Pillole anticoncezionali: non solo contraccezione

I benefici della pillola anticoncezionale vanno al di là della contraccezione. Scopriamo quali sono

Contraccettivo efficace e sicuro al 100%, la pillola anticoncezionale non ha solo vantaggi contracce

Contraccettivo efficace e sicuro al 100%, la pillola anticoncezionale non ha solo vantaggi contraccettivi. Dall'anno della sua nascita (1960), la ricerca si è interrogata infatti sui suoi effetti sulla salute della donna, al di là dello scopo principale di evitare la procreazione indesiderata.

Tra i primi benefici si notano quelli di carattere "quotidiano": assumere la pillola vuol dire normalizzare il ciclo mestruale, ridurre i dolori mestruali ed attenuale la sindrome premestruale (quel complesso di fattori che va dall'irritabilità alla tendenza alla depressione, dalla ritenzione idrica al dolore al seno, passando per l'aumento dell'appetito e la svogliatezza).

Persino il flusso è ridotto con una notevole diminuzione del rischio di anemia, qualora si soffra di cicli particolarmente abbondanti.

Dato che la pillola inibisce il meccanismo dell'ovulazione, mette a riposo l’ovaio. La conseguenza

Dato che la pillola inibisce il meccanismo dell'ovulazione, mette a riposo l’ovaio. La conseguenza è che protegge la donna dalla formazione di cisti ovariche.

Per lo stesso motivo preserva la fertilità e riduce l'insorgenza di malattie infiammatorie pelviche, comportando effetti benefici sull'endometriosi.

È stato osservato inoltre che le donne che assumono la pillola anticoncezionale per 5 anni riducono

È stato osservato inoltre che le donne che assumono la pillola anticoncezionale per 5 anni riducono la probabilità di ammalarsi di tumori maligni alle ovaie e all'utero.

Conferme positive arrivano anche dal fronte della riduzione delle affezioni benigne al seno.

Non è da sottovalutare inoltre il fatto che i benefici della pillola coprano diverse fasce di età

Non è da sottovalutare inoltre il fatto che i benefici della pillola coprano diverse fasce di età femminili, come sottolinea la Professoressa Alessandra Graziottin, Specialista in Ginecologia-Ostetricia e Oncologia, e Psicoterapeuta in sessuologia: "È perfetta per la ragazza giovane, per la quale una contraccezione sicura significa poter imparare l’alfabeto dell’amore senza rischi, e che nello stesso tempo cerca un guadagno in termini di miglioramento estetico, specie per problemi di acne o eccessiva peluria, nonché di stile di vita, per la riduzione del dolore mestruale e la regolarizzazione del flusso che la pillola comporta."

Per la giovane donna, impegnata negli studi o nella professione, la sicurezza contraccettiva permette di perseguire i propri obiettivi senza rinunciare al sesso. Sapere inoltre che la pillola protegge dal rischio di fibromi, di cisti ovariche e di infezioni genitali la aiuteranno a mantenere integra la propria fertilità.

"Per la donna con figli contraccezione sicura può contribuire alla sua serenità, permettendo una d

"Per la donna con figli contraccezione sicura può contribuire alla sua serenità, permettendo una distribuzione migliore delle sue energie fisiche e psichiche, senza rinunce di intimità - prosegue la dottoressa Graziottin.

E che dire per la donna che si trova al delicato giro di boa degli anta, e deve a fare i conti con un corpo segnato dai primi segni di esaurimento ovarico? La pillola può aiutarla a contrastare quell’incipiente insonnia, dovuta alle prime alterazioni neuroendocrine della premenopausa, a ridurre quell’irritabilità premestruale, così crescentemente fastidiosa a questa età e, infine, ad attenuare quei piccoli segni del tempo che lo squilibrio ormonale preclimaterico mette impietosamente in risalto".

La pillola inoltre può ridurre l'incidenza dell'artrite reumatoide e di alcune malattie della tiroide.

(Fonti: SIGO, società italiana di ginecologia ed ostetricia)

Riproduzione riservata