Le 5 erbe del buonumore

Credits: Tips Images

Tra caldi e freddi improvvisi la primavera è sempre più bizzarra, ma i disturbi che porta non cambiano mai: stanchezza, agitazione, gonfiori, malumori e allergie. «Questi problemi capitano perché inizia un nuovo ciclo annuale che richiede un maggior impegno di energie da parte del nostro organismo» spiega il dottor Ottavio Iommelli, direttore dell'Ambulatorio di fitoterapia e agopuntura all'ospedale San Paolo di Napoli. «Ma i disturbi passeggeri di stagione si possono affrontare bene con gli estratti di piante: sono efficaci senza dare effetti collaterali». Vediamo, insieme all'esperto, quali sono i rimedi erboristici più adatti per affrontare cinque problemi comuni in questo periodo.

I rimedi dolci che danno energia
Se sei sempre assonnata. Sentirsi già stanchi al mattino e provare sonnolenza dopo i pasti è tipico di chi è sensibile al cambio di stagione. In questi casi fa bene il rosmarino, ottimo per dare la carica e anche per aiutare la digestione. Basta prenderlo sotto forma di estratto fluido, 20 gocce  in poca acqua, tre volte al giorno dopo i pasti.

Credits: Tips Images

I rimedi dolci che danno energia
Se ti senti nervosa. Quando l'ansia prende lo stomaco e non fa dormire ci vuole l'estratto di tiglio, ricco di oli essenziali e sostanze dall'effetto calmante: scioglie le tensioni nervose, favorisce il sonno e libera dalla stanchezza tipica dello stress. La forma più efficace è il gemmoderivato (Tilia tomentosa MG1DH), 50 gocce tre volte al giorno.

Credits: Tips Images

I rimedi dolci che danno energia
Se ti vedi gonfia. Per depurare l'organismo dalle tossine accumulate d'inverno è perfetta la betulla. Perché agisce sul ristagno dei liquidi, i depositi di grasso e sgonfia le gambe. L'ideale è preparare ogni giorno una tisana con un cucchiaino di foglie sminuzzate in acqua bollente da bere dopo i tre pasti della giornata.

Credits: Granata

I rimedi dolci che danno energia
Se soffri di allergia. Chi in primavera ha il raffreddore da fieno o gli occhi che lacrimano, può  puntare sul ribes nero. Ha un'azione simile al cortisone: è antinfiammatorio, attenua la reazione allergica ai pollini, senza dare effetti collaterali. Le dosi sono di 40 gocce di gemmoderivato (Ribes nigrum MG1DH) in poca acqua tre volte al giorno.

Credits: Grazia Neri

I rimedi dolci che danno energia
Se hai il morale a terra. Anche se le giornate si allungano e la luce del sole combatte quella triste malinconia invernale, può capitare di sentirsi giù. L'estratto di eleuterococco stimola il sistema nervoso ed è ottimo per recuperare buonumore ed energia. Si devono prendere, la mattina al risveglio, 40 gocce di tintura madre, in un po' d'acqua.

Foto

Una tisana o qualche goccina servono a superare la fatica e la tristezza tipiche del cambio di stagione. E iniziare la primavera con serenità

Riproduzione riservata