AIDS ed epatite: esami gratis tutto l’anno

Milano in prima linea nella lotta alle malattie sessualmente  trasmissibili grazie all'impegno di laboratori e ospedali cittadini

Visto il successo dell'iniziativa San Raffaele contro l'AIDS del giugno 2010, l'azienda ospedaliaera milanese torna all'attacco e nel 2011 propone il servizio diagnostico gratuito per tutto l'anno.
 
Grazie infatti alla collaborazione tra il Dipartimento di Malattie Infettive dell’IRCCS San Raffaele, le sedi esterne di LABORAF Diagnostica e Ricerca San Raffaele, l’associazione Anlaids e ASL Milano Dipartimento di Prevenzione Servizio CRH-MTS-Malattie Sessualmente Trasmissibili, a partire dal 4 febbraio e per tutto il 2011, ogni primo venerdì del mese sarà possibile effettuare in forma anonima e gratuita il test rapido per l’individuazione nella saliva di anticorpi specifici dei virus HIV e HCV.
 
Il test, che non necessita di prenotazione, sarà disponibili in tre punti della città:

Punto prelievi LABORAF - Diagnostica e Ricerca San Raffaele
Via Spallanzani 15
dalle ore 12.00 – alle ore 15.00
 
Punto prelievi HSR, Stazione FN Cadorna
dalle ore 15.30 – alle ore 18.00
 
ASL di Milano – Servizio CRH-MTS
Viale Jenner 44
dalle ore 08.30 – alle ore 15.00
 
Quest'anno la campagna informativa non coinvolgerà solo i problema dell'AIDS: sarà data particolare attenzione anche al virus dell’epatite C, un’epidemia “dimenticata”, causata da un’infezione molto spesso asintomatica e che conduce nell’85% dei casi a un’epatite cronica, la quale a sua volta, nel 20-30% dei casi evolve negli anni in una cirrosi e infine in tumore.
 
Il Prof. Adriano Lazzarin, Direttore del Dipartimento di Malattie Infettive, IRCCS San Raffaele: “HCV condivide attualmente con HIV la trasmissione attraverso rapporti sessuali e talvolta le infezioni sono presenti entrambe, il che rende fondamentale offrire il test per HIV e HCV alla stessa popolazione".
 
Se prima degli anni ’90 le trasfusioni di sangue ed emoderivati e l’uso di strumenti non correttamente sterilizzati costituivano la principale fonte di infezione, oggi i controlli sulle donazioni di sangue e l’impiego di materiale monouso hanno praticamente azzerato le modalità di contagio: restano tuttavia a rischio quanti abbiamo subito trasfusioni o interventi odontoiatrici prima degli anni ’90 o che, in qualsiasi momento, abbiano fatto trattamenti estetici, piercing, tatuaggi, condiviso oggetti come rasoi, tagliaunghie, forbici, spazzolini da denti in contesti non igienicamente sicuri o, ovviamente, abbiamo avuto rapporti sessuali a rischio.
 
Il test per gli anticorpi specifici HCV e HIV avviene tramite un tampone orale, non invasivo e indolore e viene eseguito da operatori esperti; in ciascuna sede sarà presente un medico per restituirne l’esito. In caso di positività, si procederà a un test di controllo su un campione di sangue e quindi a fornire alla persona interessata le informazioni per ottenere il necessario supporto assistenziale nel più breve tempo possibile.

Il calendario dei prossimi appuntamenti:
4 marzo - 1 aprile - 6 maggio - 3 giugno - 1 luglio - 5 agosto - 2 settembre - 7 ottobre - 4 novembre - 2 dicembre

Riproduzione riservata