Perdere peso restando toniche

5 CONSIGLI PER PERDERE PESO

1) Troppo spesso, quando si è a dieta, si eliminano i carboidrati. E si sbaglia. «Pasta e cereali forniscono zuccheri indispensabili anche per bruciare i grassi» spiega Sara Farnetti, nutrizionista. Ma vanno consumati una volta sola a pasto: se si mangia un primo, niente pane, mentre si possono abbinare verdura e pesce o carne o formaggio magro.

2) Riscoprite le uova: sono poco caloriche e ricche di proteine, facilitano la diuresi e se ne possono mangiare fino a quattro alla settimana. La cottura migliore: strapazzate, con un cucchiaino di olio, diventano più digeribili.
3) A ogni pasto assicuratevi di mangiare almeno una porzione di cetrioli, cipolle, finocchi, fragole, pesche bianche, ananas: combattono la cellulite perché contengono potassio che ha una potente azione drenante.
4) Carne di manzo, funghi, bieta e spinaci cotti, pomodori e formaggi stagionati tendono a trattenere i liquidi. Evitate di consumarli insieme.
5) Il pesce (crostacei e molluschi compresi) dà lo sprint al metabolismo perché contiene iodio. Fate in modo di consumarne una porzione tre volte alla settimana.

4 ESERCIZI PER UN CORPO SCATTANTE
1) «Un corpo tonico (cioè con poco grasso e molti muscoli) brucia più calorie anche a riposo» spiega la personal trainer Viviana Ghizzardi. Per rinforzarlo basta eseguire esercizi di contrazione cinque minuti al giorno. Eccone uno che, tra l’altro, rassoda un punto sexy: stringete i glutei per 10 secondi e poi rilasciate.
2) Un buon portamento dà una figura scattante. Per raddrizzare la schiena: in piedi a gambe divaricate con il busto flesso in avanti, braccia piegate, mani dietro le nuca. Sollevate i gomiti tenendo la schiena dritta. Ripetete 30 volte.
3) «Per aumentare la flessibilità, ogni mezz’ora, anche da sedute, fate delle torsioni laterali del busto e dei piegamenti in avanti» dice l’esperta. «Prevengono l’accorciamento dei muscoli tipico della postura da scrivania».
4) l Per allungare tutta la muscolatura: carponi, alzate la gamba destra, allineandola alla schiena, e il braccio sinistro, parallelo al suolo. Tenete la posizione 15 secondi, cambiate lato. Ripetete 20 volte.

3 MASSAGGI PER TONIFICARE

1) L'ultima novità anti-cellulite è coffeesculpture, un massaggio alla caffeina fatto in istituto» suggerisce Nennella Santelli, presidente dell’Unione nazionale estetisti professionisti. «Il trattamento inizia con esfoliazione, linfodrenaggio e massaggio tonificante. Ma il clou è l’applicazione di una mousse a base di caffeina lasciata in posa per mezz’ora. Infine, si stende sulle gambe una crema, sempre alla caffeina». Il tutto dura circa un’ora, il costo è di 80-90 euro.

2) Per rassodare pancia e punto vita il massaggio più efficace è una tecnica presa in prestito dal Tuina, la manipolazione cinese che alterna sfioramenti circolari intorno all’ombelico a tocchi più energici. In questo caso si solleva leggermente la cute dell’addome fra pollice e indice come per “scollarla” percorrendo tutta la pancia, fino ai fianchi, sempre in senso circolare.
3) Se si vuole migliorare la circolazione e tonificare i tessuti, il massaggio che serve è il brushing. Sulla pelle asciutta, con una spazzola per il corpo in setole naturali, si eseguono movimenti lenti e dolci dal basso verso l’alto, poi si prosegue con frizioni più intense. Alla fine, si applica un ricco fluido idratante.

Riproduzione riservata