Tornare con l’ex è una buona mossa?

Credits: shutterstock

La maggior parte dei single non ha dubbi: mai e poi mai tornare con l'ex, soprattutto se il motivo della rottura è un tradimento. Eppure ci sono alcune romantiche eccezioni

Quando si attraversa un momento di solitudine o in cui la vita sentimentale non è incoraggiante, o se i sentimenti che si provavano nei confronti dell'ex-partner non si sono mai estinti, non è raro trovarsi a fare un pensierino sulla questione: tornare o no insieme all'ex? Magari, complice qualche incontro focoso (a volte il sesso migliora notevolmente, quando ci si è lasciati) può tornare qualche ripensamento, che ben presto può trasformarsi in un dubbio amletico.

Se siete incastrate nella morsa dell'indecisione, sappiate che ben il 65% dei single italiani risponderebbe di no, in linea con il detto "la minestra riscaldata non è mai buona".

Sicuramente le storie importanti lasciano il segno: lasciare una porta aperta è un'opportunità per ricominciare con basi nuove, di accettazione reciproca e maggior comprensione. Ma non per ogni storia vissuta è sempre possibile cogliere (solo) i lati positivi e, a volte, le delusioni del passato lasciano il segno.

Ecco quindi una serie di consigli su quando è il caso di ricominciare e quando non lo è.

Quando è la donna a chiudere la storia

Secondo un sondaggio condotto dal club per single Eliana Monti, le donne sono più intransigenti degli uomini, perché la decisione di chiudere una relazione viene a lungo soppesata, prima di essere presa. Quando succede, spesso si tratta di una chiusura definitiva, e non di un colpo di testa dettato dall'emotività.

Quando è l'uomo a tornare sui suoi passi

Gli uomini, dal canto loro, sono più disponibili a riallacciare i rapporti e magari a iniziare una nuova relazione con la partner di una volta, e solo il 41% lo esclude a priori. Quindi, se è stato l'ex a tentare un riavvicinamento, è probabile che ci sia sotto qualcosa, che si tratti di una frequentazione senza impegno o di una relazione seria.

Quando è una questione di orgoglio

A quanto risulta dal sondaggio, non è rilevante se si è stati lasciati o se invece si è deciso di troncare, né il modo in cui la relazione è finita, se di comune accordo o in modo burrascoso. A quanto pare, è una questione di sentimenti e, soprattutto, di orgoglio. Ad esempio, nessuno (o quasi) tornerebbe con l'ex se c'è stato un tradimento, o se il partner era stato sospettato di infedeltà durante la precedente relazione. D'altra parte, nessuno vorrebbe avere le corna due volte, e ricostruire un rapporto di fiducia con chi ci ha feriti non è cosa facile, anzi, spesso è qualcosa che non si desidera affatto.

Quando ci si guarda intorno

Ma di motivazioni per cui non si tornerebbe mai insieme all'ex, ce ne sono altre: perché di uomini al mondo ce ne sono tanti, perché si innescherebbero le stesse dinamiche di coppia per cui ci si era lasciati, perché si finirebbe per litigare per gli stessi motivi, perché anche stare bene insieme, a volte, non basta.

Quando è solo una pausa di riflessione

Eppure, ci sono anche delle eccezioni, nonostante tutti i contro: a volte capita che in una storia d’amore ci siano delle pause di riflessione o dei momenti in cui entrambi i partner hanno la necessità di allontanarsi e fare un pezzo di strada da soli, prima di incontrarsi di nuovo. Insomma, nella vita non si può mai dire.

Tornare con l'ex: vero amore o nostalgia? Pro e contro

Quindi qual è l'elemento che può portare alla (giusta) decisione definitiva? In base a cosa dovremmo decidere se metterci una pietra sopra o se stare insieme di nuovo? Semplice, basta rispondere alla domanda: tornare con l'ex è un modo per accontentarsi?

Se la risposta è no, e nonostante tutto provi ancora qualcosa per il tuo ex e tra voi è finita perché forse non era il momento giusto per stare insieme... Perché non riprovare?

Al contrario, se a spingerti tra le sue braccia sono le vocine che ti dicono "quando lo trovo un altro così", "alla fine non stavamo poi così male insieme", o "almeno a lui non importava se mettevo il pigiamone con i pinguini", forse pensi di non meritarti di meglio o che non troverai mai l'anima gemella, allora hai bisogno di aumentare la tua autostima, più che di un ex fidanzato che finirebbe con l'essere un surrogato di ciò che veramente vuoi.

Meglio dare un taglio definitivo al passato e guardarsi intorno, senza essere impazienti: a volte essere single può essere un momento in cui fare chiarezza tra i propri desideri e mettersi alla prova, un periodo di straordinaria crescita personale, necessario a trovare un nuovo amore. Più grande e maturo, più felice, di qualsiasi altro. Insomma: il bello deve ancora venire.

Riproduzione riservata