albume d'uovo, bresaola o fesa di tacchino;

- Carboidrati: scegli tra fette biscottate integrali, pane di segale, gallette di riso o di mais, corn flakes, fiocchi di avena;

- Zuccheri: scegli tra marmellata biologica, miele, frutta di stagione, estratti e centrifugati, succo di melograno e spremute di agrumi.

Evita invece di associare tra loro scelte della stessa categoria (per esempio, latte e albume)

Una tazza di tè verde o una tisana ai frutti rossi, completerà la colazione fornendo una mole preziosa di antiossidanti.

I migliori abbinamenti alimentari per spuntino e merenda

Scegliere l’opportuna soluzione per gli spuntini non è solo un modo per controllare l’appetito, ma diviene uno strumento utilissimo per potenziare il dimagrimento.

Uno spuntino ben fatto, infatti, permetterebbe:

- Di migliorare le capacità ossidative, ossia di potenziare il metabolismo;
- Di controllare adeguatamente la sensazione di appetito;
- Di potenziare le capacità termogeniche;
- Di controllare i picchi glicemici.

Per ottimizzare il tutto potrai ad esempio pensare di abbinare della frutta secca alla tanto gustosa e fresca frutta di stagione.

Potrai, inoltre, in questa occasione, consumare del cioccolato fondente così da assumere con gusto una serie di preziosi antiossidanti, quali i bioflavonoidi del cacao, noti tra l’altro per le proprietà dimagranti.

I migliori abbinamenti per pranzo

Un pranzo completo è sempre la soluzione migliore per mantenere a bada la glicemia, aumentare il potere saziante e stimolare la termogenesi indotta dalla dieta, ossia il dispendio calorico necessario a digerire il pasto.

Anche in questo caso quindi ricordati di abbinare ai carboidrati, una scelta proteica ed un bel contorno di verdure condite con olio extravergine di oliva.

- Proteine : scegli tra legumi secchi o pesce magro;

- Carboidrati: scegli tra cereali integrali, riso integrale e pasta integrale, prestando sempre attenzione alle quantità;

- Verdure: scegli tra melanzane, pomodori, zucchine, cavoli, cavolfiori e broccoli, insalate, verdure crude e cotte di stagione;

- Grassi : olio extravergine di oliva. 

Oltre che migliorare sensibilmente il carico glicemico, un pasto così composto, ti permetterà di avvertire meno la fame e cadere nelle tentazioni di dolci e spuntini vari. Superare alcuni vecchi concetti dietetici, come quello del pranzo costituito da sola pasta, sarebbe il punto di partenza per una nuova ed efficace cultura dietetica e alimentare.

I migliori abbinamenti alimentari per cena

Gran parte del dimagrimento si gioca nelle ore serali: è proprio a cena che l’organismo sceglie se creare scorte adipose o se invece consumare quelle già esistenti.

Per questo motivo sarà fondamentale evitare zuccheri semplici e, se possibile, anche i carboidrati. L’appropriata scelta delle verdure, consentirà inoltre di tamponare l’acidità indotta dalla presenza di proteine, contribuendo al mantenimento della massa magra.

- Proteine : scegli tra carni bianche, carni rosse, pesce magro, pesce semigrasso, uova, formaggi magri, salumi magri;

- Verdure: scegli tra finocchi, rucola, sedano, zucchine, cavolfiori, lattuaga, radicchio, spinaci e verdure di stagione;

- Grassi : sempre olio extravergine di oliva. Prova però ad arricchire le insalate anche con semi oleosi, come i semi di lino.

Ricordati, quindi, di prediligere scelte proteiche da accompagnare sempre con un sano contorno di verdure, magari colorate, condite con olio extravergine di oliva e limone.

Come abbinare gli alimenti: i consigli del nutrizionista

Da nutrizionista, ecco un vademecum di alcuni semplici consigli per abbinare sempre nel modo più opportuno gli alimenti.

1. Evitare di associare tra loro fonti proteiche diverse ( es. carne con pesce, pesce con uova, uova con formaggi, etc etc);

2. Evitare di associare tra loro fonti di carboidrati diverse ( es. pasta con pane, pasta con patate etc);

3. Evitare di consumare la frutta durante il pranzo e la cena, preferendone il consumo nei break o nella colazione;

4. Cercare di associare a pranzo sempre carboidrati e proteine, accompagnate da un contorno di verdure;

5. Evitare di associare a cena i carboidrati alle proteine, preferendo sempre il consumo di un secondo piatto e di un sano contorno di verdure di stagione.

Riproduzione riservata
Stampa
Scelti per te