Esercizi di Kegel per il pavimento pelvico: quando farli e come eseguirli

Esercizi di Kegel per il pavimento pelvico Credits: Corbis
01/06
Foto

Utili per rafforzare il pavimento pelvico, gli esercizi di Kegel si rivelano efficaci anche in caso di anorgasmia e incontinenza urinaria. Scopri qui come eseguirli nel modo corretto

Ideati dal ginecologo americano Arnold Kegel da cui prendono il nome, gli esercizi di Kegel mirano ad allenare il pavimento pelvico, ossia l’insieme dei muscoli e dei legamenti che si trovano nella cavità dell’addome e delle pelvi, la cui funzione è sostenere e regolare sia i genitali che l’apparato urinario, dalla vescica alla parte terminale dell'uretra.

E' molto importante mantenere allenato il pavimento pelvico per un riscontro positivo in ambito sessuale, infatti praticare la ginnastica pelvica aiuta durante il sesso a raggiungere orgasmi più intensi. Avere i muscoli pelvici tonici permetterà anche di sperimentare nuove posizioni sessuali, ispirandoci al Kamasutra.

Cosa sono e a cosa servono

Per ovviare al rischio dell'indeboilmento del pavimento pelvico e garantire sostegno all'apparato uro-genitale, Kegel ha pensato a una serie di esercizi molto facili ed eseguibili in qualsiasi luogo e momento della giornata.  Tale ginnastica comporta delle semplici contrazioni volontarie dei muscoli pubococcigei attuate in serie. Se praticati con regolarità e costanza, gli esercizi di Kegel apportano significativi miglioramenti e vantaggi sia per la sfera sessuale che in caso di problemi legati alla minzione.

Scopriamo insieme come si eseguono questi esercizi e perché è importante farli con regolarità.

Riproduzione riservata