I benefici della canapa per la salute

I semi di canapa sono fonti di benessere e salute, per questo i prodotti alimentari derivati dalla canapa (olio, farina) stanno riscuotendo un successo e una diffusione sempre maggiore.

Ma quali sono le proprietà della canapa per la salute? Innanzitutto, i suoi semi sono ricchissimi di acidi grassi essenziali, i tanto celebrati (e a ragione) Omega 3 e Omega 6. Grazie a questa caratteristica, i semi di canapa risultano benefici sia per regolarizzare i livelli di colesterolo nel sangue, sia per mantenere il cuore in salute.

Ma c'è di più, la farina di canapa è un'ottima fonte proteica e, quindi, può essere alternata alla soia nella dieta vegana. Anzi, rispetto alla soia, la canapa è decisamente più "affine" al nostro organismo e, dunque, più digeribile.

Canapa: 5 benefici per linea e salute

Dai semi di canapa, si ricavano olio e farina. Entrambi molto salutari e ideali per integrare la dieta, disintossicarsi e abbassare il colesterolo

 

Conosci i benefici dei semi di canapa per la salute? Sono davvero numerosi: colesterolo cattivo (LDL) più basso, cuore in salute, apporto di proteine sane, linea snella, dieta veg più varia. Inoltre, i semi di canapa non contengono inquinanti, come invece accade, per esempio, nel caso del pesce (soprattutto se si tratta di pesci di taglia grossa come tonno o spada). Oggi sono sempre più numerosi i negozi in cui è possibile acquistare farina di canapa (biscotti, cracker, pasta) e olio di semi di canapa. Infine, rispetto alla soia, la canapa è più "affine" al nostro metabolismo, priva di glutine e facilmente digeribile

Canapa antinfiammatoria

Antinfiammatori indispensabili

I semi di canapa, dunque, sono molto benefici proprio grazie al loro elevato contenuto di acidi grassi essenziali, Omega 3 e Omega 6. Gli acidi grassi essenziali sono indispensabili per mantenersi in salute poiché svolgono sia un importantissimo ruolo antinfiammatorio, sia una funzione stabilizzatrice dei livelli di colesterolo nel sangue.

Gli acidi grassi essenziali, infatti, sono grassi "buoni" che vanno a diminuire i livelli di colesterolo "cattivo" (LDL) e ad aumentare i livelli di colesterolo buono (HDL).

Gli Omega 3 e gli Omega 6 svolgono, poi, una funzione antinfiammatoria e la ricerca scientifica ha dimostrato, a tal proposito, che alla base di numerose patologie degenerative si riscontra appunto uno stato infiammatorio generalizzato dell'organismo.

Un cuore più forte

Un alimento nobile

I semi di canapa sono uno degli alimenti più nobili esistenti al mondo. Ricchi di proteine, carboidrati, vitamine, sali minerali e fibre, questi preziosi semi sono, come abbiamo detto, fonti di Omega 3 e Omega 6. L'apporto di questi acidi grassi essenziali si fa positivamente sentire anche sulla salute e sul corretto funzionamento del sistema cardiocircolatorio.

Il meccanismo è identico a quello innescato dal consumo di olio di pesce, alimento consigliato per rinforzare proprio il sistema cardiovascolare. Ma i semi di canapa sono, se vogliamo, un alimento ancor più prezioso poiché sono privi di quegli agenti potenzialmente tossici che si possono oggi ritrovare nel pesce. Basti pensare al contenuto di inquinanti (mercurio, idrocarburi e metalli pesanti) che si riscontra soprattutto nei pesci di grossa taglia (tonno, spada...).

Infine, l'olio di semi di canapa ha un sapore molto più gradevole (simile a quello della nocciola) rispetto all'olio di pesce.

Senza glutine

Un alimento ideale anche per i celiaci

Dai semi di canapa, si ricava una farina molto proteica e assolutamente priva di glutine. Dunque, la canapa si può definire anche un'alleata nella dieta di chi soffre di malattia celiaca.

Con la farina di canapa, infatti, si preparano torte, biscotti, pasta e altre deliziose pietanze. Per esempio, il pane di farina di canapa è delizioso e diventa un buonissimo ingrediente per la prima colazione. Se si soffre di celiachia, però, è bene selezionare attentamente i prodotti da forno preparati con farina di semi di canapa.

Infatti, è sempre necessaria la presenza della spiga barrata in etichetta poiché, oltre alla farina di canapa, potrebbero essere presenti anche ingredienti contenenti glutine o che sono entrati in contatto con il glutine durante la lavorazione (rischio di contaminazione).

Canapa amica della linea

Tante fibre e poche calorie

Forse non tutti ne sono a conoscenza, ma la farina di canapa è anche una vera alleata delle diete dimagranti. Nello specifico, consumare cibi a base di farina di canapa può aiutare chi soffre di gonfiore addominale e stitichezza.

Infatti, i semi di canapa, da cui si ricava appunto la farina, sono ricchissimi di fibre e quest'ultime svolgono un ruolo chiave nel mantenimento del peso forma. Le fibre aiutano ad assorbire meno grassi e meno zuccheri, abbassando la glicemia e mantenendoci sazi più a lungo.

Dunque, gustare una fetta di pane di canapa può aiutarci a combattere la fame nervosa e a regolarizzare il transito intestinale. Infine, la farina di canapa ha il 21% in meno di calorie rispetto alla farina 00 e, per la maggior parte, costituite da proteine (il 30%).

Proteine per la dieta vegana

Un'alternativa alla soia

Sono sempre di più le donne che si convertono al vegetarianesimo o all'alimentazione vegana. Nel primo caso, l'apporto proteico può essere garantito da legumi e cereali, formaggi e uova. Ma nel caso di dieta vegana, oltre all'abbinamento di cereali e leguminose, gli aminoacidi solitamente provengono dal consumo di soia e dei suoi derivati.

I semi di canapa possono costituire un'ottima alternativa alla soia sia per variare il menu, sia per un fattore di digeribilità. Infatti, anche i semi di canapa sono ricchi di proteine vegetali ma sono maggiormente digeribili rispetto ai fagioli di soia.

A differenza della soia, la canapa fa parte del nostro corredo genetico ed è, quindi, perfettamente assimilabile dal nostro organismo.

Riproduzione riservata