Crescere bambini attenti all’ambiente: 8 insegnamenti per eco-supereroi

Credits: Shutterstock

Dall'uso fondamentale della borraccia al pedibus scolastico: ecco 8 scelte ecofriendly da mettere subito in pratica con i nostri figli.

Nell’era dei cambiamenti climatici crescere dei bambini che sappiano amare e rispettare la natura è fondamentale. Non serve indottrinarli con parole che potrebbero non capire e non serve nemmeno spaventarli parlando di disastri ambientali, la ricetta per educare giovani ambientalisti è semplice: è sufficiente far capire loro che anche con piccoli gesti quotidiani possono fare la differenza e diventare dei veri supereroi per il Pianeta.

Ma come si cresce un eco-eroe? Ecco qualche consiglio per sviluppare fin da piccoli il rispetto per l’ambiente.

Non sei un pesce, ti basta poca acqua

A noi basta aprire un rubinetto per goderne a volontà, ma l'acqua non è un bene infinito! Anzi sta diventando sempre più scarsa ed è necessario imparare a non sprecarla. Da dove iniziare? Insegniamo ai bambini a preferire la doccia invece del bagno: con solo questo gesto potremmo registrare un risparmio del 75% del suo consumo. Per non parlare poi dell’importanza di chiudere il rubinetto mentre ci si lava i denti se ne risparmiano ben 6 litri ogni minuto. Una bella vittoria per i piccoli eroi della Terra. Un grande esempio per gli adulti.

Elettricità: stacca la spina quando non serve

Spegnere i giochi elettronici se si è finito di giocare, non lasciare le luci accese quando si esce da una stanza e staccare la spina del computer dopo aver fatto i compiti (non lasciandolo in standby), tutti questi gesti devono diventare delle azioni abituali. Così il risparmio energetico entrerà in modo naturale a far parte del loro bagaglio di conoscenze ed esperienze che ne faranno degli adulti eco-responsabili.

Bottigliette di plastica no grazie

Che sia a scuola, in gita o per una semplice passeggiata nello zaino mettiamo sempre la borraccia (in acciaio). In commercio se ne trovano tante: colorate, con disegni, personalizzabili, fate scegliere la loro preferita e diventerà per loro un’amica inseparabile anche quando saranno grandi. 

Fai da te ecofriendly

Mangiar bene è un’arte quindi educhiamo fin da piccoli ad una giusta alimentazione che faccia bene alla crescita ma anche al Pianeta. Quindi ben vengano frutta, verdura e prodotti fatti in casa ma attenzione alle materie prime. Scegliete sempre prodotti di stagione, a Km 0 e possibilmente biologici. Un piccolo orto sul balcone, anche solo degli "odori", aiuterà a far capire come nascono i nostri alimenti.

Tutto si trasforma...

Nulla si crea, nulla si distrugge. Ma che fine fanno i rifiuti? I nostri figli lo sanno? Poniamo loro questa domanda per poi partire in un bel gioco della differenziata da fare assieme. Al grido “dove lo metto?” sarà divertente andare alla scoperta della “casa” di ogni singolo rifiuto e come premio avremo un Pianeta più pulito. Fate attenzione però che i vostri figli potrebbero essere più bravi di voi!

Swap party: una festa per noi e l’ambiente

Abituiamo i bambini a pensare che quello che a loro non serve più può essere un tesoro per un’altra persona e viceversa. Quindi con parenti e amici organizziamo i famosi swap party sarà un modo per stare insieme e avere un guardaroba nuovo, a costo zero e soprattutto a ridotto impatto ambientale.

Regala un albero

Come insegnare alle nuove generazioni a prendersi cura di ciò che li circonda? È sufficiente un piccolo gesto come quello di adottare simbolicamente una pianta del parco vicino casa e accudirla giornalmente. Sarà bellissimo per loro vederla cambiare con le stagioni e crescere insieme a lei.

Con il piedibus è più divertente

Per spostarci da un luogo ad un altro è sempre necessario usare la macchina? No, facciamo vedere ai bambini che ci sono delle valide alternative molto divertenti e a zero emissioni. Un esempio?

Per portarli a scuola, se è possibile, invece di prendere l’autobus o la macchina scegliamo il piedibus. Sono ormai numerosi gli istituti che organizzano questa forma di “trasporto” sostenibile che altro non è se non una fila di bambini accompagnati naturalmente da adulti. Sarà un’occasione per socializzare, conoscere meglio i luoghi dove abitano e far capire che si può andare ovunque senza inquinare.

E poi ultima cosa, ma non meno importante, imparate ad ascoltare i più piccoli magari vi possono suggerire qualche altra buona idea salva-Pianeta.

Riproduzione riservata